F1 2020: qualifica in quattro manche, ipotesi ancora viva

Il format prevederebbe l'eliminazione dei quattro piloti più lenti in Q1, Q2 e Q3 con gli otto più veloci a giocarsi la pole position

F1 2020: qualifica in quattro manche, ipotesi ancora viva

Lo Strategy Group e la F1 Commission, nella riunione tenutasi nella giornata di martedì a Londra, hanno discusso della possibilità di aumentare a quattro le manche che andrebbero a comporre la sessione di qualifiche a partire dalla prossima stagione.

Le discussione, in base ai rumors che stanno circolando in queste ore, non hanno portato al momento a nessuna fumata bianca ma l’idea sta prendendo sempre più piede ed è probabile che venga accettata in qualche modo. Il nuovo format vedrebbe eliminate le quattro vetture più lente nella Q1, Q2 e Q3 con le otto monoposto più veloci che si sfiderebbero per la conquista della pole position.

Questa nuova struttura delle prove ufficiali potrebbe creare più incertezza in pista, in quanto i migliori piloti dovrebbero completare al meglio le prime tre manche per accedere a quella finale onde evitare eliminazioni premature.

Con l’eventuale riorganizzazione delle qualifiche bisognerebbe anche rivedere la distribuzione dei set di gomme che ogni singolo pilota potrà avere a disposizione per le varie manche, con Pirelli che al momento sarebbe restia a fornire treni aggiuntivi.

F1 2020: qualifica in quattro manche, ipotesi ancora viva
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati