Alonso: “Ferrari unita e preparata”

"Il nostro progetto è molto innovativo rispetto al passato"

Una nuova stagione vuol dire nuove vetture, nuove livree, nuove divise, anche nuovi piloti. Se c’è una cosa che non cambia, però, è l’incontro dei piloti con i media nella giornata di giovedì. E alla prima gara dell’anno, almeno nell’area della Scuderia Ferrari, l’atmosfera è sembrata molto conviviale, con piloti e giornalisti a quanto pare contenti di rivedersi.

Fernando Alonso è stato il primo pilota della Scuderia a incontrare questo pomeriggio i media nel giardino-hospitality dell’Albert Park. Il pilota spagnolo ha esordito ritornando sulle recenti dichiarazioni che indicavano la F2012 non ancora pronta a dare battaglia. “Dobbiamo continuare a lavorare e sviluppare la monoposto. Il nostro progetto è molto innovativo rispetto al passato, quindi sei giorni di test non sono sufficienti per passare dal bianco al nero. Non si tratta dell’evoluzione della vettura dello scorso anno, quindi abbiamo bisogno di più tempo, più tempo rispetto alle altre squadre per massimizzare il nostro potenziale. Stiamo procedendo bene, e capiremo quanto saremo competitivi non solo in base a quanto accadrà in queste qualifiche, ma anche in Malesia e in Cina. Questa pista, infatti, è molto particolare perché è un tracciato di frenate e accelerazioni, senza curvoni che mettono alla prova l’aerodinamica della monoposto. Sarà importante montare sulla F2012 tutte le migliori soluzioni provate nei test invernali, situazione che non abbiamo mai verificato nelle nostre giornate di prova. E’ quello che faremo per la prima volta domani nelle prove libere”.

Quando gli è stato chiesto un parere sul commento del direttore tecnico Fry al termine dei test invernali, che indicava come la F2012 non fosse attualmente abbastanza competitiva per ambire al podio, il pilota spagnolo ha risposto adottando un approccio più “umano” sulle sue possibilità: “Gli ingegneri guardando sempre i dati, i numeri. Forse non abbiamo raggiunto gli obiettivi o i valori che ci attendevamo da questa vettura, ma questo non vuole dire che i dati che attualmente vediamo non siano sufficienti per lottare per il podio. Lo scopriremo solamente in questo fine settimana. C’è molto potenziale in questa monoposto e la speranza è che venga espresso presto”. Per quanto riguarda la presenza di sei Campioni del Mondo in griglia, Fernando, due volte vincitore del titolo Piloti, pensa che sia positivo, ma non si aspetta che le cose cambino molto. “E’ qualcosa di grande per i tifosi e i media, sei campioni convogliano più attenzione nei confronti del campionato. Non credo però che crei più spettacolo o migliori la qualità delle corse. In GP2, per esempio, alcune domeniche vediamo gare fenomenali, ma lì non ci sono campioni. Sei Campioni del Mondo non equivale automaticamente a grandi gare. L’aspetto importante è che molte vetture possano lottare per il successo. Se Red Bull, McLaren, Ferrari, Lotus e Mercedes possono lottare tutte per la vittoria, gli appassionati si innamoreranno di questa stagione ed è quello che spero accada”.

Anche se c’è la sensazione sul fronte tecnico che alcuni obiettivi non siano stati raggiunti nel corso dell’inverno, Alonso non ha dubbi sulle qualità che da sempre contraddistinguono la Ferrari: “La squadra è estremamente motivata, molto ambiziosa per questo campionato e si respira una grande atmosfera dato che vogliamo essere Campioni del Mondo”, ha dichiarato Fernando. “Questo è il nostro obiettivo e da qui a novembre dobbiamo fare un punto in più del secondo classificato se vogliamo riuscire nel nostro intento. Siamo preparati, uniti, e crediamo in noi stessi. C’è fiducia negli ingegneri, i meccanici stanno facendo un lavoro fantastico, e spero ci sia fiducia anche nei piloti!”.

Alonso: “Ferrari unita e preparata”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

42 commenti
  1. Andrea Z.

    15 marzo 2012 at 11:11

    I miei non ci crederanno che Sabato e Domenica mi sveglio alle 7 hehehehehe…Forza Ferrariiiii!!!!!

    • Gemma

      15 marzo 2012 at 13:55

      Ma potremmo svegliarci anche un pò prima per gli approfondimenti del caro buon vecchio ingegner Bruno!!

    • Slauzy

      16 marzo 2012 at 00:44

      Ma come fate ad accendere la tv appena svegli? Io ci ho provato, la sensazione di fastidio è tremenda! Devo mettere la sveglia almeno alle 6,30
      Beati voi!

  2. Beppe (tifoso Redbull)

    15 marzo 2012 at 11:13

    Beh non resta quindi che augurarti buon lavoro!!

    Beppe

  3. Simone

    15 marzo 2012 at 11:37

    Una settimana fa, Pat Fry, ha detto che la Ferrari non sarebbe stata in grado di lottare per il podio e ora Alonso par di “essere Campioni del Mondo.”

    Comnque sia, sempre Forza Ferrari l’essenza stessa della Formula 1.

  4. Giacomo

    15 marzo 2012 at 11:48

    Si sono in sintonia con quello che dice il migior pilota del mondo cioè Fernando e se diche chè può adattarsi alla macchina allora c’è qualche speranza per il podio in vista degli agg. che verranno per rendere competitiva la macchina.
    Per quando riguarda domenicali e massa è meglio che stiano zitti, il primo perchè è un incompetente patentato, basta leggere le sue dichiarazioni da quando è in ferrari non ne azzecca una meglio stare zitti, anche se non ho ancora capito cosa fa in ferrari visto che ha dichiarato che non prog. la macchina non si occupa di aereodinamica non è un ing. di pista non si assume nessuna res. di quello che dice bo….
    Per quando riguarda massa, alonso è l’esempio opposto a lui, infatti non si riesce ad adattare alla maccina poi un anno le gomme sono troppo dure poi con le pirelli sono troppo morbide non riesce a portarle in temperatura, allora se la prog. da solo la vettura, cosa ci si può aspettare da un pilota che gira costantemente un secondo e mezzo più lento di alonso e che spacca la sospensione anteriore sullo stesso cordolo due volte nel giro di 24 ore…

    • Turez

      15 marzo 2012 at 12:00

      Domenicale è il direttore sportivo della Ferrari (Jean Todt prima di lui) come lo è Horner per la RB e Sam Michael (ex Williams) per la McLaren..ruolo cmq di grosse responsabilità decisionali nella gestione di un team..praticamente è quella persona che si occupa anche nello scegliere i tecnici e i piloti.

      • Maria

        15 marzo 2012 at 12:40

        Turez visto che Domenicali non va via nemmeno quest’anno, se la Ferrari dovesse andare male chi licenzieranno stavolta?
        Fry? Tombazis???
        Massa, visto il nuovo sponsor energy drink brasiliano, probabilmente rimarrà fino al 2020!!!

    • angelo 84

      15 marzo 2012 at 12:35

      non è compito di un team principal occuparsi del progetto a parte brawn che però è un ingegnere il progetto lo occupano il capoprogettista e il direttore tecnico

  5. Maria

    15 marzo 2012 at 12:38

    sarà preparato anche Massa a farsi da parte ogni volta che vede Alonso nei suoi specchietti? 😉
    Onde evitare figuracce in mondovisione come Hockenheim 2010!

    • maxell

      15 marzo 2012 at 13:07

      speriamo faccia altrettanto hamolton con Massa

      daje ferrari

    • エマニュエル

      15 marzo 2012 at 13:20

      Bello trollare negli articoli che parlano di squadre avversarie eh Maria?!?

      Ma ovviamente tutti gli altri ordini di scuderia “non Ferrari” ce li siamo dimenticati.

      Dai su..

      • Alef1fan

        15 marzo 2012 at 13:30

        Beh sai come è , la madre degli scemi è sempre incinta. Ma questa da dove è sbucata?? Torna a giocare con le bambole sù…

      • Beppe (tifoso Redbull)

        15 marzo 2012 at 15:45

        Ale & Franz non dovevi essere a Zelig!!!

        Se poi una persona non ha il diritto di esprimere il proprio pensiero giusto o sbagliato basta saperlo!!!
        Rimani qui tu Mimì Cocò e ….

        Beppe

      • anonima

        15 marzo 2012 at 17:52

        Beppe dovrebbe essere mimi’- coco’- sputazza 😉 ahahahah si e’ cosi’ ahahahah skerzo ma sono veramente in 3 😛

      • Francesco

        15 marzo 2012 at 23:27

        sono d’accordo, ultimamente questo blog si è riempito di ragazzine che si permettono di sputare sentenze senza capirci molto di F1: delle due o sono utenti maschi con user farlocchi (sai com’è, a tanti piace fare l’altro lato della medaglia!!!) o sono tutte fangirl del tedeschino ditino alzato sai dove te lo devi mettere vettelino sebastianino!!!

    • raindog64

      15 marzo 2012 at 15:42

      Ah già, è solo alla Red Bull che sono capaci di creare organi meccanici che funzionino o meno a seconda delle necessità “strategiche” della scuderia: forse la FIA dovrebbe dichiarare illegale questo tipo di “soluzioni meccaniche” (a proposito di quando la malafede sfiora il ridicolo)…

    • Andrea Z.

      15 marzo 2012 at 16:11

      Massa non sara’ un problema…e’ sempre dietro!

    • Francesco

      16 marzo 2012 at 09:39

      …com’era la frase:

      “MARK, MAINTAIN THE GAP!!!”

      Che FARLOCCHI!!!!!

      • Maria

        16 marzo 2012 at 09:46

        Noo Francesco, era “Mark please maintain the gap”, giusto per essere corretti 😉
        Comunque sono veramente una donna, e non sono innamorata di Vettel, preferisco Webber ad essere sincera!

  6. Maxfunkel

    15 marzo 2012 at 12:43

    Finalmente ci siamo,
    finita la breve parentesi dei proclami, dei tempi pubblicitari, dei piloti bravi solo per un giro, ora INIZIA LA STAGIONE VERA!!
    Peccato solo che alcune scuderie abbiano gia messo i passi avanti parlando di stagione vera solo dall’Europa… staremo a vedere se è pretattica e speriamo solo che anche quest’anno le solite pallose diatribe tecniche non inquinino uno sport che ha bisogno di passione grinta e show in pista, non di carte bollate!!!
    W la F1!!!

  7. Federico Barone

    15 marzo 2012 at 12:46

    La vedo male, ma non so ancora per chi…

  8. giacomo

    15 marzo 2012 at 12:53

    piripì,piripà, piripù…..

  9. エマニュエル

    15 marzo 2012 at 13:22

    Buon lavoro e in bocca al lupo ragazzi

  10. marco

    15 marzo 2012 at 13:37

    vorreo capire come uno che e’ laurato in economia e commercio non si sa’ poi con quali voti….come Domenicano come possa ” scegliere i tecnici e i piloti della Ferrari e ricoprire un ruolo di grandi responsabilita'” questa e’ una delle stranezze dell’italia boh!cioe’ i tecnici devono essere scelti da lui? ma fatemi il favore vah!

    • Denis

      15 marzo 2012 at 14:02

      secondo te è + importante un titolo di studio o 20 anni di esperienza nella scuderia.
      la teoria è teoria e la pratica è la pratica.

    • Francesco

      15 marzo 2012 at 23:29

      sai com’è: magari si ignora che ci sono tanti ingegneri meccanici a fare gli operatori ecologici!!! la vita è fatta anche di queste ingiustizie…

    • maddalena

      16 marzo 2012 at 19:16

      Caro Marco, mi sa tanto che non li sceglie lui
      … da quando è arrivato Alonso, con i suoi soldi e Santander, sceglie tutto lui, avallato da Montezemolo …. e Domenicali annuisce e incassa lo stipendio …

      Mica male …

  11. giapo

    15 marzo 2012 at 13:53

    Forse non abbiamo raggiunto gli obiettivi o i valori che ci attendevamo da questa vettura, ma questo non vuole dire che i dati che attualmente vediamo non siano sufficienti per lottare per il podio.

    Per me, e perchè nn l’ho mai sentita parlare cosi’ la scuderia ferrari, è pura pretattica…la sensazione che ho sempre avuto dalle prime dichiarazioni pessimistiche è che la ferrari, con una macchina cosi’ estrema e perchè no rivoluzionaria per la scuderia, aveva l’obiettivo fin dai primi test di stare avanti a tutti di almeno qualche decimo….anche perchè, ma magari nn ho letto tutte le dichiarazioni, nn hanno mai detto di essere piu’ lenti di altri o che altri sono piu’ veloci…solo fry dice che dati alla mano nn sono da podio…ma nn hanno i dati reali degli altri con cui confrontarsi…e poi pare che i dati ferrari siano sempre sballati nel bene o nel male(questa l’ho aggiunta io)….cmq
    e spero tanto di avere avuto una buona sensazione, secondo me ce la giocheremo per il podio, almeno a melbourne…l’anno scorso fernando nn aveva quel sorriso sotto i baffi alla vigilia del campionato…era molto piu’ scuro in volto e teso….quest’anno lo vedo molto piu’ rilassato o meglio rassicurato….

    DAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
    buon campionato a tutti…..

  12. San Bernardo

    15 marzo 2012 at 14:05

    Michael Shumacher:
    Il più anziano dei sei campioni del mondo in pista quest’anno (a proposito, ieri mattina durante il tradizionale pranzo della Mercedes in riva all’Oceano, si è esibito in uno straordinario numero da alzheimer, quando gli hanno chiesto di elencare gli altri cinque campioni del mondo se ne è dimenticato uno, Alonso!, nome che proprio non gli veniva tanto che hanno dovuto ricordarglielo dalla platea) il più anziano dei sei campioni del mondo in pista quest’anno – il più titolato, per questo, a tenere il discorso introduttivo alla stagione – ha risposto così a chi gli chiedeva di mettere in fila i suoi cinque “colleghi” iridati:

    “Vettel parte favorito e sono proprio curioso di vedere quanti record riuscirà a battere, dietro vedo i due della McLaren. Poi Raikkonen. Alonso? La Ferrari sembra un po’ in difficoltà ma è un team che ha delle capacità incredibili di recupero e sono certo che lotterà. Mai darli per spacciati a quelli di Maranello”.
    __
    __
    __

    Fernando Alonso:
    Per quanto riguarda la presenza di sei Campioni del Mondo in griglia, Fernando, due volte vincitore del titolo Piloti, pensa che sia positivo, ma non si aspetta che le cose cambino molto.

    “E’ qualcosa di grande per i tifosi e i media, sei campioni convogliano più attenzione nei confronti del campionato. Non credo però che crei più spettacolo o migliori la qualità delle corse. In GP2, per esempio, alcune domeniche vediamo gare fenomenali, ma lì non ci sono campioni.
    Sei Campioni del Mondo non equivale automaticamente a grandi gare. L’aspetto importante è che molte vetture possano lottare per il successo. Se Red Bull, McLaren, Ferrari, Lotus e Mercedes possono lottare tutte per la vittoria, gli appassionati si innamoreranno di questa stagione ed è quello che spero accada”.

    • Antenato

      15 marzo 2012 at 14:10

      = La differenza tra il perfetto bambino rosicone e l’intelligenza fatta uomo di Fernando Alonso.

      • maddalena

        16 marzo 2012 at 19:13

        Mi sembra esagerato sia il rosicone che l’intelligenza fatta uomo …

  13. marco

    15 marzo 2012 at 17:15

    rispondendo al Sig. Denis: 20 anni di esperienza nella scuderia ma a fare che?ci sono tanti alla ferrari che hanno 20 anni di esperienza e piu’,ad esempio hanno tanta esperienza anche gli addetti che son li a pulire gli uffici?erto!o quelli cheson li’ ad organizzare le spedizioni dei pezzi di ricambio delle auto?certo!quelli alla sezione gadgets e souvenirs?certo!e parliamo dell’enorme lavoro di quelli che devono farsi dare i visti dalle ambasciate per tutto il presonale della Ferrari?certo!anche questi sono bravissimi con 20 anni di esperienza in Ferrari,bravissime persone,ma 20 anni ce li ha pure il figlio del custode!che anzi e’ li gia da oltre 30 probabilmente!ecco questo e’ un altro problema italiano: ma nel caso del Domenicano,uno e’ 20 anni che e’ li non si sa’poi come in un posto importante e allora se lo e’ meritato di stare li.Oppure e’ stato messo li’ in qualche maniera per conoscenze o per parentele con qualcuno e non aggiungo altro

  14. tengofamedif1

    15 marzo 2012 at 18:25

    1° massa
    2° button
    3° schumy

    aahhh…
    ma che cacchio ci mette mia moglie nella tisana per farmi dormire più tranquillo…ultimamente mi sento un medium…
    e sogno risultati….che a volte si avverano pure… (400 euro vinti al lotto 2 giorni fà)…
    cominciate a grattarvi…ne vedremo delle belle

    • Maria

      16 marzo 2012 at 09:53

      Ahhaahhaahah Massa primo – se scommetti su di lui e si avvera, diventi miliardario sul serio! XD
      Altro che Superenalotto 😉

  15. Giuseppe Monteleone

    15 marzo 2012 at 19:04

    Molte persone sono come i fuochi d’artificio… Un gran rumore un po di colore e tanto,tanto Fumo!!!

  16. ma_du_78

    15 marzo 2012 at 20:48

    per chi mastica un po’ di aerodinamica
    come si puo’ pensare che uno come Adrian Newey sfrutti l’effetto coanda nel retrotreno della vettura senza l’ausilio dei scarichi soffiati…secondo me ha trovato il modo di raggirare la regola perchè impostare tutto il retrotrono della vettura su questo mi sembra azzardatissimo…nel momento di bisogno di piu’ carico cioè in ingresso curva e in decelerazione senza gli scarichi soffiati per chi sa come si conporta il motore il contributo dell’effetto coanda e minimo staremo a vedere

  17. strogoff

    15 marzo 2012 at 21:19

    Ragazzi, il nuovo mondiale è alle porte, da domani con le prove libere se vedremo la Ferrari, la RedBull, la McLaren, La Lotus o qualsiasi altra non ci sbilanciamo perchè non si spinge mai nelle libere più di tanto, si può avere un piccolo abbozzo delle qualifiche, non di più. Immaginate domenica l’emozione di trovarsi sul divano, Domenica, ad aspettare con ansia lo spegnimento dei semafori e sai che vi dico? Godiamoci lo spettacolo che sembra esserci quest’anno, già come l’anno scorso non sarebbe male. Auguri Ferrari!

  18. Ferrarista

    15 marzo 2012 at 22:21

    Forza Ferrari per sempre!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati