Alonso: “Ferrari, speranza e motivazione”

Alonso: “Ferrari, speranza e motivazione”

Le condizioni climatiche della scontata estate inglese, con temperature fresche e cielo nuvoloso, hanno fatto da sfondo al primo press meeting del fine settimana del Gran Premio di Gran Bretagna di Fernando Alonso nel nuovissimo complesso paddock di Silverstone.

La prima domanda posta allo spagnolo è stata molto semplice: come può essere battuto Sebastian Vettel in questa stagione. “Dobbiamo aspettare e vedere se la Ferrari o la McLaren hanno fatto un grosso miglioramento che permetterà loro di lottare con la Red Bull in questo weekend”, ha esordito il pilota della Scuderia Ferrari. “Al momento le loro monoposto si sono rivelate troppo superiori, e se non fosse stato per loro errori in Canada e Cina, parleremmo delle otto vittorie di Sebastian Vettel in otto gare. Non vedevamo questo genere di dominio forse dal 2004 con Michael (Schumacher). La speranza è che qui a Silverstone si possa assistere a un cambiamento in questa situazione. C’è sempre la speranza e la motivazione per vincere ogni gara, ma dobbiamo fare un passo avanti in termini di performance. Tutto quello che possiamo fare è concentrarci nel nostro lavoro, fare il massimo possibile, cercare di vincere tutte i Gran Premi, ma in termini di campionato dobbiamo avere una sorta di aiuto da quelli davanti a noi, ovvero che facciano errori”.

Questa sarà la prima gara in cui le monoposto non potranno usare gli scarichi per generare carico aerodinamico in fase di frenata e Fernando è curioso di vedere cosa accadrà in termini pratici. “Credo che interesserà tutti più o meno nello stesso modo”, ha affermato il pilota spagnolo. “Abbiamo fatto le nostre simulazioni per vederne l’effetto e chiaramente ci costerà qualcosa in termini di downforce in fase di frenata, il che vuol dire che peserà anche in termini di tempi sul giro. Probabilmente non avremo una reale fotografia della situazione fino a sabato e domenica, dato che non mi aspetto che la situazione sia così chiara dopo le prove libere del venerdì”.

Il circuito di Silverstone è ben visto tra i piloti, che generalmente prediligono le piste veloci come confermato da Fernando. “Di regola, l’intero circuito è abbastanza divertente, con curve ad alta velocità dovunque. Credo che a tutti i piloti piaccia guidare qui. L’unica cosa non divertente è forse quando piove: se è bello con pista asciutta vivere l’esperienza di sentire tutta la forza di gravità possibile, con la pioggia manca grip e velocità in curva e, dato che piove spesso da queste parti, si è sempre alla caccia di quel buon giro sull’asciutto!”. Lo spostamento dei box in una parte completamente diversa del tracciato avrà un riflesso su come si evolverà la gara, in particolar modo nel primo giro, e il pilota Ferrari riconosce che si tratta di un cambiamento in meglio: “La prima curva è abbastanza veloce, e non credo che assisteremo a molto sorpassi in questa curva subito dopo la partenza. Ce ne saranno di più invece alla curva n.3, la prima con una grande frenata. Sono sicuro ci sarà più azione e sono contento di questo poiché penso che la nuova posizione della linea di partenza-arrivo consentirà di assistere a una corsa più emozionante”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

14 commenti
  1. alex(tifoso Ferrari)

    7 Luglio 2011 at 22:18

    spero di sbagliare ma non credo che togliendo gli scarichi soffiati la situazione cambi completamente la red bull non è fatta solo di scarichi soffiati è tutta la macchina che è perfetta sotto ogni punto di vista cosa che purtroppo non posso dire dalla ferrari

  2. MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

    7 Luglio 2011 at 22:26

    beh, è anche vero che al contrario di quello che pensano in molti, la Ferrari poi tanto catorcio non è..
    molti pensano che la Redbull abbia un secondo di vantaggio sui rivali.. in qualifica è probabile ma in gara la storia è ben diversa.. certo, rimangono molto forti ma non così imbattibili come si pensa..

    è necessaria la gara perfetta ovviamente

    • wr

      7 Luglio 2011 at 23:09

      Faccio un ipotesi. Prendiamo un circuito con 15 curve a ad ogni curva la RBR perde 0.05 in confronto a Ferrari per via del divieto di alimentare il diffusore soffiato a pedale del’acceleratore completamente rilasciato.
      Arriviamo a 15 x 0.05 = .75 secondi.
      Non sono mica pochi!

  3. ANDREW

    7 Luglio 2011 at 22:44

    Il punto è che la redbul in qualifica massimizzava il sistema degli scarichi soffiati, cosa che non può fare per l’intera gara in quanto il motore andrebbe a farsi benedire molto presto. Questo cambio di regolamento penalizza molte squadre di testa ma la redbul ne risentirà più degli altri in quanto la macchina è stata concepita attorno a questo sistema che anche quando il pilota lascia l’accelleratore diminuiscono la potenza con le mappature e gli scarichi continuano a soffiare. Tecnicamente dovrebbe essere così, vedremo i fatti molto presto 🙂

    • Richard

      8 Luglio 2011 at 09:20

      Concepita sotto questo sistema, concepita male…..

  4. quickest

    7 Luglio 2011 at 23:50

    Ok, bisogna anche dire pero’ che le RB in prova ad inizio anno erano un secondo davanti, non qualche decimo. Siamo tutti curiosi

  5. quickest

    7 Luglio 2011 at 23:50

    Secondo me dopo Silverstone ricominceremo a parlare dell’ala anteriore…

    • Federico Barone

      8 Luglio 2011 at 14:24

      Già… 😀

      • MikeCTF (tifoso Ferrari)

        8 Luglio 2011 at 17:11

        Vero!

  6. Fulcrum81 (tifo Jarno)

    8 Luglio 2011 at 08:48

    Ok, ma come si fa ad andare in giro con un berretto del genere? eh eh, scusate…

    • Andrea

      8 Luglio 2011 at 09:03

      …è il classico cappellino da baseball che usano anche gli altri, solo che lui non ci curva la visiera…
      invece, come al solito, lui si toglie dal mucchio….
      è un grande anche per questo…

    • Nicos

      8 Luglio 2011 at 09:05

      Con quello che prende io camminerei anche con un wc in testa!!!!!

      • Fulcrum81 (tifo Jarno)

        8 Luglio 2011 at 14:27

        Ah ah, hai perfettamente ragione Nicos!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati