Arrivabene amareggiato: “Penalità eccessiva e ingiusta”

Il team principal Ferrari: "Un podio meritatissimo tolto dalla burocrazia"

Arrivabene amareggiato: “Penalità eccessiva e ingiusta”

“Poteva essere una giornata dal sapore speciale, con un podio meritatissimo che ci è stato tolto dalla burocrazia”, ha dichiarato Maurizio Arrivabene alla fine del Gran Premio del Messico, dopo che Sebastian Vettel ha dovuto cedere il 3° posto – conquistato dopo i 5 secondi dati a Max Verstappen – a causa di un’ulteriore penalità di 10 secondi – e 2 punti sulla patente – che l’ha fatto scivolare addirittura in quinta posizione, alle spalle delle due Red Bull.

La sanzione? Inevitabile dopo una manovra giudicata “potenzialmente pericolosa”, come quel cambio di direzione nel duello con Daniel Ricciardo: “Purtroppo siamo stati penalizzati da una decisione inappellabile dei commissari che ritengo troppo pesante e, per certi versi, ingiusta, ha continuato il team principal.  E poi ha continuato: “Tutta la squadra aveva dimostrato carattere rimanendo unita e concentrata in un momento difficile. La strategia comunque ci aveva permesso di recuperare posizioni, i due piloti hanno fatto un ottimo lavoro”, ha poi concluso davvero amareggiato e nervoso nei confronti di un provvedimento davvero eccessivo.

E anche lo stesso Vettel, protagonista del “giallo”, non ne capisce il senso. Il tedesco è convinto di essere nel giusto e di non aver commesso nulla di irregolare: “Rispetto moltissimo Ricciardo e non è bello quando due macchine si toccano. A mia difesa posso dire che stavo lottando con tutte le forze, ho cercato di lasciargli comunque un minimo di spazio e penso di averlo fatto”, ha dichiarato. E sulla battaglia precedente con Verstappen ha detto: “Eravamo più veloci, così siamo riusciti a mettere Max sotto pressione: sicuramente non esa facile passare, ma lui ha fatto un errore, ha tagliato la strada e non mi ha dato indietro la posizione nonostante gli fosse stato detto di farlo”.

Fabiola Granier

Arrivabene amareggiato: “Penalità eccessiva e ingiusta”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

21 commenti
  1. MF

    31 ottobre 2016 at 10:30

    Chi ha amato questo Sport non può che essere amareggiato nel constatare che la Formula1 è finita…

  2. Aanto

    31 ottobre 2016 at 10:58

    Evviva il wrestling !!! Ero sicuro che sarebbe arrivata questa decisione.

  3. BlackPanther

    31 ottobre 2016 at 11:12

    A Interlagos direi di giocare a tagliare le curve e per l’anno prossimo un programma in stile Manor 2015 e nei doppiaggi ostacolare Verstappen con entrambe le macchine, tanto si può avere una superiorità come quella della Mercedes ma con dei commissari così non si vince nulla.
    Comunque spero che durante il GP ci sia qualche processione in paese che vado a vedere quella, livello noia uguale, ma almeno non ti fa inc…re

  4. Magu

    31 ottobre 2016 at 11:14

    Questo è sempre a piangere il suo pilotino tedesco offende a destra e a manca i suoi colleghi che si trovano davanti….ha inveito anche contro Massa che stava difendendo la sua posizione…parlare meno e lavorare meglio sulla vettura noo?

  5. pippo

    31 ottobre 2016 at 11:16

    certo che penalizzare manovre come queste allora a Verstrappen devono strappare la licenza di guida a vita

  6. lor

    31 ottobre 2016 at 11:31

    Ah, se ci fosse Enzo Ferrari.
    Ritirerebbe subito la squadra dai prossimi gran premi e andate tutti a ffan…

  7. mrwolf

    31 ottobre 2016 at 12:52

    Decisione semplicemente assurda.
    Arrivabene non all’altezza del ruolo. Con Jean Todt non si sarebbero mai permessi di fare una cosa del genere. Mi aspetterei un ricorso che ovviamente non ci sara’.

  8. piciacia

    31 ottobre 2016 at 13:18

    straordinario, giudicare pericolosa la guida di Vettel quando Verstappen da quando è in Redbul ha fatto un disastro, frenate in rettilineo con Raikkonen attaccato, csmbi di direzione multipli, frenate con cambi di direzione su Hamilton, cioè il povero Kwyviat in confronto è un pivello…ma a lui non gli è mai stato detto un ca@@ e mai tolto nessun punto sulla patente…Direi ottimo. Hanno visto che comportandosi cosi porta audience e lo appoggiano a fare quel che ca@ò gli pare e piace, peccato che questo non è sport, è un altra cosa..

  9. calimero0123

    31 ottobre 2016 at 13:28

    Ferrari, cosa aspetti per farti rispettare ? Neanche piu le p..le hai ?

  10. frankye

    31 ottobre 2016 at 13:32

    La Ferrari ormai conta quanto la Manor

  11. Daytona

    31 ottobre 2016 at 13:33

    Marchionne e Arrivabene contano in F1 quanto il due di picche!
    Nessun potere,nessun carisma,se ci fosse ancora stato il Drake,prima sarebbe andato personalmente a prendere a calci in c**o lo sbruffoncello olandese,poi avrebbe riservato lo stesso trattamento ai commissari e infine ai suoi uomini,assolutamente incapaci di gestire un team prestigioso come quello Ferrari.
    Se tutte le penalizzazioni inflitte ai piloti della Rossa quest’anno le avessero prese in Mercedes, Wolff Lauda e c avrebbero già da tempo ribaltato il tavolo della ma-FIA.

    Il nostro ha sempre quell’aria sottomessa e spaventata che sembra appena reduce da una colonscopia..non si può vedere Arrivabene,e il suo grande capo è un incompetente totale in ambito F1, purtroppo questa è la cruda realtà!

  12. attilio

    31 ottobre 2016 at 13:51

    Caro Arrivabene siete troppo molli. se avete le palle,
    oggi tu e marchionne richiedete con urgenza una riunione alla FIA . per non farvi prendere più per il naso. minacciare se necessario il ritiro dalla F1.
    non per avere l’ingiusto, ma per avere il GIUSTO ed il rispetto delle REGOLE.

  13. attilio

    31 ottobre 2016 at 13:54

    La F1 sta diventando Ridicola. prima o poi si inventeranno che non si possono fare più i sorpassi.
    così tutto verrà deciso alla prima curva.
    Ma vi ricordate gli spettacoli villeneuve Arnoux.
    e tantissimi altri.
    così per me la formula uno stà morendo.
    FUORI FERRARI FUORI. senza di voi chiudono ancora prima del tempo.

  14. and.90

    31 ottobre 2016 at 16:33

    Ma voi tutti che chiamate a gran voce la giustizia e il rispetto per le regole, vi rendete conto che state facendo cagnara proprio perchè le regole sono state rispettate ed applicate sul vostro beniamino?
    Dopo la scorsa gara la direzione corsa l’aveva detto chiaramente: non sarebbero più stati tollerati comportamenti come quelli tenuti da Verstappen in fase di difesa dai sorpassi.
    Vettel ha agito al livello di Verstappen, forse anche peggio, in quanto l’olandese non è mai andato tanto vicino a causare un incidente per evitare di farsi superare.
    E la direzione gara ha agito come promesso. Penalizzando il pilota Ferrari.
    Non vedo cosa abbiate da lamentarvi. Avevano promesso un metro più severo e così han fatto.
    Il comportamento è ineccepibile.
    Han penalizzato l’olandese come si meritava e ancor più il tedesco, come si meritava.
    Vettel ha tenuto un comportamento proprio quando ormai non era più tollerato. Probabilmente l’avesse fatto nelle gare scorse gliel’avrebbero fatta passare liscia come per Verstappen. Ma la direzione gara ha agito correttamente. Aveva avvertito che avrebbe agito severamente. E l’hanno fatto.

    La verità è che voi tifosi ferraristi siete un po’ come i tifosi calcistici. Non sapete cosa sia l’obiettività

  15. dany5sv

    31 ottobre 2016 at 16:39

    Maledetti, hanno rovinato uno sport fantastico, maledetti.

  16. 12cilindri

    31 ottobre 2016 at 17:36

    il mio commento è in attesa di moderazione ma se non ho scritto niente di offensivo ,ma andate al quel paese moderatori del cavolo!!!!!

  17. Daytona

    31 ottobre 2016 at 19:14

    Veramente,hanno rotto le balle con sta moderazione senza motivo!!

  18. BlackPanther

    31 ottobre 2016 at 19:15

    “L’olandese non è mai andato tanto vicino a causare un incidente per evitare di farsi superare”.
    And.90, Vettel e Ricciardo non hanno rovinato minimamente le macchine.
    Verstappen ha rotto mezza ala a Kimi in Ungheria e a Spa ha rallentato su un rettilineo da 350km/h mentre Raikkonen tentava il sorpasso, oltre ad averlo condotto più volte fuori dal tracciato per evitare ulteriori contatti. Ci fosse stato Montoya Verstappen avrebbe 80 punti in meno in classifica.

    • and.90

      1 novembre 2016 at 09:29

      Ma io mica sto difendendo Verstappen. In quell’occasione mi sono imbufalito a vedere cosa combinava, così come domenica mi sono incacchiato a vedere il suo taglio curva.
      Allo stesso modo me la sono presa con Vettel a vedere la sua manovra oscena.
      Questo è la differenza. Vi manca l’obiettività.

  19. Daytona

    31 ottobre 2016 at 20:44

    Concordo con BlackPanther.
    Il.buon Juan Pablo cosi come Jaques Villeneuve, lo avrebbero già preso a legnate.
    Oltre agli 80 punti,avrebbe anche qualche dente in meno,lo sbruffone

  20. cpJack

    1 novembre 2016 at 10:14

    se a vettel hanno dato una punizipne cosi per aver fatto resistenza a versbatten cosa gli dovrebbero fare ? ricciardo mi pare che stia prendendo il peggio dal suo compagno con attacchi suicida , o e’ lotta o ci rispetta , no che quelli della red truff fanno quello che gli pare tanto pagan gli altri , sempre piu allucinante questa formula falsa XD

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati