F1 | Difficoltà Ferrari, Vasseur ricorda le prime avvisaglie

"La prima mattina del test abbiamo capito che le cose non sarebbero andate come speravamo", ha affermato il team principal del Cavallino

F1 | Difficoltà Ferrari, Vasseur ricorda le prime avvisaglie

Quello che si chiuderà ad Abu Dhabi nel prossimo weekend non è stato certamente un anno semplice per la Ferrari, con la scuderia del Cavallino che ha dovuto fare i conti con una monoposto molto complicata. Nonostante le criticità riscontrate lungo il cammino, soprattutto per quel che riguarda la gestione delle gomme, la SF-23 è riuscita a portare a casa una vittoria con Carlos Sainz nel Gran Premio di Singapore. Un successo che ad oggi, in attesa dell’appuntamento conclusivo allo Yas Marina Circuit, rappresenta l’unica vittoria non firmata dalla Red Bull in questa stagione.

Tra le novità che hanno caratterizzato il 2023 della Ferrari figura il cambio al vertice della Gestione Sportiva che ha visto l’addio di Mattia Binotto, con l’ingegnere italo-svizzero che ha chiuso la sua lunga esperienza professionale con Maranello durata oltre un quarto di secolo, e l’arrivo di Frederic Vasseur. Il francese, che ha dovuto fare i conti al suo arrivo in Italia con una monoposto già terminata, ha ricordato come già nei test invernali del Bahrain le sensazioni non erano positive. Malgrado le difficoltà riscontrate lungo il cammino, specialmente nelle primissime gare, la Ferrari è riuscita a migliorare le prestazioni della propria vettura e si presenta ad Abu Dhabi in piena lotta con Mercedes per il secondo posto nel Mondiale costruttori.

Al termine dell’appuntamento di Las Vegas, dove la SF-23 è andata a podio con un superbo Charles Leclerc ed ha ottenuto un’ottima sesta posizione in rimonta con Carlos Sainz, la Ferrari è riuscire a recuperare ben sedici punti sulla squadra della Stella portandosi a soli 4 punti di ritardo. Abu Dhabi dunque diventa decisiva per assegnare la platonica palma di vice campione del mondo nella classifica generale marche.

“Se ricordo il momento esatto in cui ci siamo resi conto che le cose non sarebbero andate come speravamo? Sì, la prima mattina del test. Penso che fosse già abbastanza ovvio – ha dichiarato Vasseur, discutendo con i media presenti a Las Vegas – Ma poi hai ancora qualche speranza, stai sviluppando la macchina, stai spingendo, speri di fare la pole position, di vincerne una o due gare. Penso che alla fine Max vincerà tutte le gare tranne tranne qualcuna. È stata una stagione difficile. La cosa più importante è quella di avere un quadro più chiaro possibile di ciò che stiamo facendo e cercare di migliorare: ci aspettiamo di ottenere risultati”.

1/5 - (1 vote)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati