Alonso: “Sono stati dodici giorni di test molto impegnativi”

"Ringrazio tutta la squadra per gli sforzi che sta facendo"

Alonso: “Sono stati dodici giorni di test molto impegnativi”

Con Fernando Alonso alla guida della F14 T si sono conclusi oggi i test invernali della Scuderia Ferrari e delle altre dieci squadre di Formula 1 prima dell’inizio del Campionato del Mondo 2014.

Al mattino, la squadra ha lavorato con Fernando sulla messa a punto di alcune configurazioni elettroniche per continuare ad ottimizzare l’utilizzo di energia del nuovo power unit. Prima della pausa pranzo, i lavori sono stati interrotti per un intervento sulla vettura necessario per la sostituzione del cambio.

Nel pomeriggio, la squadra ha ripreso il programma tecnico con una serie di giri sulla breve e lunga distanza per continuare le verifiche legate alla gestione dei sistemi della F14 T.

Nell’arco delle ultime quattro giornate di Sakhir, la F14 T ha completato 337 tornate, pari a 1,823km.

“La squadra ha fatto il massimo per velocizzare gli interventi sulla vettura ma anche oggi l’obiettivo era di fare più giri” – ha detto Fernando Alonso a www.ferrari.com – “Ci sono molte cose del power unit che stiamo imparando per migliorare le prestazioni della vettura ma non siamo ancora dove vorremmo essere. Siamo tutti molto competitivi e continueremo a lavorare giorno e notte per riuscire ad estrarre tutto il potenziale della F14 T nel minor tempo possibile. Sono stati dodici giorni di test molto impegnativi e ringrazio tutta la squadra per gli sforzi che sta facendo.”

Il prossimo appuntamento in pista è previsto per venerdì 14 marzo all’Albert Park di Melbourne, quando si alzerà il sipario sulla prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Australia.

TEST FORMULA 1 IN BAHRAIN – LE FOTO DEL 2 MARZO 2014

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti
  1. F.Alonso

    2 Marzo 2014 at 18:14

    Quel “non siamo ancora dove vorremmo essere” non ha un bel suono per un tifoso ferrarista, però provo anche ad immaginare che sarebbe impossibile sentir dire ” siamo sulla cresta dell onda ! ” vuoi per tattica e anche visto le centinaia di diverse configurazioni che questa nuova auto ha, per cui, ancora 12 giorni, senza pista, si lavorerà sui dati appresi e ci rivediamo a melbourne, il piu forte l avrà vinta… FORZA FERRARI

  2. Bomber

    2 Marzo 2014 at 18:18

    Ho visto un Alonso piuttosto scuro in volto nelle brevi interviste di questi giorni… Mi sa che il secondo secco preso oggi è reale, il limite della macchina al momento è quello.

  3. blupoint

    2 Marzo 2014 at 18:25

    Siamo sempre con la ferrari, ma mi sembra che stiamo dietro…! come pronosticato e scritto ieri Fernandinho dietro Hamilton e cosi e stato, vedo la ferrari al 4-5 posto.FORZA FERRARI!

  4. Marcoct212v

    2 Marzo 2014 at 18:48

    Penso sia ormai chiaro a tutti che la Mercedes sia superiore (o almeno così sembra)

  5. Emanuele

    2 Marzo 2014 at 19:12

    Io sinceramente vedo la ferrari dietro a tutti i motorizzati mercedes adesso, ma per l’australia potrebbero recuperare almeno su un paio di team.
    Oppure si sono nascosti benissimo in questi test ed in australia sarà competitiva.

  6. pippo

    2 Marzo 2014 at 19:13

    Ho l’impressione che pur cambiando motori la storia resta molto simile come il 2013 solo che williams sostituisce lotus, Rb indietro per poi recuperare, mercedes veloce nel giro secco e ferrari lenta ma in gara veloce. Mclaren da capire.

    • Emanuele

      2 Marzo 2014 at 19:25

      Mi sbilancio per me la mclaren sarà l’avversaria più ostica per la mercedes con qualche possibilità di soffiargli il titolo.
      Williams e force india invece saranno sempre in lotta per il podio assieme alla ferrari.
      Rdb e lotus con la sauber dietro e marussia e caterham a chiudere il gruppo

  7. Franz Iacobelli

    2 Marzo 2014 at 21:53

    E intanto in Ferrari già trattano Alonso come n.1 e Raikkonen come n.2, come si può ben capire sia dal numero di giorni in cui provano l’uno e l’altro sia dal numero di giri che fanno ogni volta! Sempre perchè dovevano avere pari opportunità!
    Sono solo dei grandissimi ipocriti! E io vorrei tanto sapere chi ca**o gliel’ha fatto fare a Kimi di tornare in quel vespaio! Del resto il malvoluto non è mai troppo!
    Quello che è certo è che io non starò a seguire questa buffonata, questo concentrato di IPOCRISIA

    • F.Alonso

      3 Marzo 2014 at 00:12

      ma cosa dici, allora ricciardo e vettel!?! ha fatto piu giri ricciardo che vettel e non per questo fanno numero uno e numero due… tornati a guardare la palla a volo che la formula uno nn fa per te..

  8. mingo57

    3 Marzo 2014 at 08:32

    A Melbourne vincerà non il più veloce, ma chi avrà la migliore affidabilità.
    Quindi oggi essere dietro queste squadre non deve creare pessimismo.
    Bisogna solo sperare di arrivare al traguardo ed in Australia sarà dura per tutti.

  9. panzer

    3 Marzo 2014 at 17:56

    a me sembra che la mercedes sia molto piu veloce e affidabile come un po tutte le motorizzate mercedes,oltre il fatto che abbiano un motore piu potente anche il telaio è migliore, personalmente quello della ferrari mi sembra un po troppo controcorrente in confronto a gli altri team principali,in piu con queste macchine nuove prima o poi il limite va cercato, è innutile andare piano per conservare il motore per fare la simulazione di gara, poi in gara vai piano?? no, spero di sbagliarmi..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati