La Williams non proverà i motori Renault prima di Febbraio 2012

La Williams non proverà i motori Renault prima di Febbraio 2012

Jean-François Caubet, managing director della Renault, ha dichiarato che è molto probabile che la Williams debba aspettare Febbraio dell’anno prossimo per provare i motori della casa francese.

Alla domanda se il team di Grove potesse provare i motori già a partire da quest’anno, il francese ha così risposto: “No. Avremo sempre la nostra filosofia. Probabilmente non alla fine di quest’anno, ma all’inizio dell’anno prossimo”.

La partnership con la Williams è nata grazie anche ai successi ottenuti in passato.

“E’ stato molto importante, in quanto l’obiettivo della Renault è di fornire motori a quattro team ed abbiamo avuto una bellissima storia con la Williams, grazie alla qualità dei nostri rapporti. Scegliere un partner come la Williams è stato naturale”.

“Abbiamo iniziato a parlarne l’anno scorso. Ma con la storia dei V6, tutto è un po’ slittato in avanti, ed abbiamo dovuto chiedere a Jean Todt il permesso di avere un contratto con un quarto team a cui dare i motori e lui ha acconsentito. E’ un ottimo affare, da un punto di vista tecnico e di marketing”.

Caubet ha però negato di avere piani d’acquisizione di quote nei team o di voler ritornare nella disciplina con un proprio team.

“No, non penso proprio. La nostra strategia è chiara. Vogliamo sviluppare una partnership tecnica con i team migliori, per esempio con la Red Bull. Dopo di che, vogliamo sviluppare anche tutta la parte di sponsorizzazione, ma non è obiettivo della Renault acquistare quote dei team”.

L’impegno della casa francese sembra essere proprio a lungo termine: “Abbiamo un impegno a lungo termine ora, per ora è troppo presto per stipulare contratti per il 2014, ma questi contratti saranno validi per cinque anni, quindi siamo molto felici di essere in Formula Uno e siamo lieti di trovarla piuttosto stabile. Anche se abbiamo qualche problema con Silverstone”.

Alessandra Leoni

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati