Williams: solo una formalità il rinnovo di Barrichello

Williams: solo una formalità il rinnovo di Barrichello

Il rinnovo del contratto di Rubens Barrichello è solo una formalità secondo i vertici della Williams. Il 38enne brasiliano disputerà il suo 300mo Gran Premio quest’anno ma molto probabilmente disputerà la sua 19ma stagione in Formula 1 nel 2011.

Barrichello, che a Silverstone ha dichiarato di non avere ancora un contratto per la prossima stagione, ha fatto sapere di non essere in trattativa con altri team perchè lasciare la Williams “sarebbe esattamente la cosa sbagliata”.

Sir Frank Williams ha dichiarato ad Auto Motor und Sport: “Rubens resterà con noi”.

Il direttore tecnico Sam Michael ha aggiunto: “L’estensione sarebbe una formalità per Rubens, come la colazione di tutti i giorni. Ha dimostrato l’importanza dell’esperienza in questo sport”.

Quasi certa anche la conferma di Nico Hulkenberg.

Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

16 commenti
  1. Marco

    21 Luglio 2010 at 00:57

    sono contento per Rubens,mi ricordo quando ritirato a Singapore volle lanciare i guanti ai tifosi (doveva essere il suo ultimo campionato), solo che una folata di vento gleli fece andare in acqua:-)
    cque se non fosse stato per il mentone qualche campionato lo avrebbe vinto in Ferrari

  2. negro

    21 Luglio 2010 at 08:35

    Grande Rubens, almeno un’altra stagione ad alto livello, in attesa che Nico raggiunga la giusta esperienza.

  3. LELU79

    21 Luglio 2010 at 09:20

    ma che grande Rubens? un pilota decisamente mediocre, da sempre…il “padre” di Massa, che è ancora peggio!

  4. Daniele

    21 Luglio 2010 at 09:25

    Mah, non sono d’accordo, è palese quanto la sua esperienza sta facendo la differenza in Williams.

  5. SEZAR

    21 Luglio 2010 at 10:16

    Lelu79 la mediocrità traspare dalla tua ingiustificata e seccante presunzione!! Vai Rubens!!

  6. LELU79

    21 Luglio 2010 at 10:34

    mi spiace ma non sono d’accordo…è un’altro di quei piloti tipo Coulthard, Fisichella, Trulli ecc ecc..in F1 da una vita, qualche guizzo ogni tanto e niente di più.

    per Sezar: nessuna presunzione, ho semplicemente detto la mia in completa serenità, senza dare del “mediocre” a nessuno. Tu sei presuntuoso!

  7. Gianluca Maverick

    21 Luglio 2010 at 11:38

    @LELU79 : eccolo qui, l’ennesimo antisportivo e fan da bar per eccellenza.

    Appludiamolo in massa !

    Secondo tali “tizi”, solo chi vince uno o più campionati è degno di stima e di esser chiamato “pilota”.

    Tutti gli altri, anche vincitori di più gran premi, sono semplicemente dei falliti.

    Complimenti.

    Ah dimenticavo…di tutti i piloti che hai citato, guarda bene chi avevano come compagni di squadra..

    Chissà perchè, Trulli bastonava costantemente Alonso(vincendo anche a Monaco) poi all’improvviso è passato dritto dritto nelle ultime posizioni..

    Chissà perchè !

  8. LELU79

    21 Luglio 2010 at 12:15

    mamma mia…mai avrei pensato di scatenare cosi tanta aggressività. per l’amor di dio, non parlo più…e lascio i commenti a voi “esperti” di F1.
    salute a tutti

  9. negro

    21 Luglio 2010 at 14:55

    Beh, lo ricordo ai tempi della Stewart come un pilata promettente (tipo un attuale Rosberg), poi il passaggio in Ferrari e qui, più passa il tempo più la sua posizione viene rivalutata, perchè è stato l’unico compagno di scuderia di Schumi a insidiarlo (anche se solo in alcune gare). In Bar la parentesi del tramonto, con pochissime prestazioni di livello. Poi è arrivato Brawn e miracolosamente riesce ad andare vicino al titolo, mostrando un’aggressività dimenticata. Sicuramente ha raggiunto risultati superiori ai vari Coulthard, Fisichella, Trulli…e grazie alla sua longevità e alle non prestazioni delle ultime Ferrari,verrà ricordato sempre meglio.

  10. giuseppe

    21 Luglio 2010 at 19:03

    Sicuramente non sarà stato un fenomeno ma nella sua carriera ha pesato e tanto l’incidente di Imola nel 1994.
    Quando un pilota esce da un brutto incidente non è più quello di prima, vedi Massa oggi.
    Comunque Rubens ha degnamente ricoperto il ruolo di pilota in tutti questi anni, non ha rubato nulla a nessuno.
    Mi fa piacere vederlo ancora in F1 nel 2011.
    Bravo Rubens.

  11. ridas22

    21 Luglio 2010 at 19:15

    Schumacher un paio di anni fa disse su Barrichello: “è meglio che si ritiri, non ha senso lottare per le ultime posizioni”. Questo lo disse quando la Honda era molto scarsa. Invece guarda un po’ chi lotta nelle retrovie adesso…

  12. SEZAR

    21 Luglio 2010 at 23:46

    Oh ragà ma nn vi fa ridere ‘sto Lelu79?! Addirittura tra i piloti mediocri c mette anke Coulthard, Fisichella e Trulli. Fai ridere, fai soltanto ridere!! Ricorda ke tutti hanno dato e se qlcn d loro nn ha mai vinto un mondiale piloti, d certo ciò nn li rende mediocri xkè tutti e tre o almeno due d loro hanno contribuito al mondiale costruttori

  13. pierpiero

    22 Luglio 2010 at 10:11

    Barrichello è sicuramente ben più talentuoso di Coulthard e Fisichella. Trulli è un discorso a parte, a mio giudizio ha doti velocistiche di tutto rispetto ma non è mai riuscito a diventare un pilota completo in gara e quindi è rimasto una promessa inespressa. Barrichello merita grande rispetto, innanzitutto per la longevità agonistica, che non è affatto comune: Patrese non ha vinto alcun mondiale ma nessuno si sognerebbe di dargli del mediocre. I mediocri sono altri. Quelli che pagano per correre. Tanto più che Barrichello è stato capace di far bene con molte scuderie diverse, attraversando con grande tenacia anche un paio di brutti periodi (post 1994 e anni Honda) in cui molti lo davano per finito. A mio parere ciò è indice che c’è della caratura umana e sportiva.

  14. SEZAR

    22 Luglio 2010 at 13:01

    Bravo Pierpiero 😉

  15. Daniele

    22 Luglio 2010 at 15:17

    Tutte le volte che lo hanno dato per finito è rinato..

  16. Michele

    31 Luglio 2010 at 11:30

    Viva Rubens!!!
    Ok ve bene il 2011, però noonostante tutto è anche ora che si ritiri, non perché scarso, anzi ma perché vecchio.
    Massa non è scarso almeno per quello che ha fatto vedere in Ferrari (e lo so che mi bastonerete) ma per me ha equivalso ed alle volte battuto Raikkonen in prestazioni…
    Trulli beh basta guardare la Toyota prima e con, non ha mai vinto ma questo credo che sia stata più una questione che alla Toyota, inconsciamente, non vollevano vincere nessun gran premio.
    Fisichella, per quanto mi sia sempre stato antipatico devo amettere che con i team minori ha sempre fatto i miracoli, vedi Force India e Jordan
    Culthard… ?!? … a parte tamponare Schumacher e Hakkinen non mi viene in mente nulla…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati