McLaren, Hamilton e Button delusi sperano nei nuovi aggiornamenti

McLaren, Hamilton e Button delusi sperano nei nuovi aggiornamenti

I piloti della McLaren, Lewis Hamilton e Jenson Button, hanno chiuso il GP Europa di Formula 1 in quarta e sesta posizione. I due inglesi si sono detti delusi dall’esito della gara e hanno esortato il team a trovare maggiore carico aerodinamico.

Dopo diverse gare in cui la McLaren era parsa in grado di lottare con la Red Bull a Valencia il team di Woking è stato superato dalla Ferrari.

“Penso siamo un po’ indietro in termini di carico aerodinamico” ha dichiarato Hamilton. “Da diverse settimane non abbiamo aggiornamenti. Abbiamo avuto aggiornamenti all’ala anteriore per esempio ma non al posteriore, e ci manca carico in quella zona”.

Secondo Hamilton la McLaren potrebbe soffrire anche a Silverstone, quando entrerà in vigore il divieto degli scarichi soffiati.

“Penso che la prossima gara sarà davvero, davvero difficile” ha dichiarato Hamilton. “Una volta persi gli scarichi soffiati penso che vedremo alcune differenze”.

Button si è detto d’accordo con il suo compagno di squadra: “Abbiamo bisogno di buoni aggiornamenti. Dobbiamo lavorare a testa bassa e migliorare la vettura, il pacchetto. Aerodinamicamente ci serve un miglioramento per Silverstone perchè non stiamo progredendo e dobbiamo concentrarci su questo. So di alcune componenti che arriveranno ma penso che necessitiamo di altro. Dobbiamo prenderci qualche rischio perchè dietro di noi c’è un grande gap, la Ferrari è davanti a noi e la Red Bull è anni luce davanti. Ci serve un grande guadagno di tempo sul giro e non penso che le nuove regole sui diffusori avranno un grande impatto, forse sui tempi sul giro ma non in termini di rapporti di forza. Speriamo di migliorare piu’ delle Red Bull, ma non ne sono convinto al momento”.

Hamilton ha dichiarato che la sua gara a Valencia è stata compromessa dalla brutta partenza e dall’alto degrado delle gomme ma ha spiegato che la McLaren non era sufficientemente veloce per ambire a qualcosa di piu’ del quarto posto, in ogni caso: “Abbiamo fatto una brutta partenza, davvero brutta, e ho perso posizioni a vantaggio delle Ferrari ma in tutta onestà non eravamo veloci come loro quindi anche se fossi rimasto davanti a loro avrei fatto fatica a tenerli dietro. Il team via radio mi ha chiesto di restare piu’ a lungo in pista, ho provato a spingere cercando anche di preservare le gomme. Ho spinto al massimo ma le gomme…ero davvero in difficoltà con il sovrasterzo. Sembra che abbiamo fatto un passo indietro questo weekend in termini di prestazioni, oppure gli altri hanno fatto di nuovo un passo in avanti. Tuttavia il quarto posto è positivo rispetto alle mie due ultime gare”.

Button è stato condizionato da problemi al KERS: “Non avevo un buon bilanciamento, molto pattinamento, quindi ho faticato molto durante la gara. Abbiamo scaricato molto l’anteriore e poi ho avuto un problema al KERS da metà gara, che per noi significa perdere molto ad ogni giro. Abbiamo un ottimo KERS che ci regala quattro o cinque decimi al giro”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

22 commenti
  1. Go McLaren

    26 Giugno 2011 at 18:48

    ..che vergogna…una squadra miliardaria che presenta una vettura cosi’ in un campionato del mondo di formula1…e chissa’ quando mai arrivera’ una macchina decente…l’anno scorso almeno a silverstone ancora ce lo giocavamo il mondiale…sgomento.

  2. Boedo

    26 Giugno 2011 at 19:05

    Preoccupante sentire i piloti dire questo, ma io spero si sia trattato di un problema legato alla pista ed alle gomme.

  3. Gian (tifoso McLaren)

    26 Giugno 2011 at 19:23

    Speriamo sia stato solo un week-end storto 🙁

  4. sandro

    26 Giugno 2011 at 19:50

    il suo ingegnere gli deve mettere sul volante il santino a forma di pneumatico “vai piano pensa a me”

  5. Gian (tifoso McLaren)

    26 Giugno 2011 at 19:59

    @ sandro

    Solo a Hamilton però 🙂

  6. Max

    26 Giugno 2011 at 21:08

    vergogna? e perchè? la McLaren finora è stata l’unica squadra in grado di impensierire la Red Bull, se un fine settimana va leggermente storto (specialmente in una finta-pista come questa) non avete niente di cui preoccuparvi. E poi state tranquilli che a Silverstone rivedremo (purtroppo) le Ferrari lottare per le briciole.

  7. Simo 91

    26 Giugno 2011 at 21:26

    Le mclaren stile Mp4/23 nn escono piu dalla casa di woking.. Nn si sa come mai.. È già tre anni k hamilton perde il mondiale per colpa di una macchina k non vale una cicca..

  8. francesco (tifoso alonso)

    26 Giugno 2011 at 22:51

    anche il team mclaren è andato
    il campionato è ormai finito

    c’è chi pensava ad una grande macchina oggi
    metteteal posto della benzina l’acqua di fiuggi

    così risparmierete
    e forse vincerete

  9. Denis

    27 Giugno 2011 at 00:24

    che fine ha fatto david? 🙂

  10. Denis

    27 Giugno 2011 at 00:30

    @max
    se si leggono commenti un pò troppo pessimistici allora il tuo invece è l’opposto. troppo ottimistico.
    valencia è un circuito particolare certo..ma come quasi tutti! non è monaco.
    anche in canada la mclaren ha un pò faticato ed ha vinto grazie alla pioggia.
    la ferrari a silverstone andrà sicuramente forte perché ha avuto + di 1 mese per portare aggiornamenti per quella gara. la redbull lo sarà altrettanto…invece le frecce d’argento penso saranno ancora in difficoltà (la terza forza diciamo)

  11. Max

    27 Giugno 2011 at 01:30

    @Denis

    io sono dell’idea che una visione troppo pessimistica non rappresenti mai un metro di giudizio serio, specialmente per uno sport come la F1. Invece ho notato che l’appassionato medio (o meglio…medio-basso) tende sempre a giudizi drastici in base alla singola gara.
    La McLaren, nostra storica rivale, era partita con un pre-campionato drammatico e ora si ritrova con un pilota (Button) secondo in classifica nonchè unico insieme ad Alonso ad essere riuscito a sorpassare una Red Bull in pista, e con ben 2 vittorie nel proprio curriculum 2011, cosa che la Ferrari non ha.

    Alla luce dei fatti, quindi, non mi sembra che ci siano gli estremi per interpretare la stagione McLaren come un fallimento.

  12. jako

    27 Giugno 2011 at 07:02

    speranze inutili

  13. david

    27 Giugno 2011 at 08:57

    Mi sa che alla McLaren stanno pasticciando con lo sviluppo della macchina come l’anno scorso,comunque secondo me ormai il mondiale è di vettel,quindi è abbastanza ridicolo impegnare tempo e risorse nel vano tentavivo di recuperare sulla Red Bull! Per quanto riguarda la pista di Valencia posso solo dire che mi fa schifo e che ci sarebbero piste molto piu belle dove correre…

  14. Denis

    27 Giugno 2011 at 09:13

    certamente no. per il momento in mclaren hanno seminato bene e razzolato bene.
    speriamo che anche la ferrari inizi a razzolare 🙂

  15. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    27 Giugno 2011 at 09:15

    @Max

    Aggiungi anche Hamilton in Cina vecio!! 😀
    Ad ogni modo.. anche prima del mondiale i piloti McLaren si erano detti molto preoccupati per le prestazioni e poi si erano ritrovati una buona vettura tra le mani.
    Tranquilli ragazzi che l’ufficio tecnico nero-argentato saprà presentare ottimi aggiornamenti in vista del gp di casa. Ne sono sicuro! A Silverstone non hanno mai (a mia memoria) sfigurato in passato!

  16. giuseppe

    27 Giugno 2011 at 10:13

    che armata brancaleone….ihihihihihihihih

  17. MICHELE

    27 Giugno 2011 at 15:23

    ECCO COSA SUCCEDE AD IMBAVAGLIARE I CAMPIONI.
    SI E’ VISTO LONTANO UN MIGLIO CHE IN PARTENZA HAMILTON ERA PIETRIFICATO E NON CERTO PERCHE’ IN QUINDICI GIORNI E’ DIVENTATO UN’ALTRO.
    NON SO COSA GLI ABBIANO DETTO DOPO LO SCORSO GRAN PREMIO, MA CREDO DI IMMAGINARLO.
    ALLORA ECCO CHE L’UNICO PILOTA CHE POTEVA MOVIMENTARE UN PO’ IL SOLITO CAROSELLO, IN PARTENZA NON E’ RIUSCIUTO NEPPURE A GIRARE IL VOLANTE, CONSENTENDO ALLE FERRARI DI ACCOMODARSI DAVANTI A LUI.
    BEH…, VI DICO CHE AVETE SBAGLIATO A FARE UNO SHAMPOO AD HAMILTON.
    SE AVESSE POTUTO CORRERE COME SA, LE FERRARI NON SAREBBERO PASSATE.
    MA QUESTO PER NOI ITALIANI VA BENE…, NO?
    NON HA IMPORTANZA QUALI SIANO I VALORI CHE QUESTA FORMULA DOVREBBE TRASMETTERE, E CIOE’ CHE IL PIU’ CORAGGIOSO DOVREBBE ESSERE PREMIATO PER QUELLO CHE FA IN GARA E NON SEDATO CON DELLE BELLE LAVATE DI TESTA.

  18. iorek

    27 Giugno 2011 at 16:15

    e poi c’e’ chi dici che queste gomme fanno la differenza !!!!!

    E’ uno scandalo sentire un ingegnere invitare il proprio pilota a rallentare…..

  19. Bond

    27 Giugno 2011 at 16:54

    Lo scandalo semmai è sentire un pilota che può tirare di più e non poterlo fare. La colpa é solo delle stupide gomme della Pirelli, all’ insegna di una F1 ecologica dove vengono disperse tonnellate di gomma sulla pista. Mezzo migliaio di pneumatici consumati per ogni Gran Premio invece di studiare un pneumatico che duri tutta la gara. Se guardavate i cronometraggi di Hamilton dopo i cambi gomme segnava tempi uguali a Vettel quindi la Mc Laren non é indietro ma é solo colpa di queste stupide gomme volute dalla FIA per far spettacolo. Poi si parla di voler ridurre i motori per abbattere i consumi e lottare contro l’ inquinamento. Fanno solo ca..gare! Proprio un bel circus della F1 comandato da tanti clown che ne inventano una tutti i giorni pur di falsare il campionato.

  20. speed

    27 Giugno 2011 at 17:34

    Strano solo ,che sia Vettel,Alonso e Weber,
    problemi con le gomme Pirelli non ne
    hanno accusato.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati