Alonso: “Giornata positiva, ma l’obiettivo è battere Hamilton in gara”

"Le gomme si degradano molto in fretta col caldo"

Lo spagnolo della Ferrari analizza la gara di Valencia: dopo il venerdì non tutti gli aggiornamenti portati dal Cavallino verranno utilizzati in corsa ed è chiaro che la Rossa punta al risultato di domenica, snobbando la pole nelle qualifiche
Alonso: “Giornata positiva, ma l’obiettivo è battere Hamilton in gara”

Fernando Alonso è soddisfatto dell’intensa giornata di lavoro della Ferrari a Valencia. Lo spagnolo sulla pista di casa totalizza 60 giri e complessivamente assieme a Felipe Massa realizza 600 km.

Poco importa il tempo, settimo a quattro decimi esatti dal leader Vettel: la Rossa c’è. “Tutto sommato, una giornata positiva, in cui abbiamo provato diverse novità sulla vettura: alcune hanno funzionato bene, altre necessitano di aggiornamenti per essere poi magari utilizzate a Silverstone”, ha commentato Alonso parlando delle novità portate dal Cavallino al GP d’Europa. “Abbiamo naturalmente lavorato molto anche sulle gomme, che qui sembrano avere un degrado importante. Su questo aspetto bisognerà anche tenere presente che le condizioni possono cambiare rapidamente in funzione delle nuvole: col cielo completamente sgombro la temperatura dell’asfalto può facilmente salire di quattro/cinque gradi e cambiare il rendimento degli pneumatici”.

Proprio le gomme sono state l’anello debole della Ferrari in Canada, scippando alla scuderia di Maranello una vittoria praticamente in tasca. Alonso detta la ricetta per non ripetere gli errori: “Adesso dobbiamo analizzare bene i dati che abbiamo raccolto Felipe ed io e mettere insieme la miglior combinazione di assetto e soluzioni tecniche in vista delle qualifiche e della gara. La pole position quest’anno sembra essere meno decisiva rispetto al passato e credo che ciò sia valido anche su un tracciato come questo: è sempre importante partire primi, ovvio, ma non è che se si parte dietro non si abbiano più chance di vincere”. La Ferrari dunque punta decisa alla gara ed è per questo che Alonso non è andato a cercare con insistenza il tempo, a differenza di quanto fatto da Sebastian Vettel. “Il campionato? Non sono qui a fare tabelle ma a pensare gara dopo gara. Oggi Hamilton è davanti a me quindi l’obiettivo è lasciare Valencia davanti a lui, poi magari a Silverstone sarà Vettel primo quindi sarà lui l’obiettivo”, ha spiegato l’asturiano.

Lorena Bianchi

Alonso: “Giornata positiva, ma l’obiettivo è battere Hamilton in gara”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

20 commenti
  1. kimi87

    22 giugno 2012 at 19:15

    chiedo un grande aiuto ai tifosi di schumacher di copiare questa frase e di scriverla anche l’oro perchè al momento a sortito gli effetti sperati.: Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, ego me baptizzo contro il malocchio. Puh! Puh! E con il peperoncino e un po’ d’ insaléta ti protegge la Madonna dell ‘Incoronéta; con l’olio, il sale, e l’aceto ti protegge la Madonna dello Sterpeto; corrrrrno di bue, latte screméto, proteggi questa mercedes n°7 dall’ innominéto

    • TifosoRosso

      22 giugno 2012 at 19:34

      Bravo co*one (affettuosamente 🙂 ): pronunciare questa frase in un articolo che non c’azzecca un piffero con Schumy non fa altro che portargli più sf1ga…..

    • Slauzy

      23 giugno 2012 at 00:13

      “l’oro” ???? ahi ahi ahi!!! spero tu sia straniero!

      • Tiziano

        23 giugno 2012 at 10:56

        …anche “a sortito” non è male!
        ma gnamo viaaaa

        Tiziano

    • Zardoz

      23 giugno 2012 at 12:18

      Si tra l’ altro ha nick kimi87 e tifa per shumacker….. metti un pò d’ ordine nel cervello e togli un pò di polvere figliolo.

  2. kimi87

    22 giugno 2012 at 19:16

    chiedo un grande aiuto ai tifosi di schumacher di copiare questa frase e di scriverla anche loro perchè al momento ha sortito gli effetti sperati.: Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio, ego me baptizzo contro il malocchio. Puh! Puh! E con il peperoncino e un po’ d’ insaléta ti protegge la Madonna dell ‘Incoronéta; con l’olio, il sale, e l’aceto ti protegge la Madonna dello Sterpeto; corrrrrno di bue, latte screméto, proteggi questa mercedes n°7 dall’ innominéto

    • TifosoRosso

      22 giugno 2012 at 19:36

      Ancora? Oh il peperoncino toglitelo dal c*lo!

  3. AleMans

    22 giugno 2012 at 19:37

    Secondo me ad Alonso non interessa Vettel perchè non riesce a dargli stimoli.
    L’unico che riesce da dargli degli stimoli di sfida è Hamilton, perchè Alonso ed Hamilton si danno battaglia anche con macchine meno performanti degli altri.
    Alonso ed Hamilton sono in “sfida” anche perchè entrambi sanno di essere molto in forma, se non proprio i due piloti più in forma di questo campionato.

    • Maria

      23 giugno 2012 at 09:01

      Vettel non lo temeva nemmeno nel 2010, per cui se continua a non temerlo é un bene per noi 😉
      Non avere paura Fernandino, quest’anno il titolo lo vincerai tu con 200 punti di distacco!!!

    • K20™

      23 giugno 2012 at 09:51

      @ AleMans
      Io credo che in questo momento il suo riferimento sia Lewis per il fatto che sia in testa al mondiale, e quindi vuol fare più punti di lui.
      Un po’ come nelle gare precedenti invece guardava le prestazioni di Vettel perchè in classifica era appena dietro di lui o in testa al mondiale.

    • delo

      23 giugno 2012 at 10:16

      Ricorda molto il duello non solo sportivo tra Senna e Prost. Potevano esserci i vari Piquet e Mansell della situazione, ma la loro rivalita’ travalicava il singolo evento e perfino il singolo risultato! E come con Senna e Prost, quando si sono ritrovati nello stesso box, guarda caso il medesimo dei due illustri litiganti, furono scintille sportive e non solo!

  4. TifosoRosso

    22 giugno 2012 at 19:37

    Visto i tempi molto vicini fra le singole scuderie, quello che farà la differenza più di tutto sarà la strategia al muretto.
    Vediamo di fare bene come abbiamo fatto nelle prime gare!

  5. Francesco

    22 giugno 2012 at 19:42

    non la vedo al top la ferrari .. navigherà tra la terza e la quinta piazza

  6. V-Ryven

    22 giugno 2012 at 22:30

    Qualcuno sa perchè hanno tolto una “pinna” da entrambi i lati della vettura?? quelle dietro allo specchietto, per intenderci…

  7. Armin

    23 giugno 2012 at 02:31

    “Proprio le gomme sono state l’anello debole della Ferrari in Canada, scippando alla scuderia di Maranello una vittoria praticamente in tasca”
    !?!?!?!??!?!?!??!?! Ma quale vittoria in tasca … per favore un pò di obiettività !

  8. ermi lucas

    23 giugno 2012 at 10:02

    tra prove libere e qualifiche c’è una differenza enorme è presto per giudicare, poi la gara che è tutto un’altro discorso aspettiamo oggi per le qualifiche e giudichiamo domani a fine gara.

    • delo

      23 giugno 2012 at 10:22

      non sono daccordo, le libere hanno sempre dato piu’ indicazioni delle qualifiche stesse per il risultato della domenica. In Canada Hamilton ha fatto subito capire che era lui il candidato alla vittoria, cosi’ come Rosberg in Cina. A Montecarlo ad esempio Fernando e’ quello che ha tirato fuori i numeri migliori durante tutto il weekend, ma sballata la qualifica non ha centrato il risultato pieno ma era comunque il piu’ veloce in pista per lunghi tratti e su una pista diversa …. Quindi quelli della Williams potrebbero qui non essere solo exploit e Vettel fra i big e’ stato il piu’ incisivo!

      • ermi lucas

        23 giugno 2012 at 16:50

        è successo molte volte che nelle libere dei piloti hanno dominato entrambi le sessioni e poi in gara si sono persi comunque domani vedremo

  9. alonsito

    23 giugno 2012 at 11:59

    se ce la fai dubito che hamilton ti lascia passare!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati