F1 | Allarme in casa Mercedes: “La nostra vettura è troppo fragile”

Questa l'analisi di Andrew Shovlin, ingegnere capo del team anglo/tedesco

I problemi potrebbero ripresentarsi anche nel prossimo weekend di Zeltweg
F1 | Allarme in casa Mercedes: “La nostra vettura è troppo fragile”

La vittoria di Valtteri Bottas a Zeltweg non ha nascosto alcuni difetti in seno alla Mercedes, in particolar modo legati all’affidabilità. Per gran parte della gara, sia il finlandese che Hamilton sono stati chiamati a gestire in maniera anche ossessiva le rispettive W11. Sono stati trovati diversi problemi di natura elettrica su molteplici sistemi presenti all’interno delle macchine. Difficoltà molto simili per le due vetture, e il problema difficilmente non si ripresenterà nel prossimo weekend sempre a Zeltweg.

“Complimenti a Valtteri e al team per il weekend in Austria – ha detto Andrew Shovlin, ingegnere capo della Mercedes. Lui ha guidato molto bene per tutto il fine settimana e ha meritato la vittoria. La gara è stata piuttosto dura: abbiamo avuto alcuni problemi nell’arco dei tre giorni che stanno causando un accumulo di noie elettriche sui vari sistemi, e a metà gara entrambe le macchine sono andate in difficoltà. Il nostro obiettivo era quello di portarle al traguardo, quindi cercavamo di far capire ai due piloti di non esagerare sui cordoli e di rasserenare un po’ la power unit. Il primo stint è stato piuttosto semplice: Valtteri doveva allungare il divario da Max e Lewis stava recuperando. Nell’incidente con Albon pensavamo che fosse stato lasciato lo spazio sufficiente per rimanere in pista, quindi è stato deludente ricevere la penalità, ma a volte succedono queste cose in gara”.

“Il tempismo con la quale è uscita la Safety Car non è stato eccezionale per noi: saremmo stati in grado di far entrare le due vetture, ma non volevamo avere il pensiero di effettuare sorpassi viste le vibrazioni, quindi sarebbe stato troppo rischioso. Esamineremo tutto prima di domenica prossima. Avremmo anche potuto fare un lavoro migliore per mantenere Lewis a podio, ma quando Valtteri ha rallentato per la bandiera gialla al 69° giro, lui si è fatto prendere un po’ dal panico. Comunque – conclude Shovlin – la nostra vettura è molto veloce, ma in questo momento troppo fragile. Non abbiamo molto tempo per risolvere i problemi, e visto che il tracciato sarà lo stesso il prossimo fine settimana, sarà una scommessa! Nei prossimi giorni lavoreremo sodo per risolvere questi problemi. Per i fan una nota positiva: sarà improbabile che la seconda gara possa essere un copia e incolla della prima”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. Zac

    7 Luglio 2020 at 14:07

    «Non chi comincia, ma quel che persevera»… (cit. LdV)

  2. Roberto

    Roberto

    7 Luglio 2020 at 17:57

    Sempre con sta tiritera della vostra affidabilità, poi arrivate sempre in carrozza al traguardo e sempre davanti. Patetici! …o forse ipocriti?

  3. pepito1

    7 Luglio 2020 at 18:34

    Come vorrei che fosse così fragile la Rossa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. attilio

    8 Luglio 2020 at 09:34

    verissimo. vorrei che la rossa fosse così fragile come la mercedes.
    poi pero vorrei anche che la FIA ( se vero come riporta la gazzetta dello sport ) sembra che durante il fermo imposto dalla FIA per il Covid 19, sembra che honda red bull mercedes, abbiano fatto fare da esterni su disegno evidente loro, particolari inerenti motore fondo macchina alettoni ecc ecc. mentre a maranello hanno rispettato il fermo. ripeto è da valutare e controllare. ma se così fosse?????

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati