Mercedes, Toto Wolff: “Mondiale a 21 gare? Ci sono pro e contro”

Il manager austriaco analizza aspetti positivi e negativi di un campionato lungo come quello prossimo

Mercedes, Toto Wolff: “Mondiale a 21 gare? Ci sono pro e contro”

La stagione 2016, che prenderà il via il prossimo 20 marzo a Melbourne, sarà la più lunga nella storia della F1 con la bellezza di ben 21 gare da disputare. A detta di Toto Wolff, un campionato così lungo obbliga le scuderie ad apportare dei cambiamenti strutturali.

Ci sono pro e contro nell’avere un numero cosi elevato di GP – ha dichiarato il direttore esecutivo della Mercedes, citato da F1i.com –Chi detiene i diritti commerciali  ha capito che avere più gare rappresenta un vantaggio in termini economici, in quanto aumenta l’esposizione mediatica e l’affluenza di pubblico. Questo è naturalmente un punto a favore“.

I team dal loro punto di vista – continua Wolff -, possono solo accettare questa situazione, perché è Bernie (Ecclestone, ndr) che sviluppa il calendario.Gli introiti che vengono versati nelle casse dei team di Formula 1 sono aumentati nel corso degli ultimi anni. Questo è un aspetto molto importante“.

Dopo aver citato gli aspetti positivi, il manager austriaco della Stella a tre punte elenca quelli negativi: “Al tempo stesso dobbiamo anche garantire una struttura adeguata che ci permetta di essere in grado di gestire una stagione di 21 gare. Abbiamo già potuto constatare  gli sforzi  fisici e mentali lo scorso anno, con un calendario a 19 gare. Stiamo vagliando delle soluzioni che ci permettano di essere sempre al massimo nella prossima stagione, perché non sono sicuro che possiamo resistere con la struttura che abbiamo attualmente“.

Stiamo cercando di capire come possiamo ottimizzare il tutto,  limando anche l’effetto del jet lag. Forse ci converrebbe istituire una seconda squadra corse che possa dare il cambio a coloro che già lavorano duramente. Ci sono un sacco di persone fantastiche, che svolgono un lavoro encomiabile. Il mio compito è quello di proteggere la squadra e di salvaguardare i miei uomini. Dobbiamo vedere quali soluzioni adottare per fronteggiare questo problema“.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati