Pirelli, Paul Hembery: “Abbiamo bisogno dei top driver per testare le gomme del futuro”

La casa di pneumatici milanese ha bisogno dell'esperienza dei piloti migliori

Pirelli, Paul Hembery: “Abbiamo bisogno dei top driver per testare le gomme del futuro”

La prossima settimana, dal 25 al 26 gennaio, la Pirelli testerà le nuove coperture da bagnato sul tracciato francese Paul Ricard sulle monoposto di Ferrari, Red Bull e McLaren.

Durante la stagione la Pirelli avrà a disposizione solo due sessioni di test (dopo le gare di Barcellona e di Silverstone), anche se il fornitore ufficiale di pneumatici in F1 vorrebbe avere un numero maggiore di giornate di lavoro per prepararsi nel migliore dei modi alla rivoluzione tecnica prevista per il 2017. Rivoluzione che dovrebbe riportare nel Circus pneumatici più larghi.

“Siamo di fronte a un grande cambiamento e vogliamo avere a disposizione i migliori team e migliori piloti per testare i nostri nuovi prodotti”, ha affermato Paul Hembery a La Gazzetta dello Sport.

Per noi sarebbe l’ideale che due o tre top team ci concedessero i loro piloti di punta. Questo è quello che ci serve. Perché hanno esperienza e molti di loro sono anche campioni del mondo. Vogliamo provare monoposto più veloci nelle condizioni ideali“.

Sulla permanenza della casa milanese nella classe regina del motorsport, Hembery ha ammesso che Pirelli ha sottoscritto con Bernie Ecclestone un contratto per il triennio 2017-2019 anche se manca ancora la firma della FIA. “Non penso ci siano problemi. Un primo passo è stato già fatto, ora seguirà il resto“, ha concluso il direttore di Pirelli Motorsport.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati