Kobayashi: “Contento dell’affidabilità dimostrata”

La Caterham è stata la migliore tra le scuderie spinte da motore Renault

Kobayashi: “Contento dell’affidabilità dimostrata”

Di certo non vincerà il campionato ma la Caterham potrà ora vantarsi di essere stata la migliore motorizzata Renault in questi test invernali che oggi hanno vissuto il loro momento conclusivo.

“Centosei giri sono un buon modo per finire malgrado il problema alla frizione dell’ultima ora mi abbia impedito di concentrarmi sulla performance – ha dichiarato Kamui Kobayashi, undicesimo – Tutto sommato sono contento di questi due giorni, abbiamo mostrato una certa affidabilità, il che è importante visto quanto hanno sofferto altri. Stamane ho fatto qualche short run apportando ogni volta modifiche al set-up, nel pomeriggio invece siamo passati alla distanza con un occhio particolare alla gestione di energia, benzina e gomme. La prossima settimana passerò un po’ di tempo al simulatore e poi si partirà per l’Australia. Ovviamente non vedo l’ora di esserci, anche perché credo si vivrà un inizio di stagione interessante”.

Guarda le foto della quarta giornata di test di F1 in Bahrain


Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. F.Alonso

    2 Marzo 2014 at 18:17

    lode a queste scuderie, che forse, lottano ancor di piu dei grandi team, non per vincere i mondiali, ma per restare sempre a galla..

  2. Aanto

    2 Marzo 2014 at 22:03

    Con questo rimescolamento di carte, spero che Kobayashi riesca a fare qualcuna delle sue magie e possa poi passare definitivamente in un top team.

  3. ing. Cosimo

    3 Marzo 2014 at 09:54

    se la caterham non ha problemi è perchè utilizza la centralina con configurazione stock fornita da renault, i guai nascono quando si cerca di tirare l’anima dal propulsore..

    • Emanuele

      3 Marzo 2014 at 22:52

      Cmq la renault non ha fornito un motore uguale per tutti, le specifiche da team a team sono tutte diverse, la caterham disponendo di molti meno soldi ha optato per la versione standard mentre altri team hanno estremizzato alcuni aspetti e questo ha creato i problemi.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati