Vettel partirà dalla pitlane ad Austin

Il tedesco monterà il sesto motore

Vettel partirà dalla pitlane ad Austin

Il campione del mondo Sebastain Vettel, già fuori dalla lotta per il titolo piloti di quest’anno, si aspetta un weekend difficile al GP USA. Il pilota della Red Bull ha rivelato alla tv tedesca RTL dopo il GP Russia di non avere altri motori a disposizione dei cinque concessi dal regolamento e incorrerà quindi in una penalità nella prossima gara.

“Ad Austin sarà dura” ha spiegato Vettel, “perchè non penso che potrò girare molto al sabato. Probabilmente sarò solo spettatore in qualifica perchè dovrò usare il mio sesto motore. Probabilmente partirò dalla pitlane la domenica, non ha senso fare chilometri inutili in qualifica”.

Vettel si è qualificato 11mo in Russia e un’eventuale penalità di dieci posizioni in griglia a Sochi l’avrebbe fatto retrocedere sul fondo della griglia.

Vettel partirà dalla pitlane ad Austin
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. gr8wings

    13 ottobre 2014 at 13:45

    Che assurdità questo regolamento. E’ vero che è lo stesso per tutti, ma le singole gare così sono alterate dal percorso di affidabilità in campionato.

  2. pepiona

    13 ottobre 2014 at 13:57

    Sempre più cagata sta f1,quest’anno per esempio, con tutte le motorizzazioni nuove, avrebbero dovuto soprassedere a questa regolamentazione assurda.

  3. Pedro33

    13 ottobre 2014 at 14:34

    un regolamento da idioti….. mi ricordo i tempi di schumacher e senna avevano anche il muletto.. in caso di incidente si poteva correre il gran premio o finire le qualifiche con la macchina di riserva… ricordate le corse di montoya barrichello e anche schumacher per arrivare al box e prendere il muletto bei tempi…..

  4. A75X tifoso Williams

    13 ottobre 2014 at 15:19

    Fantastico…. avete fatto caso che ora alla Rai da due gp vettel lo chiamano campione del mondo, capo squadra Red bullismo, e via via….

    Che schifo…. Ora si comincia a chiamare così il prossimo pilota Ferrari, fino a un mese fa lo trattavano sempre male con i paragoni impietosi con Riccardo. …

  5. panis96

    13 ottobre 2014 at 16:49

    E’ vero. Il buon Mazzoni non perdeva occasione per definirlo “umiliato” e “ridicolizzato” da Ricciardo.
    Come ci si adegua in fretta…adesso è tornato “il 4 volte campione del mondo”.

  6. voicelap

    13 ottobre 2014 at 17:44

    A75X e Panis96….e aspettate di vedere i coommenti nei vari siti. Tutti quelli che negli ultimi 4 anni sapevano solo scrivere che vinceva solo per l’auto illegale, perche la redbull boicottava webber ecc ecc ecc…dal prossimo anno gli riserveranno le stesse parole avute per Alonso, Schumacher, Alesi ecc ecc ecc.
    Sara’ il campione, il pilota piu forte. se vincera bene se non vincera’ sara’ perche il vincitore avra’ l’auto illegale…come e’ stato finora e come sempre sara’ per i tifosi Ferrari

    • A75X tifoso Williams

      13 ottobre 2014 at 20:17

      Sì, immagino…. avevo detto più o meno le stesse cose appena uscì la notizia che vettel sara in Ferrari il prossimo anno, e come per magia mille pollici versi…. 😉 ci si ride su con il tifoso medio….

    • -Leon-

      14 ottobre 2014 at 10:13

      Cari Voicelap e A75X

      per noi tifosi Ferraristi veri, non ci frega molto di chi vince con la Rossa, perchè noi tifiamo FERRARI e vogliamo che vince sempre a prescindere da chi la guida.

      detto questo, non sono felice di avere Vettel in Ferrari, ma se vincerà ne sarò felice, l’ho sempre reputato un buon pilota, ma immeritevole dei 4 titoli vinti fino ad oggi, non è un campione al pari di Alonso, ma questa è solo la mia opinione e non cambierà ora che è pilota Ferrari.

      Buona F1 a tutti, e forza FERRARI…… sempre

      • voicelap

        14 ottobre 2014 at 21:31

        Caro Leon ma quello che tu scrivi lo sappiamo benissimo senza bisogno che ce lo confermi. Semmai fra qualche anno probabilmente cambierai le parole e il futuro pilota che verra a sostituire Vettel in Ferrari non sara’ all’altezza di Vettel…come Alonso non era all’altezza di Schumi…e Schumi non era un grande affare visto che avevate ALESI…
        Non capisco il vostro modo di tifare (io ho simpatia per una scuderia ma ho sempre tifato il pilota) ma lo rispetto. Ciò che non rispetto però è il fatto che la maggior parte (non tu necessariamente) dei tifosi ferrari non riconosce il valore di un pilota finche non guida per la Rossa. A quel punto diventa invece il migliore e gli altri tutti fortunati/scorretti/ladri etc etc etc. Ecco, quella è la cosa che non sopporto

  7. Gibo

    13 ottobre 2014 at 23:06

    Da povero ignorante penso:- Perché spendere tanti soldi per avere due piloti campioni del mondo, piuttosto che spenderli per fare una macchina decente e farla guidare da due emergenti, come fa la Redbull , poi con migliori risultati?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati