F1 | Brawn non chiude al congelamento del motori: “Potrebbe rivelarsi necessario”

"Probabilmente verrà studiato un sistema di token per adattare le unità ai nuovi carburanti", ha affermato Brawn

Brawn non ha chiuso al congelamento dei motori, sottolineando come la scenario sarà valutato nel corso delle prossime settimane
F1 | Brawn non chiude al congelamento del motori: “Potrebbe rivelarsi necessario”

In una chiacchierata concessa ad Auto Motor Und Sport, Ross Brawn ha parlato del possibile freezing sui motori, sottolineando come Liberty Media stia valutando un’ipotesi di questo tipo per il futuro della Formula 1.

Una volta raggiunta una parità di livello tra le quattro power unit, infatti, Chase Carey e Ross Brawn potrebbero promuove un congelamento delle unità, così da tenere livellati non solo i costi, ma anche le performance.

“Ci sono due ostacoli da superare”, ha affermato l’inglese ad AMuS. “Il primo è sicuramente il fatto che i quattro motori debbano obbligatoriamente avvicinarsi in termini di performance. Il secondo, invece, è la volontà di promuovere curburanti carbon neutrale”.

“Per far questo, però, potrebbe essere necessario congelare gradualmente i motori”, ha proseguito. “Probabilmente verrà studiato un sistema di token che consentirà ai produttori di sviluppare e adattare i motori ai nuovi carburanti”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. idrija

    11 Novembre 2019 at 20:23

    INDY!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati