La Fia potrebbe aumentare le multe per infrazioni al codice sportivo

La Fia potrebbe aumentare le multe per infrazioni al codice sportivo

La Fia sta considerando l’ipotesi di aumentare in modo considerevole le multe inflitte alle scuderie in caso di violazioni del codice sportivo

Quest’anno la multa più alta inflitta è stata quella ai danni della Ferrari per i noti fatti di Hockenheim. Il team order in diretta mondiale è costato 100.000 dollari al team di Maranello.

Jackie Stewart, intervistato da Auto Motor und Sport, ha dichiarato che per team come la Ferrari, che dispone di un budget infinitamente superiore, una multa del genere è equiparabile al solletico.

L’Assemblea Generale della Fia, che si è riunita venerdì a Parigi, ha proposto l’aumento delle sanzioni fino a 250.000 € in caso di violazione del codice sportivo.

Ovviamente, per le restanti due gare del 2010 la situazione non cambierà. Dietrich Mateschitz ha comunque ribadito che in Red Bull non si vedranno giochi di squadra, nè ad Interlagos, nè ad Abu Dhabi: “La Ferrari l’ha fatto (il gioco di squadra), noi non lo faremo. Nel peggiore dei casi non vinceremo il Campionato del Mondo, ma c’è sempre l’anno prossimo”.

Sebastian Vettel ha confermato che non sono stati discussi ordini di scuderia prima del Brasile “Non abbiamo discusso di strategie di questo tipo per il Brasile. Farò la mia gara e cercherò di vincere. Se non potrò arrivare primo cercherò di farlo in seconda posizione. Altrimenti, tenterò di arrivare terzo”. Queste le parole di Seb alla Bild.

Considerazioni

Sebbene la regola sui giochi di squadra sia, oltre che inutile, aggirabile facilmente (comportandosi esattamente come NON ha fatto la Ferrari) regolandosi dietro le quinte, fa sorridere come in Red Bull piuttosto che non vedere Mark Webber Campione del Mondo invochino una specie di codice etico che, se applicato, porterà probabilmente a perdere un Mondiale in stile Mclaren 2007.

Viene da domandarsi.. ma se ad Abu Dhabi Vettel dovesse trovarsi davanti a Webber in classifica e con una minima possibilità di diventare iridato, siamo sicuri che il codice etico continuerà a valere?

Per quanto riguarda le proposte della Fia, il dubbio è che finchè le sanzioni rimarranno pecuniarie non ci saranno grossi problemi da parte, quanto meno, delle grosse scuderie. Sarebbe forse più “corretto” pensare a togliere dei punti.

Certo, però, che 100.000 dollari per 7 punti…

Alessandro Secchi

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

14 commenti
  1. Strige

    6 Novembre 2010 at 12:08

    vorrei ricordare che l’anno scorso vettel ha perso il mondiale per i mancati ordini di scuderie. provate a vedere quante volte webber è arrivato subito prima di vettel. é un ordine del boss, il quale non gli interessa vincere ma dare solo spettacolo.

  2. lele83

    6 Novembre 2010 at 12:15

    Red Bull………IPOCRITI BUFFONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. whitefox

    6 Novembre 2010 at 12:20

    Che palle con questa storia degli ordini di scuderia.

    Capisco comportamenti atti a danneggiare gli avversari (vedi Schumacher su Hakkinen in Malaysia per far vincere il mondiale ad Irvine)ma tra compagni di squadra invertirsi le posizioni non lo trovo scandaloso.

    Vogliono togliere gli ordini di scuderia definivamente?….facciano la regola che obblighi ogni Team ad avere solo una macchina da mandare in pista…. e risolvi i problemi.

  4. David

    6 Novembre 2010 at 12:50

    ma quale multe…
    va squalificata
    Ferrari è la vergogna della Formula 1
    🙂

  5. Strige

    6 Novembre 2010 at 13:13

    @ whitefox: quoto in pieno. non sarebbe male come idea, 20 scuderie ma in quel caso la classifica costruttori sarebbe uguale a quella dei piloti. Piuttosto sarebbe più adatto monitorare i dialoghi box e incrociarli con la telemetria. Nel senso, se uno dice: “sei senza benzina, vai piano” e dietro c’è il compagno di squadra, al termine della gara un gruppo di esperti guarda la telemetria in quel giro e controlla veramente se era senza benzina o era a rischio. cmq la red bull, sta portanto in formula 1 una nuova mentalità (tanto loro i soldi c’è li hanno)

  6. schubaffo

    6 Novembre 2010 at 14:35

    Basterebbe avere l’onestà intellettuale di lasciare i team manager liberi di fare il proprio lavoro, secondo il proprio mandato (cioè il raggiungimento dei risultati del team), senza troppe “pippe mentali” di contorno… altrimenti a cosa serve avere le squadre???

    Altrimenti si giunge al paradosso secondo cui “l’uomo della strada” preferisce il team furbetto che dà gli ordini in maniera velata rispetto a chi fa LA STESSA COSA ma in maniera palese e trasparente

  7. sundance76

    6 Novembre 2010 at 15:26

    Per favore, non parliamo di levare punti come sanzione. La regola è già assurda di per sè…

  8. cosimo

    6 Novembre 2010 at 15:55

    Mateschitz: vinceremo senza ordini di scuderia…

    ora si che hanno ingaggiato un exagente segreto per farsi spiegare i trucchi del mestiere…. BUFFONI!

  9. Jean

    6 Novembre 2010 at 16:02

    @David la Formula 1 è una vergogna e la Ferrari tiene in piedi tutto il baldacchino di Ecclestone che senza la ROSSA cadrebbe a pezzi

    per gli ordini di scuderia a me non piacciono se i piloti si equivalgono (come in RedBull) devono lottare fino alla fine ma se un team a un piota di serie A e uno di C2 be è logico che puntano tutto su di uno

    poi sono pienamente d’accordo che se un team come la Ferrari corre anche il prossimo anno con un pilota come Massa significa che il campionato costruttori non ti interessa…….

  10. max

    6 Novembre 2010 at 23:51

    David sei ridicolo, spero che ti ricordi di quando è stato Massa aiutato da Raikonnen per vincere il campionato, i mondiali si vincno così. Se la Red Bull perde il campionato ci sara da ridere.

  11. Daniele

    7 Novembre 2010 at 00:08

    Per me lo perdono..comunque questo rimane uno dei mondiali piu’ belli degli ultimi 20 anni.

  12. frenk

    7 Novembre 2010 at 08:02

    David tu sei da internare,mi sa che saresti importuno anche in uno zoo!

  13. frenk

    7 Novembre 2010 at 09:43

    @David .
    Quei bugiardi della Mcladren con il tuo Hamilton,erano da squalificare!
    Ma tanto tu non lo capisci,sei solo un idiota…

  14. frenk

    7 Novembre 2010 at 13:12

    Vorrei che l’autore dell’articolo fosse più preciso, l’inasprirsi delle sanzioni riguarda anche i piloti che infrangono il codice della strada,quindi se volete fare informazione, fatela tutta,grazie.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati