Red Bull perde l’appello per la squalifica di Ricciardo

Red Bull perde l’appello per la squalifica di Ricciardo

La Red Bull ha perso l’appello presentato contro la squalifica di Daniel Ricciardo al GP Australia. Il pilota è stato escluso al termine della gara dall’ordine di arrivo, dopo aver chiuso in seconda posizione, in quanto la sua vettura ha superato il flusso di carburante massimo in modo significativo. Da quest’anno il regolamento impone infatti un flusso orario massimo pari a 100 Kg/h.

Dopo il meeting di ieri a Parigi in cui la Corte d’appello Internazionale della FIA ha ascoltato tutte le parti coinvolte, è stato deciso di confermare la decisione dei commissari di Melbourne. Ulteriori dettagli sulla decisione saranno forniti dalla FIA questa settimana.

La Red Bull ha deciso di affidarsi ad un proprio sensore in Australia, dopo aver accusato problemi con il sensore omologato FIA prodotto dalla Gill Sensor.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

18 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati