Ecclestone: “I giovani non mi interessano”

Il boss della F1 ha anche paragonato Caterham e Marussia a Pistorius

Ecclestone: “I giovani non mi interessano”

Bernie Ecclestone non ha intenzione di attivarsi per attrarre le nuove generazioni. Lo ha dichiarato senza mezzi termini al magazine Campaign Asia-Pacific.

“Non mi interessano Twitter, Facebook o simili. Evidentemente sono troppo vecchio perché non riesco davvero a percepirne il valore e neppure capisco i bisogni dei giovani – il suo commento – Oggi mi viene chiesto di trovare un modo per avvicinare i quindicenni alla F1, ma per quale motivo? Marchi come Rolex e UBS che ci rappresentano non hanno nulla a che vedere con loro. Non possono vendergli niente visto che i ragazzi non hanno soldi. Personalmente preferisco rivolgermi a settantenni con il portafoglio pieno. Chi vuole una platea del genere vada a pubblicizzare Disney”.

Infine il colpo letale rivolto a Caterham e Marussia:”Nessuno sentirà la loro mancanza dato che non sono scuderie di primo piano. La gente ne conosce il nome solo per i problemi che stanno avendo. Per restare in mente si deve fare qualcosa. Prendete ad esempio Oscar Pistorius, nessuno si è preoccupato delle medaglie vinte tutti però sanno cosa gli è successo dopo”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

19 commenti
  1. -Leon-

    14 Novembre 2014 at 17:20

    ma questo ha battuto la testa e sta dando i numeri.
    ma cosa aspettano a farlo fuori?

  2. MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

    14 Novembre 2014 at 17:25

    spero che ci si affoghi con i soldi..
    ma dai, ma stiamo scherzando? uno così va allontantato il prima possibile.. se continua in questo modo la F1 morirà definitivamente..

    senza il cambio generazionale dei tifosi fra poche decine di anni che la seguirà più la F1? i vecchiettini con la dentiera ad un passo dalla morte?

  3. albo94

    14 Novembre 2014 at 17:31

    La sua fine coinciderà con la rinascita della f1. Amen

  4. Slowtrack

    14 Novembre 2014 at 17:57

    Su su… non trattate troppo male lo zio Bernie. Anzi, ringraziatelo. Per cosa? Ma per avervi fatto sentire come si discute dietro le porte chiuse di un cda. Evviva la franchezza. Questi sono i valori della F1 attuale, prendere o lasciare. Se poi volete fare i romantici, ci sono centinaia di ore di F1 su Youtube…
    Adesso vi lascio. Vado a guardarmi il gp di Monaco del ’79…

  5. Marcoct212v

    14 Novembre 2014 at 18:09

    Partiamo dal presupposto che se la F1 ti piace ne Rolex ne Ubs ti devono vendere niente.

    Penso che la F1 debba dare interesse per quello che offre in pista e non debba fare interesse alla massa per potergli vendere qualcosa.

    Credo che questa intervista dimostri perché la F1 da poco interesse ed è in crisi di interesse.

  6. mauroo

    14 Novembre 2014 at 21:53

    purtroppo tutti sti paren de paperoni stanno sempre più allontanando noi appassionati, che nei loro confronti siamo praticamente nullatenenti ,operai e schiavi senza parola, da tutto quello che non possiamo o potevamo , qualche volta permetterci .

    più soldi hai ….più te ne freghi di quello che hai intorno…..a meno che non abbia un conto milionario .

  7. filo77

    14 Novembre 2014 at 22:29

    A Ecclestone…. ma baffffanculo va……

  8. Slauzy

    15 Novembre 2014 at 02:14

    E il significato della parola sport?

  9. Leone di Kerpen

    15 Novembre 2014 at 07:37

    Personalmente a 15 anni non seguivo la F1, ho iniziato a seguirla verso 25 anni
    Poi, a me non ha mai venduto nulla, fosse per me sarebbe un morto di fame!
    Però o ammiro per la franchezza ! Lui la vede cosi, lui è Ecclestone … chi lo critica chi è ? Chi gli da i soldi…… Se è così non dateglieli e non criticatelo!

    • grippato

      15 Novembre 2014 at 09:28

      Difatti.
      Inoltre spesso ci si accorge di qualcosa solo quando se ne sente la mancanza. Se tutti quelli che si sentono tirati in causa, il prossimo gp non lo guardano (o tramite streaming), scommetto sarebbe una cifra non indifferente, che farebbe calare non poco gli ascolti.
      Ma chi lo farà davvero?
      Il punto è che si, è difficile rinunciare a una passione, ma è come sentirsi dire dal gestore di un bar che per lui puoi andartene tranquillamente affanculo.
      Voi tornereste in quel bar?
      Io no.

      • Slowtrack

        15 Novembre 2014 at 10:59

        Se è l’unico bar della zona… temo che dovrò tornarci. A maggior ragione nel bar F1 che è l’unico al mondo.

      • grippato

        15 Novembre 2014 at 13:21

        Francamente? Allora meglio niente. E non lo dico per tirarmela eh, si trova sempre un’alternativa.
        E siccome il motorsport è così vasto, una valida alternativa c’è.
        Io da un po’ di tempo seguo il WEC, a mio parere tecnicamente e sportivamente molto interessante, LeMans poi regala sempre emozioni.
        Certo, LeMans è una, non è la stessa cosa, ma anche gli altri appuntamenti non sono male.
        E comunque nel frattempo è un ottima alternativa.
        Con la MotoGP avevo smesso con la morte di Simoncelli. Già non mi appassionava più, quello è stato un colpo troppo forte.
        Mi sono riavvicinato giusto quest’anno, e informandomi sulle stagioni passate, non credo di essermi perso nulla.

  10. Davide78d

    15 Novembre 2014 at 11:08

    la massima espressione del capitalismo un sanguisuga … non a caso tutit lo odiano!

  11. Maury_m

    15 Novembre 2014 at 13:53

    Ai giovani non sono interessati a Eccle-stonato.

  12. amedim

    15 Novembre 2014 at 20:08

    Vedete i soldi come rendono una lersona. O i soldi o l’eta resta il fatto che questo non sa più quello che dice.

  13. Dario

    16 Novembre 2014 at 18:24

    Questo non si e’ forse reso conto che i circuiti sono ormai vuoti e che se alla gente interessasse ancora la F1 farebbe l’abbonamento a sky mentre anche sky mi sembra che proprio non stia facendo grossi affari…Sinceramente anni fa non mi perdevo una gara ora a malapena mi ricordo che c’e’ il Gp perche’ non mi diverte piu’ e non da ora ma anche quando dominava solo la Ferrari. E’ sempre cosi’ sono cicli che producono auto stratosferiche e che annoiano gli spettatori perche’ la F1 non riesce mai a fare regolameti che diano piu’ macchine competitive e quest’anno con la buffonata dei motori elettrici hanno solo fatto le fortune di chi i motori li vende cosi’ le piccole squadre che riempivano la gliglia ben presto scompariranno. Ma quando mai si facevano collette per raccogliere soldi per fare almeno l’ultimo GP dell’anno?

  14. gr8wings

    17 Novembre 2014 at 13:41

    nemmeno ai dinosauri interessavano i mammiferi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati