Alonso: “Il miglior quarto posto in griglia della mia carriera”

Lo spagnolo soddisfatto del risultato dopo l'incidente con Kvyat

Alonso: “Il miglior quarto posto in griglia della mia carriera”

Fernando Alonso ha detto di non essere mai stato così felice del quarto posto su una griglia di Formula 1, dopo il contatto con Daniil Kvyat che danneggiato la sua Ferrari nelle qualifiche del Gran Premio della Malesia.

La Ferrari e la Toro Rosso si sono toccate alla curva 4 all’inizio della Q2.

La Ferrari è stata in grado di riparare la vettura in tempo per permettere ad Alonso di riprendere, aiutato da una breve bandiera rossa per recuperare i detriti dell’incidente.

“Sono così felice di questa qualifica – è probabilmente il miglior quarto posto nella mia carriera”, ha detto Alonso.

“E’ stata una qualifica così caotica, soprattutto alla fine con una vettura che è stata danneggiata.”

“Nelle curve a destra riuscivo a muovere il volante con un dito e in quelle a sinistra non potevo nemmeno muoverlo con entrambe le mani.”

“Quindi era molto pesante su un lato e molto leggero dall’altro, e questo in condizioni di bagnato non e’ il modo più semplice per guidare la macchina.”

“Siamo riusciti a mettere la macchina in pista per completare i giri e quei giri sono stati abbastanza per il quarto posto e quindi dobbiamo essere molto felici.”

Alonso ha ammesso di non aver visto Kvyat , ma ha anche suggerito che il russo e’ stato troppo aggressivo.

“Ovviamente è stata una situazione spiacevole, posto sbagliato al momento sbagliato”, ha detto Alonso.

“Io non l’ho visto, questa è la verità. Ho girato e ho sentito solo il colpo.”

“Non ho visto un replay e quindi non so da dove provenisse, se era in ritardo di frenata non lo so.”

“Sicuramente è stata una sorpresa sul giro di uscita con queste condizioni di visibilità avere questo tipo di attacchi.”

Kvyat ha detto di aver discusso la collisione.

“Ne abbiamo parlato. E’ molto semplice. Pensavo mi stesse lasciando passare. Ma alla fine è OK.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

11 commenti
  1. Venom

    29 Marzo 2014 at 13:23

    La bravura dei meccanici Ferrari

    Nun c’è trippa pe truffatori

    • gtv916c

      29 Marzo 2014 at 14:02

      I meccanici saranno fenomeni ma purtroppo, specie con la pioggia, si vedono i limiti del propulsore Ferrari in termini di guidabilità rispetto a Mercedes, era scontato, ma anche Renault. Fernando, ogni volta che il motore saliva di giri, faceva pattinare le ruote.
      Ogni volta che lasciava il gas, il freno motore entrava troppo bruscamente. La situazione non è rosea e sicuramente non mi aspettavo un motore così indietro rispetto a Mercedes ma addirittura indietro rispetto al Renault di Red Bull che fino a 15 giorni fa non riusciva ad uscire dal box. Siamo indietro ma la buona notizia è che siamo 4 nonostante il motore ancora mooolto acerbo.

      • frosco

        29 Marzo 2014 at 15:04

        Vero, è evidente, e sinceramente non capisco questa involuzione del motore. Nei test era leggermente indietro a Mercedes, ma non un distacco abissale, ora siamo indietro addirittura a Renault. Le cose so 2: o in Australia alcuni hanno portato novità funzionanti, oppure la Ferrari ha portato la macchina che aveva ai test, con pochi cambiamenti poco significavi per il GP. Loro danno sempre colpa alla galleria del vento, ma per me qualcuno là dentro è incompetente… Premesso che non sono un ingegnere, ma non è possibile che ad ogni GP le novità non funzionino mai, ma proprio mai!

  2. Germania63

    29 Marzo 2014 at 14:42

    Gut..

    • amico di frederick

      29 Marzo 2014 at 16:21

      non c’e nulla di cui meravigliarsi: e’ la gestione elettronica del motore ferrari che purtroppo non e’ al livello di quella della concorrenza(…guarda caso gli altri sono sempre avanti…). Sarebbe come dire che in ferrari utilizzano un software del diciamo era il top nell’anno 2010 ma gli altri ne usano uno che e’ il top nel 2014…ci siamo capiti come esempio? o magari il software e’ anche sufficiente ma poi se i programmatori invece di essere qualificati provengono dalla facolta’ di economia e commercio come domenicali e ne son stati buttati fuori a calci beh, questa e’ l’italia!

      • gtv916c

        29 Marzo 2014 at 19:23

        La penso come te. Il software non è all’altezza.

  3. mingo57

    29 Marzo 2014 at 15:30

    Ottimo fernando ed ottimi i meccanici.
    Domani a parte il duo mercedes sarà lotta per il terzo posto e coinvolgerà parecchie macchine.
    Una cosa però è certa, il gap con i tedeschi è diminuito e la cosa che mi rinfranca essendo un appassionato del dtm è sapere che ogni anno la mercedes parte alla grande ma poi non riesce a mantenere la leadership per tutto il campionato, quasi che ottenga il massimo dello sviluppo, subito.

  4. Emanuele

    29 Marzo 2014 at 16:43

    Bravi i meccanici a riparare l’auto in pochissimo tempo e bravo anche ad alonso che ha guidato con la macchina non al 100%.
    Riguardo alla ferrari per me il suo problema è sempre lo sviluppo, mercedes e red bull hanno portato un sacco di novità aerodinamiche oltre che di software, mentre la ferrari non ha portato neanche una singola novità aerodinamica dall’ultima sessione di test circa un mese fa e questo è inaccettabile per un top team, bisogna sviluppare su più fronti contemporaneamente.
    Spero di sbagliarmi ma se questo è l’andazzo la vedo dura recuperare la mercedes.

  5. cpJack

    29 Marzo 2014 at 18:15

    quasi quasi mi veniva in mente ; ma non e’ che alla red truff gli hanno detto di dargli una botta per torglierlo di mezzo ????

    • Iceman

      29 Marzo 2014 at 18:55

      probabile, tipo quando Alonso stesso disse che aveva paura che Massa lo buttasse fuori a Suzuka 2006

  6. lor

    30 Marzo 2014 at 00:13

    Quel cavolo di motore fatelo sviluppare dalla Fiat che forse se ne intende di più come la Mercedes trattandosi di un 1600cm3 turbo. Voi della ferrari siete bravi con motori da 4.000cm3 in su ma con le piccole cilindrate siete un disastro.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati