Vettel: partenza sospetta a Suzuka

Vettel: partenza sospetta a Suzuka

I dubbi di Robert Kubica erano fondati.

Intervistato subito dopo il suo mesto ritiro per il distaccamento della ruota posteriore destra sulla sua Renault, il pilota polacco ha dichiarato di aver notato un piccolo scarto in avanti della Red Bull di Sebastian Vettel poco prima della partenza.

Possiamo documentarvi l’accaduto con un video amatoriale della partenza, girato proprio dalla tribuna principale.

http://www.youtube.com/watch?v=Hyn_Zye2AlY

Al minuto 4.29 circa si nota un leggerissimo scarto in avanti della Red Bull, poco prima della partenza vera e propria. Si parla di centimetri, e ci vogliono due o tre replay per trovare il momento giusto dello scarto.

Lo stesso Robert ha dichiarato di aver segnalato assieme alla sua squadra la questione a Charlie Whiting.
Nessuna sanzione è stata però comminata al pilota tedesco, che ha potuto vincere così il Gran Premio senza grossi problemi. La Federazione potrebbe infatti aver giudicato lo scarto come conseguenza dell’innesto della prima marcia.

Giustificazione che pare molto vaga. Semplicemente perchè, e si sa, i piloti innestano la prima e poi eseguono una lunga procedura di partenza con i vari manettini posti sul volante. Essendo lo scarto della Red Bull davvero prossimo allo start vero e proprio, la spiegazione sembra davvero poco credibile.

In Cina, ad inizio stagione, la falsa partenza di Alonso era stata notata subito da Charlie Whiting.

Ora invece è già la seconda volta che le irregolarità in partenza, palesi o meno, non vengono notate o considerate gravi e quindi meritevoli di sanzione. Se nel caso di Suzuka la Federazione ha per lo meno fornito una spiegazione, anche se non molto valida, si attende ancora qualche notizia riguardo il metro buono che Felipe Massa ha guadagnato a Spa, piazzandosi ben più avanti della sua casella di partenza.

Questo caso è talmente palese che ci si chiede come nessuno tra commissari, Whiting appunto e team manager se ne siano accorti al momento.

E dire che Charlie Whiting è lassù in cima. Troppo impegnato a premere i bottoni? Oppure si è trattato di una specie di “compensazione” per quello che è accaduto a Spa?

Alessandro Secchi

Vettel: partenza sospetta a Suzuka
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

22 commenti
  1. Daniele

    13 ottobre 2010 at 09:39

    Ma mica puoi partire a 5 metri dalla piazzola?
    Se no dopo 3 gare ti trovi la gente che parte da metà tracciato..e massa che partirebbe dalla prima curva 1 minuto prima per arrivare lanciato nel gruppo e schiantarsi sul primo che capita..(in genere luizzi)

  2. Dekracap

    13 ottobre 2010 at 13:14

    infatti iniziata la procedura bisogna rimanere fermi, e Vettel non l’ha fatto, la riga c’entra poco.
    Massa è rimasto fermo, dunque i sensori non hanno ricevuto nulla di anomalo, però era da penalizzare o rifare la procedura di partenza con lui dal fondo,come quando Fisichella sbagliò la piazzola e fu rifatto il giro di schieramento.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati