William Storey (ex CEO Rich Energy) portato in tribunale dalla Red Bull

L'accusa è di violazione del copyright

William Storey (ex CEO Rich Energy) portato in tribunale dalla Red Bull

Continuano le diatribe (giudiziarie) in casa della Rich Energy, title sponsor della Haas.

Williams Storey, oramai ex CEO del noto marchio di bevande energetiche, che negli scorsi giorni ha cambiato la propria denominazione in Lightning Volt Limited, è stato accusato di violazione del copyright da parte del gruppo Red Bull.

La Red Bull sta portando William Storey in tribunale”, riporta su Twitter l’account della Rich Energy, anche se il documento allegato comprende come imputati sia Storey che l’azienda britannica.

Non è la prima volta che la società britannica subisce un’accusa del genere. Difatti nelle scorse settimane ha perso un processo per plagio del logo (rappresentante corna di cervo, ndr) nei confronti della Whyte Bikes.

William Storey (ex CEO Rich Energy) portato in tribunale dalla Red Bull
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Prime immagini della monoposto 2021

Formula1.com ha pubblicato alcuni scatti del test effettuato con un prototipo nella galleria del vento Sauber
Nel mese di ottobre la Formula Uno svelerà i nuovi regolamenti sportivi che entreranno in vigore a partire dalla stagione