A Nico Rosberg è stato negato il visto per entrare in India per il Gran Premio inaugurale

A Nico Rosberg è stato negato il visto per entrare in India per il Gran Premio inaugurale

Secondo alcune indiscrezioni, a Nico Rosberg, pilota della Mercedes GP, è stato negato il visto per entrare in India, in occasione del Gran Premio d’India.

Queste sono le voci riportate dal Times Of India, rivelando che altri membri dei team di F1 e giornalisti stanno avendo gli stessi problemi, in preparazione del viaggio verso Nuova Delhi il mese prossimo.

Ecco riportate le dichiarazioni di Karun Chandhok, pilota di riserva del Team Lotus: “Sono appena tornato da Monza, dove molte persone si stanno lamentando delle difficoltà per ottenere i visti per andare in India”.

Tra le tasse e le proteste attorno quest’evento, il governo indiano ha ammesso che quest’evento non viene visto come “un evento di importanza nazionale”. Secondo il giornale indiano anche metà del team HRT è in attesa del proprio visto, così come alcuni vertici della FIA.

“Se il governo ci impiega almeno tre settimane per un visto, almeno il 90% delle persone in F1, me incluso, non sarà presente al Gran Premio” ha dichiarato Matteo Bonciani.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

45 commenti
  1. Marcello

    16 Settembre 2011 at 08:06

    Ma che ci vanno a fa in India, io al posto di Vettel mi rifiuterei, tanto ha già vinto!

  2. macro

    16 Settembre 2011 at 08:28

    questa notizia mi sa tanto di polverone alla Ecclestone, scatenato al dovuto momento, solo per parlare e fare parlare di un nuovo GP che (almeno in India) sembra passi inosservato. Ovviamente si correrà e saranno tutti presenti, visto che corriamo regolarmente durante i monsoni, nei deserti a 50°C, nei porti di notte. L’importante è parlarne e farne parlare il più possibile.

  3. Elena (Mclaren)

    16 Settembre 2011 at 09:22

    ..bè ed Ecclestone non è capace di smuovere questo inghippo…??
    gli starebbe proprio bene come una camicia cucita..tre gatti là in India a correre in Gp e gli altri tutti a casa causa visto non concesso..ahahah…
    Valà che a Imola non chiedevano nessun visto..poche storie…e poi scusa non potevano informarsi prima??..

  4. Stic84

    16 Settembre 2011 at 10:02

    L’India sarà pure una potenza emergente ma non sono culturalmente pronti; per quanto l’economia avanza il paese è quasi totalmente popolato da gente povera che ovviamente ha altro a cui pensare, del Gp solo a lustro dei ricconi se ne frega. L’economia è nelle mani di poche persone che controllano ogni cosa. Fuori dalle città si vive in condizioni da terzo mondo, la popolazione chiede che si migliorino le loro condizioni, non desidera altro. Poi la questione dei visti è vergognosa ma cosa potremmo aspettarci di diverso?
    Dubito che la gente normale possa economicamente assistere alla gara, sempre se ne avesse voglia perchè ha ben altro da fare quando si vive alla giornata.

    • luciano

      16 Settembre 2011 at 17:59

      dubito che un indiano qualsiasi possa permettersi un biglietto..

      • Francesco Petri

        16 Settembre 2011 at 19:36

        spero tanto ke faccia la fine della Turchia, che l’hanno tolto xkè nn c’andava nessuno!

  5. JoeBlack

    16 Settembre 2011 at 13:21

    ahahahahahahh
    Magari succede un casino!
    Giusto per far penare un pochino il Patron!

    PS visti o non visti dall’italia in 2gg te lo danno!
    Quindi ho paura che sia una Bufala!

  6. Rumix

    16 Settembre 2011 at 15:19

    ma il motivo per cui hanno negato il visto a Rosberg? Mangia carne di mucca?

    • Francesco Petri

      16 Settembre 2011 at 19:37

      allora dovrebero negarlo a tutti i tedeschi! e x tutti i tipi de carne

  7. GOGOOO

    17 Settembre 2011 at 01:37

    Roba da pazzi! Ma il nuovo Red Bull Ring no, eh?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati