De la Rosa: “Non ci sarà più un team spagnolo in F1”

La HRT rischia la chiusura, in caso di salvezza non sarà più spagnola e cambierà nome

De la Rosa: “Non ci sarà più un team spagnolo in F1”

Pedro de la Rosa ha ammesso di aver lasciato il Brasile, dopo l’ultima gara della stagione 2012 con un reale senso di tristezza. Thesan Capital, proprietaria di HRT, non è più in grado di finanziare il team e molto probabilmente la gara di Interlagos sarà l’ultima per l’HRT.

“Abbiamo concluso la stagione con così tanta incertezza” ha dichiarato de la Rosa ad Antena 3. “Continueremo? Cambieremo nome? Ciò mi rende triste perché quando parlo con i meccanici non so se magari sarà stata l’ultima volta che abbiamo lavorato insieme. Abbiamo iniziato questo progetto pensando a lungo termine”.

“Qualunque cosa accada, per molte ragioni, il team non sarà più spagnolo e questo è il più grande rammarico per me. Probabilmente non vedremo mai più un team spagnolo in F1” ha concluso de la Rosa.

De la Rosa: “Non ci sarà più un team spagnolo in F1”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. Turez83

    27 novembre 2012 at 12:09

    Catastrofico De La Rosa..beh sa che senza la HRT questa sarà stata molto probabilmente la sua ultima stagione.Onestamente le prestazioni di questo team sono state deludenti..Marusse e Catheram almeno hanno battagliato un pò..speriamo in scuderie con prestazioni più livellate…magari qualche scuderia italiana.

    • Federico Barone

      27 novembre 2012 at 13:10

      L’unico paese che può mettere in piedi un team di F1 in questo momento è la Germania (o la Gran Bretagna). Il sud dell’Europa è in profonda crisi.

      • Federico Barone

        27 novembre 2012 at 14:07

        Mi riferisco ai soli paesi europei…

  2. un meccanico della dacia Logan e Duster

    27 novembre 2012 at 13:16

    é stato gia uno sforzo enorme terminare il campionato.
    Mi tolgo il cappello davanti a 2 piloti che hanno rischiato come si rischiava negli anni ottanta e alla scuderia perche almeno ha terminato l’anno. Evito critiche,visto che le conoscono tutti

  3. Gyro

    27 novembre 2012 at 14:11

    Spero che fallisca e non venga venduta, un mostro orrendo come la Cina, che maltratta i bambini per fargli vincere medaglie alle olimpiadi, NON DEVE DEBUTTARE IN FORMULA 1! MAI!

    • MAAXXX - Tifoso Ferrari Moderato

      27 novembre 2012 at 15:55

      cosa centra la Cina? non è una critica.. è una domanda, dovrebbe rilevarla un investitore cinese?

  4. TifosoRosso

    27 novembre 2012 at 15:17

    Purtroppo non la può neanche comprare la Ferrari e farne un team satellite perchè il regolamento lo viete esplecitamente in modo chiaro e perentorio.
    Poi ci sono le scuderie che non rispettano il regolamente e non vengono punite ma questo è un altro discorso…

    • luciano

      27 novembre 2012 at 15:33

      infatti la toro rosso non è un team satellite… si progetta la vettura da sola, e non ha niente in comune con la redbull.. a parte chi caccia i soldi.. e a mio parere, non ha mai favorito la redbull

      • Ferio

        27 novembre 2012 at 15:47

        Cosa? Ma le vedi le gare? Quando vettel doveva recuperare, Ricciardo e Vergne andavano a farsi un giro nei parcheggi fuori dalle curve per non intralciare minimamente..

  5. luciano

    27 novembre 2012 at 15:28

    secondo me in f1 i campanilismi non sono necessari… fare una squadra di una sola nazionalità non ha senso è si è visto… le altre squadre piu internazionali lavorano meglio..

  6. Agisette

    27 novembre 2012 at 17:03

    A me vedere più team in f1 fà sempre piacere… quindi spero che ci sia un fondo che la rilevi e che la faccia crescere in modo da combattere almeno con le catheram o toro rosso

  7. maifor88

    27 novembre 2012 at 20:39

    sarebbe bello vedere qualche team di GP2 approdare in formula 1. la arden, la rapax, magari la coloni…cè ne sono un sacco anche italiani e magari Valsecchi potrebbe avere la sua occasione che merita, al pari di Filippi

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Pirelli mette all’asta l’HRT

L'aveva acquistata per scopi promozionali
La Pirelli cerca anime pie interessate all’HRT del 2011 acquisita alla fine della scorsa stagione, quando dopo il ritiro della