Venerdì dal doppio volto in casa McLaren

Button ha chiuso 9°, Alonso invece ha girato con continuità solo al pomeriggio dopo i problemi verificatisi al mattino sulla power unit

Venerdì dal doppio volto in casa McLaren

Giornata dal doppio volto in casa McLaren. Jenson Button ha concluso ottimamente il venerdì di prove libere del Gran Premio del Belgio in nona posizione, mentre Fernando Alonso al mattino ha dovuto fare i conti con i problemi verificatisi sulla power unit Honda. Un guaio che ha costretto lo spagnolo a percorrere solo pochi chilometri nelle FP1, concentrando tutto il lavoro al pomeriggio.

Nelle FP2 il due volte campione del mondo è sceso in pista con una nuova power unit (lo spagnolo ha comunque utilizzato il motore evoluto, sul quale il team di Woking ha speso 7 gettoni), concludendo la sessione al 12° posto. Una sostituzione che è valsa 35 posizioni di penalità ad Alonso. Domenica l’ex pilota della Ferrati partirà dal fondo dello schieramento, dividendo l’ultima fila con Lewis Hamilton.

Non è l’ideale iniziare il fine settimana con un nuovo motore, percorrere solo tre giri, doverlo cambiare e incorrere in penalità – ha commentato Alonso – Però meglio che il tutto sia accaduto durante le libere. Cerchiamo di guardare il lato positivo: dobbiamo imparare dai nostri errori per cercare di migliorare in futuro. Domenica partirò in fondo al gruppo accanto a Lewis (Hamilton, ndr). In partenza dovrò cercare di mettermi nella sua scia per recuperare più posizioni possibili. Oggi non ho potuto constatare i reali progressi della nuova power unit, ma sono certo che sarà un passo avanti rispetto alla precedente”.

Possiamo ritenerci soddisfatti – il pensiero di Button – Dopo aver apportato modifiche al setup al termine delle libere di questa mattina, abbiamo migliorato le nostre performance durante il pomeriggio. Abbiamo raggiunto un buon equilibrio, ma possiamo ancora migliorare. Il passo avuto nel long run è buono, comparato ai team con cui lottiamo in gara. Su una pista lunga come questa siamo stati più veloci sul passo gara rispetto a Kimi (Raikkonen, ndr). La Q3 è il nostro obiettivo per le qualifiche, ma il risultato più importante sarà quello che otterremo la domenica. Spa è una pista che favorisce i sorpassi e mi sento abbastanza ottimista per la gara. Il caldo insolito trovato quest’anno può rimescolare le carte in gara, ed è una situazione che ci può favorire”.

Piero Ladisa 

 

 

 

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati