Whitmarsh: “Rosberg era irraggiungibile”

Il capo della McLaren ritiene che Button non avrebbe potuto vincere in Cina

Per il team manager della scuderia inglese in Cina si è vista una gara dura e spettacolare, con un successo meritato dell'alfiere della Mercedes
Whitmarsh: “Rosberg era irraggiungibile”

Martin Whitmarsh è soddisfatto a metà dopo il GP di Cina. Il team Principal della McLaren ha visto i suoi piloti chiudere al secondo e terzo posto, conquistando cinque podi sui sei disponibili a inizio stagione: inoltre Hamilton e Button sono in testa nella classifica del campionato Piloti.
Ma in Cina la Mercedes è stata impeccabile con Nico Rosberg e il capo della scuderia di Woking riconosce i meriti degli avversari. “Nico ha disputato una gara davvero eccellente, quindi prima di tutto voglio dire bravo a lui per la vittoria nel suo primo Gran Premio”, ha detto Whitmarsh. “Un bravo anche per la Mercedes, sono stati in grado di gestire i pneumatici meglio di quanto avremmo pensato. Per quanto riguarda Jenson e Lewis, entrambi hanno guidato molto bene anche con una strategia a tre soste che ha chiesto loro di attaccare e sorpassare per tutta la gara, che non è mai facile e, inevitabilmente, si è perso un po ‘di tempo in pista nei loro sforzi di passare i rivali. Sono convinto che sia stato un grandissimi spettacolo per gli spettatori”.

L’errore ai box occorso a Button è sicuramente costato molto alla McLaren, anche se è difficile sapere se l’inglese avrebbe potuto lottare con Rosberg per la vittoria. Whitmarsh crede di no: “E’ stata una gara dura, ma la nostra strategia ha portato in entrambi i nostri piloti a salire sul podio. Nessuno sa se Jenson sarebbe stato in grado di battere Nico se il suo ultimo pit-stop fosse stato più veloce. Ovviamente, avrebbe perso meno tempo nella corsia box e, senza dubbio, sarebbe tornato in pista lontano dal traffico. Ma, in tutta onestà, in Cina era il giorno di Nico e al suo 111° tentativo, Nico ha pienamente meritato di vincere. Abbiamo avuto tre Gran Premi finora e che sono state vinte da tre piloti diversi di tre squadre diverse. La differenza di prestazioni tra le vetture più veloci è minima. Sembra che avremo una grande stagione davanti a noi”, ha terminato il capo della McLaren.

Lorena Bianchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

15 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati