F1, ecco il calendario definitivo 2016: Azerbaigian nel fine settimana di Le Mans

Ventuno gare da marzo a novembre, niente 24h di Le Mans per Nico Hulkenberg

F1, ecco il calendario definitivo 2016: Azerbaigian nel fine settimana di Le Mans

Sono due le notizie che balzano subito agli occhi leggendo il calendario 2016 degli appuntamenti del mondiale di F1; la prima è l’inizio ufficialmente anticipato a marzo, con il consueto GP d’Australia, il secondo è l’inserimento del primo GP di Azerbaigian in concomitanza con la 24h di Le Mans, una scelta che ha come conseguenza l’impossibilità per i piloti impegnati in F1 di correre la classica endurance.

Il Consoglio Mondiale della FIA ha approvato definitivamente il calendario di F1 per la prossima stagione. Sarà il mondiale con più gare di sempre, ben ventuno appuntamenti iridati, grazie al ritorno del GP di Germania e al debutto nel Circus della gara azera. Si partirà il 20 marzo e di finità il 27 novembre, per quella che ormai è diventata una vera e propria maratona. Il GP della Malesia, dopo numerose stagioni piazzato ad inizio campionato, torna a corrersi in autunno, come succedeva nei primi anni della sua breve storia. Tre settimane di pausa ad agosto e il solito finale ad Abu Dhabi.

Unica “vittima” illustre di questo calendario sembra essere, icto oculi, il pilota della Force India Nico Hulkenberg. Il tedesco, impegnato a giugno nel GP di Baku con la squadra anglo-indiana, verosimilmente non potrà difendere la sua vittoria a Le Mans al volante della Porsche. Cosa alla quale Nico teneva tanto.

20 March  Melbourne
3 April  Bahrain
17 April  Shanghai
1 May  Sochi
15 May  Barcelona
29 May  Monte Carlo
12 June  Montreal
19 June  Baku
3 July  Spielberg
10 July  Silverstone
24 July  Budapest
31 July  Hockenheim
28 August  Spa-Francorchamps
4 September  Monza
18 September  Singapore
2 October  Sepang
9 October  Suzuka
23 October  Austin
6 November  Mexico City
13 November  Sao Paolo
27 November  Abu Dhabi

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. ale7485

    1 Ottobre 2015 at 11:18

    con la media dei 3 Gran Premi al mese!
    a me piace questo nuovo calendario! =D
    Non oso immaginare però che “sbattimento” in giro per il mondo per gli addetti ai lavori! XD

  2. pietromatto

    1 Ottobre 2015 at 18:13

    Povero Hulkemberg…

    • Federico Barone

      1 Ottobre 2015 at 22:15

      Aspettiamo… magari il buon Nico riuscirà ad accordarsi con Mallya per un permesso speciale. Del resto, a cosa serve avere tanti piloti collaudatori, se non a sostituire i piloti ufficiali anche in situazioni come questa?

      Io spero ancora che Mallya conceda a Hülkenberg la possibilità di correre a Le Mans.

      • Dariok

        4 Ottobre 2015 at 13:40

        quoto, non penso che Hulk sarà in lotta per il mondiale F1 i quel momento della stagione (o in altri, ma non si sa mai)

  3. mluder

    1 Ottobre 2015 at 22:12

    Preferivo un calendario corto 16/17 gare da metà marzo a metà ottobre ininterrotto. Anziché tre volte in mese, poi lo stop di anno, altre 7 volte in un giorno altro stop di 20 lustri e così.. scusate le esagerazioni o iperbole o quel che volete ma il mese di agosto proprio non riesco a reggerlo: Mi manca il gp dell’hungaroring a ferragosto, ma più che altro i tempi

  4. AntonioX

    2 Ottobre 2015 at 18:12

    Azerbaijan …. I gp del Burundi, del Congo e della Mongolia a quando?

  5. SuperKIMI2007

    3 Ottobre 2015 at 17:44

    Basta pagare e Bernie ti porta un GP anche nel salotto di casa ….La F1 è morta con Senna dopo lui solo campioni robot e con auto taroccate stile Schumacher ,Hill Hakkinen ,Alonso Button ,Vettel salvo solo Hamilton

    • Federico Barone

      3 Ottobre 2015 at 22:17

      Io la penso diversamente. Soprattutto che la F1 sia morta con Senna. Questa è quasi una bestemmia, con tutto il grande rispetto che ho per Senna.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati