Luis Perez Sala: “Il KERS è improbabile per l’HRT nel 2012”

Il sistema di recupero dell'energia non è una priorità per il team spagnolo

Luis Perez Sala: “Il KERS è improbabile per l’HRT nel 2012”

Il capo dell’HRT ha ammesso che l’utilizzo del KERS è un improbabile obiettivo per il team spagnolo quest’anno.

Luis Perez Sala ha detto che la nuova F112 è stata progettata per permettere l’installazione del sistema di recupero dell’energia cinetica, ma qualificarsi agevolmente entro il 107 percento è un buon obiettivo per il momento.

“Abbiamo una vettura ancora tutta da scoprire” ha dichiarato a El Confidencial.

“La vettura è progettata per poter ospitare il KERS in tempi brevi ma non lo useremo. Non credo che lo useremo per tutto l’anno” ha aggiunto.

“In questo momento abbiamo assemblato la vettura in fretta, a tal riguardo il test al Mugello subito dopo il Bahrain, sarà molto importante per noi”.

Sala, ha ricostruito l’HRT dopo la dipartita di Colin Kolles, riuscendo a portare il quartiere generale alla Caja Magica.

“Dopo il Bahrain, avremo le vetture qui. Dal Gran Premio di Spagna, inizieremo effettivamente ad entrare in funzione”.

“In Cina ed in Bahrain miglioreremo varie cose della vettura ed il team, ma è un processo lungo che durerà tutto l’anno.”

“Mentre io sono seduto qui (a Madrid), molte persone sono a Valencia, altre in Germania ed altre in Inghilterra….le vetture sono in volo verso la Cina ed abbiamo bisogno di verificare anche l’affidabilità e non solo le performance.”

E’ una situazione difficile per l’HRT, e Sala ammette che la “percezione del paddock” del team è andata a ritroso rispetto all’anno di debutto nel 2010.

“E’ questo il nostro primo anno” ha insistito.

Ha anche rivelato che Bernie Ecclestone, più volte critico contro le squadre che finiscono doppiate, è al momento “calmo”.

“Non abbiamo alcun problema con lui, credo che sia calmo” ha detto Sala.

Inoltre oltre le difficoltà in pista, il team è molto occupato anche fuori, dato che molti teams rivali sono occupati a firmare il nuovo Patto della Concordia per il 2013.

“Ci sono teams che sono molto avanti rispetto ad altri; per noi le negoziazioni sono ancora all’inizio”.

Inoltre ha concluso dicendo che per ora l’obiettivo è avere “un team che lavora insieme, con una vettura affidabile e con un piccolo team che la sviluppa, al momento siamo attorno al 105 percento rispetto alla pole.”

Stefano Rifici

Luis Perez Sala: “Il KERS è improbabile per l’HRT nel 2012”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

12 commenti
  1. frederick

    4 aprile 2012 at 00:19

    Che strano. Non l’avrei mai detto…

  2. DavideAlex

    4 aprile 2012 at 01:10

    E’ già tanto che abbiano 4 ruote e un sedile, figuriamoci il KERS! XD

  3. Mattia

    4 aprile 2012 at 07:57

    Purtroppo il KERS è un dispositivo molto costoso e l’HRT, con i pochi fondi che ha, sta facendo (e ha fatto) anche troppo bene a non utilizzarlo. Certo quei decimi che il KERS porta per ogni giro possono fare molto comodo per battere la Marussia (che anche lei non ha il KERS), ma porta anche molti problemi di affidabilità.

    • DavideAlex

      4 aprile 2012 at 09:24

      Più che altro per battere la Marussia dovrebbero schierare sulla griglia una F1 invece di una GP2! XD

      • Mattia

        4 aprile 2012 at 10:00

        La pole position della GP2 in Malesia è stata fatta in 1:45.494, mentre De La Rosa ha girato in 1:42.914.

      • cecco

        4 aprile 2012 at 11:09

        Se prendi una Gp2 monti cambio motore e gomme F1 gira + forte di una Hrt…

  4. umberto(tifoso ferrari)

    4 aprile 2012 at 15:17

    per un team che non si sà se arriverà a finire il capionato il kers mi sembra una spesa inutile io mi preoccuperei prima di far arrivare le vetture nel 107%poi il resto viene dopo.

  5. umberto(tifoso ferrari)

    4 aprile 2012 at 16:22

    è la verità e chi ha messo ilpollice in giù non capisce niente di formila 1.

  6. umberto(tifoso ferrari)

    4 aprile 2012 at 16:32

    formula 1 e non formila1 scusate l’errore.

  7. DavideAlex

    4 aprile 2012 at 20:26

    Insomma, se fanno pietà fanno pietà, è inutile che continuiate a mettere pollici in giù, i risultati sono sotto gli occhi di tutti e parlano chiarissimo!

  8. jonnymor

    4 aprile 2012 at 21:57

    ….la realtà è che se permettessero di far vendere ai top team le macchine dell’anno prima ai team minori si eviterebbero queste situazioni….

    • DavideAlex

      5 aprile 2012 at 16:12

      Sì, però allora dopo due anni tranne Ferrari, Red Bull, McLaren e Mercedes gli altri comprerebbero tutti monoposto usate dell’anno prima e per la classe regina dell’automobilismo sarebbe la morte civile. Basterebbe che la HRT vendesse la licenza a chi è competente in materia o con un buon budget alle spalle.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Pirelli mette all’asta l’HRT

L'aveva acquistata per scopi promozionali
La Pirelli cerca anime pie interessate all’HRT del 2011 acquisita alla fine della scorsa stagione, quando dopo il ritiro della