La Williams ammette di aver fatto un errore lasciando andare Newey

Il progettista aveva richiesto delle quote del team di Sir Frank

La Williams ammette di aver fatto un errore lasciando andare Newey

Sir Frank Williams ha ammesso di aver commesso un errore dieci anni fa lasciando andare Adrian Newey, che è al momento il migliore progettista in F1.

Lo specialista aereodinamico britannico, che ha costruito da sempre macchine in grado di vincere il mondiale per Mclaren e Red Bull, ha lasciato la Williams nel 1997, anno in cui il team con base a Grove ha vinto il suo ultimo titolo.

La Williams ha terminato il campionato scorso in nona posizione e non vince una gara dal 2004.

“Lui (Newey) voleva delle quote che non ho voluto dargli a quei tempi, questo col senno di poi è stato sicuramente un errore” ha dichiarato Williams alla rivista F1 Racing.

Il proprietario della Williams ha anche ammesso che la vettura dello scorso anno motorizzata Cosworth non era competitiva, e questo ha innescato una ristrutturazione del team che è passato ai motori Renault.

“La FW33 è stata deficitaria in molte aree importanti, però lo era maggiormente in una delle aree più importanti vale a dire l’aereodinamica” ha detto.

“Inoltre sicuramente non era abbastanza veloce”.

Inoltre alla domanda di cosa mancherà alla sua scuderia nel 2012 Williams ha risposto: “C’è uno solo come lui. Adrian è una persona straordinaria” riferendosi al progettista Red Bull.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati