Il presidente dell’ACI Damiani rassicura: “Nessun rischio per la gara di Monza”

Malgrado le indagini giudiziarie, la gara di F1 non è in pericolo

E' stata definita "complicata" la situazione al circuito di Monza dal capo dell'ACI, che organizza il GP d'Italia: ma nonostante i problemi di asfalto riscontrati nella gara della Superbike lo scorso maggio, la gara di F1 si disputerà normalmente
Il presidente dell’ACI Damiani rassicura: “Nessun rischio per la gara di Monza”

L’autodromo di Monza sta vivendo giorni difficili: al centro di un’inchiesta della Procura del capoluogo brianzolo, la storica pista deve fare i conti anche con i problemi dell’asfalto, giudicato inadeguato e pericoloso. Ma il presidente dell’Automobil Club, organizzatore della gara di F1, tranquillizza: La 83ma edizione del GP d’Italia, il prossimo settembre, si correrà.

Se la Magistratura sta indagando i dirigenti del circuito in merito a false fatturazioni, reati fiscali e sull’appalto della ristorazione, un duro colpo alla credibilità del tracciato monzese è stato inferto in occasione del GP di Monza della Superbike lo scorso 6 maggio, con numerosi piloti caduti a raffica nei primi giri. In un clima incerto, che presentava l’alternanza di sole e pioggia, l’asfalto aveva innescato le polemiche tra gli addetti ai lavori e costretto a sospendere la gara dopo 8 giri: dopo le cadute tra gli altri di Marco Melandri, Carlos Checa, Max Biaggi e John Hopkins, alcuni piloti avevano definito “inadeguato” per le moto il tracciato di Monza. A seguito di queste proteste e su ordine della Procura militari della Guardia di Finanza hanno effettuato un sopralluogo in pista i primi di giugno, per verificare la bontà dell’asfalto, che sarebbe stato soggetto a sconnessioni e rigonfiamenti, a causa dei numerosi sbalzi di temperatura di quella giornata. Ma la situazione preoccupa non poco il paddock della F1, per le velocità che si raggiungono su un tracciato storico, teatro nei decenni scorsi di numerosi e clamorosi incidenti mortali.

I magistrati Walter Mapelli e Caterina Trentini, oltre a indagare sulla gestione dell’impianto da parte dell’ACI Milano e della sua controllata Sias (che organizza il GP a Monza fin dal 1922), hanno sentito per la questione asfalto i piloti della Superbike Marco Melandri e Max Biaggi, oltre al direttore di gara Gianfranco Carloia, nonché il presidente nazionale dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani. Ex pilota e dirigente di scuderie da corsa, Damiani ha spiegato la situazione: “L’Autodromo di Monza sta attraversando una situazione complessa ma non preoccupante. Ci sono complessità che vanno affrontate e che saranno risolte”. Il GP d’Italia a Monza si terrà il prossimo 9 settembre, tra poco più di due mesi, ma il capo dell’ACI rassicura i tifosi e spegne gli allarmismi: “Sono convinto che si riuscirà ad arrivare serenamente al Gran Premio”, ha concluso.

“Per il Gran Premio non ci saranno problemi di sorta”, spiega Angela Fortuna, avvocato di Paolo Guaitamacchi, presidente della Sias che con un esposto aveva dato il via alle indagini della magistratura. “Comunque a luglio verranno eseguiti dei lavori di risanamento del tratto di pista sospetto“. In particolare si procederà alla ripavimentazione del tratto alla curva Parabolica. Ma uno scoglio da superare c’è: occorre ancora che le commissioni della Csai, la Commissione Sportiva Automobilistica italiana, e della Federazione italiana di Motociclismo diano il loro parere tecnico sulla possibilità di poter affrontare in sicurezza gli appuntamenti previsti dal calendario.

Lorena Bianchi

Il presidente dell’ACI Damiani rassicura: “Nessun rischio per la gara di Monza”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

37 commenti
  1. Albe

    29 giugno 2012 at 12:40

    Li inchiapp€tto se mi tolgono Monza!

    • Ras

      29 giugno 2012 at 12:45

      Se dovesse succedere una cosa del genere mi porto dietro una mandria di muli per inchiA pp etta rli tutti! Eccleston per primo solo perchè mi sta sulle OO!

  2. Maria

    29 giugno 2012 at 12:44

    pazzesco! Adesso pure Monza ci tolgono?

    • AleMans

      29 giugno 2012 at 15:44

      Ok, quelli con le moto sono scivolati con pista bagnata e tempo pazzo.

      Che c’entra la F1??

      Se si è corso in Canada con l’asfalto che si staccava e si attaccava alle gomme (ora finalmente sistemato), allora si può correre ovunque…

      E poi l’anno scorso non mi sembra che a Monza le F1 abbiano avuto problemi di alcun tipo…

    • anonima

      29 giugno 2012 at 15:54

      • Mattia

        29 giugno 2012 at 16:30

        No, ieri o l’altro ieri sposi. 🙂

      • anonima

        29 giugno 2012 at 17:53

        Bellissima coppia AUGURI A GLI SPOSI 😉

  3. Velocità Massima

    29 giugno 2012 at 12:51

    Che paese di me rda.
    Un circuito come Monza che rischia di perdere il gp per un presunto “asfalto non sicuro”, le associazioni trattate come criminali da parte di giudici e la legge, che con tutti i problem che ci sono se la vanno a prendere con Monza.
    Che M erda.

    • Maria

      29 giugno 2012 at 13:16

      ma non devi scrivere così!
      M…a lo diciamo noi redbullisti, così non vale!
      Non hai preso lezioni di stile da Frenk, Red John e qualcun altro?
      Devi scrivere: paese di figli di putt….. compratevi tutti un vibratore, baciatemi il c..o e giacché inchiappettate anche Maria!
      Non hai imparato ancora nulla in questo blog? Allora serve la lobotomia anche a te!

      • sugh

        30 giugno 2012 at 15:09

        giààààààààà!!!!!!! tutti a casa di maria x l’inchiappettamento!!

      • frederick

        1 luglio 2012 at 13:07

        senti Maria se non ti va bene restare in italia puoi benissimo andare altrove, figli di puttana lo dici a tua sorella 🙂

      • Velocità Massima

        29 giugno 2012 at 14:35

        Ti ho risposto là.

    • Mattia

      29 giugno 2012 at 14:14

      Stranamente fino a pochi mesi fa il vice-presidente di ACI Milano era il figlio di La Russa…

      • racedriver97

        29 giugno 2012 at 15:34

        maria sei italiana e tifi red bull??!! nn ti capisco

      • Stefano V

        29 giugno 2012 at 15:42

        Cosa centra allora tutti gli Italiani dovrebbero tifare Ferrari? Ma per favore ahahahhahah la Ferrari non e’ la Nazione Italiana,poi tu tifi Alonso? Perche’ e’ un pilota Italiano? Quando c’era Trulli lo tifavi? La scuderia Toro Rosso e’ una scuderia Italiana tifi anche lei? Alla fine del mese la Ferrari ti passa il pane? ahahahahhahaha

      • Velocità Massima

        29 giugno 2012 at 16:59

        Ognuno è libero di tifare ciò che vuole, basta non rompa i co glioni agli altri.

      • frederick

        1 luglio 2012 at 13:10

        La ferrari non ti paga il pane ma è l’unica che ha fatto di più per i terremotati dell’ emilia, dell’abruzzo e per il japan.

    • frederick

      1 luglio 2012 at 13:03

      Se non ti piace il paese puoi benissimo andarti a fanculo in un altro paese, non sei obbligato a rimanere qui

      • frederick

        1 luglio 2012 at 18:12

        Ma non ti censurano questi bei commenti?

      • frederick

        5 luglio 2012 at 14:23

        Ma sto parlando da solo? Sono proprio un negrone…

  4. Velocità Massima

    29 giugno 2012 at 12:55

    Volevo dire gli organizzatori.
    Le 1000 associazioni sono la ciliegina sulla torta della burocrazia nella mafia del motorsport italiano.

    • stefano

      29 giugno 2012 at 20:43

      Ma cosa dici?L’asfalto non sicuro e’ una cosa,gli organizzatori trattati come criminali e’ un’altra.Noi non sappiano cosa hanno combinato negli anni determinati personaggi che gravitano intorno all’Autodromo.Se hanno sbagliato e’ giusto che paghino..e qualcuno ogni tanto(in passato)avrebbe anche potuto essere piu’ gentile con i clienti(spettatori).Tutto questo penso che comunque non metta in discussione la disputa del Gp di F1 negli anni a venire

  5. frederick

    29 giugno 2012 at 12:56

    IO negli ultimi anni non ho visto incidenti brutti, se poi il problema è che non pagano le tasse, bene, che ben venga per riproporre Imola come Gp d’Italia.

  6. Gille82

    29 giugno 2012 at 12:57

    Italian Style

  7. faber

    29 giugno 2012 at 14:39

    secondo me la santander centra qualcosa…..
    HHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAAAAAAAAAAAAAAAA

  8. Francesco

    29 giugno 2012 at 14:44

    non la toglieranno mai perchè una pista santander quindi non possono togliere una vittoria ad alonso. ( pensiero di frederik )eheheh

  9. Riccardo

    29 giugno 2012 at 15:02

    Monza è l’Impero della corruzione

    fanno imbrogli su tutto, figuriamoci sull’asfaltatura…

  10. Stefano V

    29 giugno 2012 at 15:35

    REDAZIONE c’e’ un errore,8 Luglio e’ domenica voi avete scritto venerdi nella tabella degli orari per il gran premio

  11. alonsito

    29 giugno 2012 at 16:32

    Mugello è più bello 10 volte quello di Monza!

    • stefano

      29 giugno 2012 at 20:45

      Si certo,con tutte quelle vie di accesso che ha il Mugello e’ davvero uno spettacolo.Il Mugello a mio parere e’ una pista concepita per le moto..vedo pochi punti possibili per sorpassare con la F1 attuale.

      • f1racers

        29 giugno 2012 at 21:37

        Al Mugello Invece Si Potrebbe Correre,La Ferrari Ci Faceva I Test,Prima Di Essere Banditi

      • stefano

        30 giugno 2012 at 17:32

        Si..ci facevano i test…loro da soli o al massimo han girato in 10 macchine nei test di maggio.Anche a Fiorano la Ferrari ci faceva i test ma non significa che sia adatta una pista adatta per farci un Gp..Monteprezzemolo e’ ovvio..vorrebbe la F1 li…

      • f1racers

        30 giugno 2012 at 18:54

        Fiorano E fatta solo per Effettuare test,invece il Mugello test, e gare

  12. f1racers

    29 giugno 2012 at 19:00

    Ci manca soltanto che tolgano Monza dal calendario,E La Formula 1 Può Andare a Farsi Fottere Per Sempre,Monza e L’anima della f1 non si può toccare un circuito storico come questo, che tolgano pure tutti quei tracciati Fatti da tilke, ma non tocchino Monza,la f1 significa velocità non rettilinei lunghi un km,e curve a novanta gradi.

  13. GPaolo

    1 luglio 2012 at 08:30

    I M O L A I M O L A I M O L A

  14. Beppe (tifoso Redbull)

    2 luglio 2012 at 16:21

    Monza ha subito come la maggior parte dei circuiti delle modifiche che le hanno tolto il fascino di un tempo.
    1 – modifica orrenda della prima chicane;
    2 – modifica per ragioni di sicurezza della seconda di Lesmo.
    Tolti questi due ingredienti Monza dice poco come pista, anche se abito vicino meglio il fascino del circuito del Mugello.
    Non teniamo conto poi degli interessi econominci (Hotels, bar, ecc…)
    Beppe

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati