Campionato F1 2013 su Sky: Ognuno sarà il regista del proprio Gran Premio e delle proprie emozioni

Il team di Sky Sport è pronto a portarci proprio “dentro la F1”

Campionato F1 2013 su Sky: Ognuno sarà il regista del proprio Gran Premio e delle proprie emozioni

Dopo avervi raccontato da un punto di vista “distaccato ed asettico” quelle che sono le novità che verranno introdotte da Sky per il nuovo campionato di Formula Uno, sempre più vicino ai nastri di partenza, passiamo ora a fare qualche considerazione più sul personale, cercando di capire come andremo a vivere ogni Gran Premio sul nuovo canale dedicato “Sky Sport F1 hd”.

Dato ormai per assodato il fatto che, per non perdersi nessuno dei Gran Premi del campionato 2013, è necessario avere un abbonamento a Sky, poichè la Pay Tv satellitare ha l’esclusiva (e non è ancora chiaro se e quanti gran premi verranno trasmessi in chiaro, presumibilmente dalla Rai), e tralasciando ogni valutazione sul servizio fin ora offerto dall’emittente pubblica, bisogna dire che, quello che Sky promette di dare ai suoi abbonati al pacchetto Sport, è davvero “tanta roba”, perchè ci permetterà di vedere la Formula Uno come mai avevamo fatto prima.

Attraverso il “mitico” tasto verde, che chi è già abbonato a Sky conoscerà sicuramente molto bene, saremo noi infatti ad essere i registi del nostro gran premio: potremo scegliere di “salire” in macchina con il nostro pilota preferito, osservare i movimenti in pit lane grazie alle telecamere dedicate, potremo guardare il live timing, le posizioni in pista delle varie vetture, e rivedere tutti gli highlights. E se siamo indecisi, potremo anche guardare in contemporanea, con lo schermo diviso in quattro parti, il live della gara, una inquadratura on-board, il live timing, ed il race tracker. Insomma, ci sarà davvero l’imbarazzo della scelta.

Ma non bisogna dimenticare neanche le funzionalità del decoder My Sky Hd: vi siete persi un sorpasso? via con il replay “fai da te”, grazie alla possibilità di rivedere quanto appena accaduto. Vi sta chiamando il vostro capo nel momento clou della gara? Fermi tutti, bandiera rossa, si riparte quando finisce la chiamata. Non volete fare la classica levataccia per i gran premi dall’altra parte del mondo? Nessun problema, con My Sky registrerete tutto.

Ma le novità non saranno soltanto concentrate durante il Gran Premio, perchè con ben 30 ore di diretta ogni week-end di gara, ciò che vogliono fare quelli del team di Sky Sport è portarci proprio “dentro la F1”, per vivere ogni tappa del mondiale davvero molto da vicino.

La squadra messa insieme da Sky Sport, che si occuperà di raccontarci l’intero campionato, promette sicuramente bene: ci saranno due piloti di grandissima esperienza, come Marc Genè e Jacques Villeneuve, affiancati nelle telecronache da Carlo Vanzini, che già in passato ha dato dimostrazione della sua competenza e professionalità. Non mancheranno poi gli approfondimenti tecnici curati da Fabiano Vandone, preziosi per scoprire nel dettaglio il lavoro dei progettisti e le evoluzioni a cui saranno sottoposte le monoposto nel corso della stagione. Il tutto sarà accompagnato dalla costante presenza di Sarah Winkhaus, presentatrice espertissima di Formula 1 (e donna davvero “notevole”), che sarà un po’ l’equivalente di quello che è Ilaria D’Amico per il calcio.

Sarah Winkhaus

Ma l’offerta di Sky Sport F1 Hd non si limita soltanto al week-end di gara, perchè il nuovo canale dedicato alla Formula 1 andrà in onda 24 ore su 24h, e dunque, durante la settimana, non mancheranno rubriche, approfondimenti, e molto altro ancora.

Insomma, ce n’è abbastanza per rendere davvero contenti gli “F1 addicted”, ma anche per riavvicinare a questo sport quelli che, negli ultimi anni, avevano perso un po’ di interesse, e che magari, vivendo il campionato da questa nuova prospettiva, potrebbero avere un ritorno di fiamma.

Noi, vi confessiamo, stiamo davvero scalpitando in attesa del via di questo nuovo campionato, che già di suo, dopo le tantissime emozioni della scorsa stagione, si preannunciava molto promettente. Se poi avremo pure la possibilità di viverlo così, diciamo molto più da “vicino”, il rischio è quello di attaccarsi allo schermo della tv per la prima sessione di prove libere, per staccarsi soltanto la domenica sera, finiti tutti gli approfondimenti post-gara, con buona pace delle mogli, che si lamenteranno del vostro isolamento, e dei bambini che non potranno più vedere Disney Channel.

Gianluca Mauriello

Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

63 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati