Massa: “Un podio a Montreal sarebbe fantastico”

Massa: “Un podio a Montreal sarebbe fantastico”

Sono appena arrivato a Montreal dopo aver trascorso quasi una settimana a San Paolo: c’è soltanto un’ora di differenza di fuso orario fra le due città quindi non ci sono problemi legati al jet lag, il che è sempre positivo. Era un po’ di tempo che mancavo dal Brasile così non ho fatto nulla di speciale se non stare a casa e vedermi con i miei familiari e gli amici più cari.

Sono tornato a vedere il film “Senna”, che è stato accolto molto bene in Brasile, come nel resto del mondo peraltro. Mi è piaciuto molto: il regista ha trovato delle immagini inedite e il film non descrive solamente i momenti più importanti della carriera di Ayrton ma anche tutta la situazione politica che si era creata attorno al suo personaggio. Credo che anche chi non sia appassionato di Formula 1 abbia pensato di vedere questo film.

Ovviamente ho anche dedicato del tempo all’allenamento e mi sono sempre tenuto in contatto con la squadra per conoscere gli ultimi sviluppi della 150° Italia. In passato, quando si arrivava in Canada l’andamento del campionato era già abbastanza delineato ma ora, con un calendario così lungo, non si può dare nulla ancora per scontato. Tutti a Maranello stanno lavorando duramente per cercare di migliorare la macchina in modo da permettere a Fernando e al sottoscritto di essere competitivi. Nelle ultime gare si è visto che è possibile lottare per le prime posizioni, anche se io non ho raccolto nulla in termini di punti: speriamo che questa serie nera finisca in Canada.

Mi piace andare a Montreal. Per essere sinceri, il circuito non è uno dei miei preferiti ma la città è molto bella e la gente molto accogliente ed appassionata di Formula 1, con tanti tifosi della Ferrari sempre sulle tribune. I miei risultati non sono mai stati troppo positivi in questa gara: il migliore è il quarto posto del 2005. Nel 2008 stavo facendo una bella gara lottando per il podio ma poi c’è stato un problema al rifornimento: poi riuscii a rimontare dal fondo fino al quinto posto. Sarebbe bello migliorare il mio record nel Gran Premio del Canada: un podio sarebbe fantastico.

Il tracciato presenta molte sfide interessanti e non è molto facile trovare il giusto assetto della vettura, anche perché le condizioni dell’asfalto mutano velocemente, partendo da una pressoché totale mancanza di grip nelle prime prove del venerdì mattina. Qui ci vuole una macchina che lavori bene sui cordoli, che abbia una buona trazione all’uscita delle curve lente ma, essendo una pista veloce, c’è bisogno anche di una buona velocità di punta. Per questo non è così semplice per piloti ed ingegneri trovare il giusto livello di carico aerodinamico. Penso che sceglieremo una soluzione a basso carico che, insieme agli ultimi aggiornamenti, possa consentirci di essere competitivi. Inoltre, bisogna aspettarsi un degrado degli pneumatici piuttosto elevato: anche se avremo le stesse gomme di Monaco non credo che ci potrà essere qualcuno che azzarderà la sosta singola. Per quanto riguarda il campionato, noi non molleremo certamente la presa. E’ chiaro che Sebastian sta facendo una stagione eccezionale: ha vinto cinque gare su sei e nella sesta è arrivato secondo! Egli e la sua squadra sono molto forti ma noi cerchiamo di affrontare il campionato gara per gara e tutti stanno spingendo al massimo per rendere questa macchina competitiva in modo da lottare fino alla fine della stagione.

Sarà un weekend molto impegnativo per la Ferrari. Oltre al Gran Premio del Canada di Formula 1 diversi team privati correranno la 24 Ore di Le Mans con le 458 Italia e le 430 nella versione GT. Ciò dimostra quanto le corse siano davvero nel DNA di Maranello. Le gare di durata sono completamente diverse da quelle sprint che si vedono in Formula 1: si corre anche di notte e si affrontano sfide diverse e forse le prenderò in considerazione quando la mia carriera in Formula 1 finirà. Per adesso speriamo che tutte le Ferrari in pista in abbiano un weekend ricco di successi.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

29 commenti
  1. Federico Barone

    9 Giugno 2011 at 11:06

    http://www.motorsport-total.com/f1/news/2011/06/Ferrari_Reifenproblem_geloest_11060802.html

    Purtroppo in tedesco.

    Qui Fry parla del problema gomme dure, forse sulla via della risoluzione (continuano a lavorarci, a Maranello).

  2. Davide

    9 Giugno 2011 at 12:02

    Anche il ritorno di Gesù sarebbe fantastico…

  3. Pier

    9 Giugno 2011 at 12:38

    MASSA STAI A CASA !

  4. francesco (tifoso alonso)

    9 Giugno 2011 at 13:24

    sarebbe bello perchè potrebbe farti salire il morale e fare un cambio di marcia.
    vedere le 2 ferrari sul podio sarebbe un sogno…
    FORZA RAGAZZI NON MOLLIAMO

  5. Zardoz

    9 Giugno 2011 at 14:07

    Si, sarebbe fantastico, ma tanto oltre che 8° o 9°
    nn sei capace a fare. E piantala di ostacolare Alonso in partenza.

  6. Federico Barone

    9 Giugno 2011 at 14:42

    Zardoz… 😀
    (“e piantala di ostacolare Alonso in partenza”) 😉

    Bella!

  7. Polemiche Blog

    9 Giugno 2011 at 16:28

    Se tutte le tue solite chiacchere avessero fatto seguito a fatti.. avresti vinto 8 campionati del mondo……….

  8. marco

    9 Giugno 2011 at 16:55

    qui massa massa ho un cortocirucito al motore
    perdo potenza guido come un pescatore
    portate pazienza ancora qualche milione di euro
    e mi ritiro a bordo di un bel veliero
    Alons,Lewis,Vettel,son tutti miei amici
    perdinci!ma loro van forte io invece ho le palle belle cotte…
    giammai un incidente correndo forte voglio rischiare
    ehi voi i miei milioni di dollari a nessun li voglio lasciare!
    Pertanto zitti e buoni tanto io guadagno,non mi impegno, e voi a casa caproni lavorate come dei cojoni….

  9. Max

    9 Giugno 2011 at 19:00

    Massa grazie per il contributo che hai dato alla Ferrari in questi anni, ma mi pare che il capolinea sia ormai prossimo. La campana, prima o poi, suona per tutti.

    Can you confirm you understood that message?
    Good lad. Sorry.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati