Pirelli chiede più test alla FIA per le eventuali nuove gomme del 2017

Il fornitore italiano chiede sessioni di prove durante il 2016 da dedicare allo sviluppo dei nuovi pneumatici

Pirelli chiede più test alla FIA per le eventuali nuove gomme del 2017

La sensazione è che la Pirelli si sia stancata di finire in mezzo alle polemiche e spesso e volentieri sul banco degli imputati per problemi relativi alle gomme.

“Una cosa è certa – ha affermato Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport una delle condizioni per la nostra permanenza in F1 è l’approvazione di un programma di test seri0, che coinvolga in prima persona anche i piloti nella sperimentazione. E’ un controsenso non poter provare le gomme nemmeno su macchine vecchie. Abbiamo bisogno di testare le nuove gomme per il 2017, soprattutto se ci saranno modifiche importanti per quanto riguarda la larghezza del battistrada”.

Pirelli, lo ricordiamo, è in ballottaggio con la Michelin per assicurarsi la fornitura unica in F1 dal 2017, quando cambierà il regolamento tecnico. La casa italiana, promossa pubblicamente a Monza dalla FOM di Ecclestone e dopo aver ricucito con la Ferrari dopo i fatti di Spa, chiede più test nel 2016 per provare gli pneumatici che saranno eventualmente usati nel 2017.

“Nel caso continuassimo noi in Formula 1 nel 2017 – ha continuato Hembery parlando con Sky Sport UK – il 2016 sarà un anno fondamentale per sviluppare le nuove gomme. Ci hanno chiesto pneumatici più larghi, ed è necessario provare molto nel 2016 per arrivare preparati alla nuova stagione. Servirebbero sessioni intere dedicate alle prove delle mescole per compiere al meglio il nostro lavoro. Lo abbiamo già suggerito alla FIA; se rinnoveremo i il contratto per la fornitura, sarà nostra premura assicurarci una nuova procedura di test in vista del 2017″.

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati