Test F1 Barcellona, giorno 4: Sainz davanti al mattino. Incidente per Alonso

Seconda la Ferrari davanti alla Force India

Test F1 Barcellona, giorno 4: Sainz davanti al mattino. Incidente per Alonso

Interrotti prima del previsto i test al Montmelò, a causa di un incidente a Fernando Alonso che al volante della sua McLaren-Honda è andato a sbattere all’interno tra la curva 3 e la 4. Il pilota spagnolo è stato trasportato subito al centro medico ma dal circuito fanno sapere che è cosciente e nonostante il forte impatto sta bene.
La mattinata si è conclusa con il miglior tempo di Carlos Sainz jr al volante della Toro Rosso, che ha girato in 1:25.684, seguito dalla Ferrari di Vettel e dalla Force India di Hulkenberg.
Senza crono solamente la Sauber di Nasr, ferma ai box dopo soli 3 giri per diversi problemi sui quali il team è ancora al lavoro.
I test riprenderanno alle 14.00.

Cronaca – C’è il sole a Barcellona dopo la pioggia del sabato che ha accompagnato e anche disturbato il lavoro di team e piloti.
L’ultima giornata di test prende il via con l’ingresso in pista di Felipe Massa e la sua Williams. Uno alla volta lasciano i box anche gli altri protagonisti di questa domenica: Vettel, Sainz, Grosjean, Hulkenberg, Nasr, Kvyat, Rosberg e infine Nasr. Solo la McLaren-Honda di Alonso rimane ferma ai box e dal team fanno sapere che oggi tornerà in pista anche Button, per dividersi il lavoro (e i giri) con lo spagnolo. Salvo altri problemi infatti, il connettore MGU-K – che aveva più volte interrotto il lavoro in pista in questi giorni – sembra essere finalmente sistemato.
1:36.999 è il primo crono della mattinata e appartiene a Rosberg. Cinque minuti dopo però, il tedesco finisce nella ghiaia con la sua Mercedes alla curva 5, la stessa che nei giorni scorsi aveva già tradito Wolff, Nasr e Vettel.
Alle 9.40 la pista riapre e Nasr è il primo a rientrare. Con la mescola media Vettel si prende la testa della classifica ma poco dopo è Bottas a fissare il tempo migliore, 1:28.449, anche lui con mescola media. Dopo la prima ora il brasiliano è in testa seguito da Vettel, Rosberg – che nel frattempo è tornato a girare – Sainz e Grosjean.

Poco dopo le 10.00 Hulkenberg – per la prima volta in pista con la Force India quest’anno – mette a segno il suo primo giro cronometrato e si inserisce al terzo posto, mentre Vettel si avvicina alla vetta. Ma è Sainz, con la gomma media, a passare al comando, in 1:27.991.
Grosjean risale in quarta posizione ma poco dopo è Hulkenberg ad imporsi davanti al francese. Nel frattempo si è alzato un po’ di vento, che infastidisce il lavoro in pista e la raccolta dei dati. Dalla Sauber arriva la notizia che il team sta investigando su alcuni problemi generici sulla C34, al momento ferma ai box.
Con la mescola media Vettel riesce a prendere la leadership, mentre alle sue spalle si piazza Rosberg. Ma pochi minuti ed è Sainz a tornare davanti, con il tempo di 1:27.236. Lo seguono Vettel, Rosberg, Grosjean, Bottas, Hulkenberg, Kvyat, Nasr e Alonso. Gli ultimi tre piloti ancora senza un crono. La McLaren-Honda è finalmente uscita dai box per il giro di installazione, quando sono appena passate le prime due ore di test.

Alonso riesce per andare a caccia del tempo. Il suo primo crono è 1:30.427. Dopo sei giri e il tempo di 1:28.308 – che gli conferisce la sesta posizione – lo spagnolo torna ai box. Anche Kvyat con la Toro Rosso ottiene i primi giri cronometrati della giornata, arrivando fino a 1:34.031.
Cambio al vertice per Sainz che deve far posto a Rosberg: con la gomma media e il tempo di 1:27.142 il tedesco della Mercedes passa al comando. Poco prima di mezzogiorno la pista cade nel silenzio. Finora i piloti hanno capitalizzato il seguente numero di giri: Rosberg 46, Sainz 45, Vettel 38, Bottas 35, Grosjean 32, Hulkenberg 26, Kvyat 26, Alonso 12, Nasr 3.
A cinque minuti dallo scadere della terza ora Vettel torna a girare e scende per primo sotto il muro dell’1:27. Con il miglior tempo di 1:26.454 il tedesco è in testa. Dura poco però la sua leadership perché subito è Sainz a reclamare la prima posizione, girando in 1:25.684 e quindi in 1:25.664. Entrambi i piloti montano la gomma soft. Dietro al pace setter spagnolo e al tedesco della Ferrari troviamo Rosberg, Hulkenberg, Grosjean, Bottas, Alonso, Kvyat e Nasr.

Il pilota della Toro Rosso migliora il suo best time quando manca poco più mezz’ora alla pausa pranzo, girando in 1:25.604. Anche Hulkenberg si migliora e passa davanti a Rosberg in terza posizione. Kvyat sale sesto davanti a Bottas e Alonso ma subito lo spagnolo lo scavalca nuovamente e risale fino al quinto posto.
Pochi minuti però e la McLaren-Honda chiama la seconda bandiera rossa della giornata, fermandosi tra la curva 3 e la 4. La bandiera a scacchi sventola cinque minuti prima del previsto e dichiara ufficialmente l’inizio della pausa pranzo.

Test F1 Barcellona 2015 – Tempi al mattino, giorno 4

Pos. Pilota Team Giro Migliore
1.  Carlos Sainz Jr Toro Rosso  1m25.604s
2.  Sebastian Vettel Ferrari  1m26.312s  +0.708
3.  Nico Hulkenberg Force India  1m26.591s  +0.987
4.  Nico Rosberg Mercedes  1m26.782s  +1.178
5.  Fernando Alonso McLaren  1m27.956s  +2.352
6.  Romain Grosjean Lotus  1m28.029s  +2.425
7.  Daniil Kvyat Red Bull  1m28.149s  +2.545
8.  Valtteri Bottas Williams  1m28.171s  +2.567

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati