La Telmex nega di aver acquisito un controllo parziale della Sauber

La Telmex nega di aver acquisito un controllo parziale della Sauber

La Telmex, capitanata da uno degli uomini più ricchi del mondo, Carlos Slim, avrà un ruolo significativo sullo sviluppo della C30, vettura del prossimo anno targata Sauber, cosi come lo avrà il giovane pilota messicano, Sergio Perèz, che debutterà l’anno prossimo.

Ma il team boss, Peter Sauber, ha negato di aver mai preso in considerazione l’idea di vendere la propria scuderia alla Telmex, e il figlio di Slim, Carlos Slim Domit – presidente della compagnia con sede a Città del Messico – ha anch’egli dichiarato che l’accordo riguarda esclusivamente la sponsorizzazione.
Alcune speculazioni, sull’influenza della Telmex sul team, erano state incrementate da voci che sostenevano che la Sauber avrebbe preferito affiancare Nick Heidfeld a Komui Kobayashi, il prossimo anno.
“Siamo soltanto un alleato (per la Sauber)” ha commentato Slim alla stampa messicana. “La struttura e le decisioni sul team sono affar loro.”
“(Tra noi) C’è un accordo puramente commerciale” ha aggiunto.
Slim Domit ha anche negato che la decisione sull’investitura di Perèz come prossimo pilota Sauber, sia stata una clausola inclusa nell’accordo di sponsorizzazione.
Ha detto che il team con sede a Hinwil, ha siglato il contratto con Perèz prima che la Telmex decidesse di sponsorizzare la Sauber.
Il collaudatore e pilota di riserva della Sauber 2011, Esteban Gutierrez, primo campione di GP3, è anch’egli messicano e sponsorizzato dalla Telmex.

Davide Cantire

La Telmex nega di aver acquisito un controllo parziale della Sauber
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

1 commento
  1. lucab

    6 ottobre 2010 at 16:57

    Credo si possa tranquillamente dire che Perèz e Gutierrez hanno delle potenzialità e potrebbero fare bene, ma sul fatto che la Telmex non abbia avuto alcuna influenza sulla scelta dei due piloti, messicani come la società del main sponsor…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati