I team di F1 si accordano per modificare le regole sui test

I team di F1 si accordano per modificare le regole sui test

I team di Formula 1 hanno accettato di modificare le regole per impedire che qualcuno tragga beneficio dalle giornate di test “per filmati ed eventi promozionali” provando anche nuove componenti. La messa al bando dei test durante la stagione impedisce di fatto ai team di provare nuovi sviluppi al di fuori dei weekend dei Gran Premi. Comunque alcuni team, tra cui la Mercedes che ha testato il nuovo cofano motore e la Ferrari che ha provato le novità poi portate a Valencia, sono riusciti a completare quest’anno diversi test in pista sfruttando la possibilità di eseguire riprese.

A Silverstone i team avrebbero trovato un accordo per impedire episodi di questo tipo. Con effetto immediato, ai team non sarà permesso montare nuove componenti durante le giornate dedicate alle riprese o alle esibizioni.

I team di F1 si accordano per modificare le regole sui test
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

19 commenti
  1. cosimo

    15 luglio 2010 at 23:12

    voglio proprio vedere come faranno a controllare una cosa del genere se cambiano qualcosa nascosto dalla carrozzeria o semplicemente un pezzo meccanico identico esternamente, ma differente internamente….boiate!

  2. F1fan

    16 luglio 2010 at 08:26

    sarebbe molto più semplice allora estendere il tempo delle prove libere 1 e 2, così i team hanno la possibilità di provare di più anche i componenti nuovi…

    ormai la formula 1 è stagnante, niente aggiornamento motori per 5 anni, sospensioni vecchie ormai di secoli…che non trovano applicazioni giornaliere, F-duct sarà ottimo ma inutile sulle auto normali, kers…non ne parliamo, sarà indubbiamente utile, ma allo stato attuale per le auto di serie è praticamente inutile…

    grazie bernie…grazie max 😉

  3. Fede

    16 luglio 2010 at 08:31

    chiamiamola formula ex 1 , dato che non rappresenta più ne ricerca ne fantasia ingenieristica..

  4. fabrimercedes

    16 luglio 2010 at 09:49

    concordo pienamente con fede.. la formula uno ormai non è più il massimo sport motoristico ma è diventato uno sport motoristico dove troppi standard e troppi impedimenti impediscono l’evoluzione della tecnologia di cui fanno parte e cui rappresentano… i test oltretutto sono troppo corti e proibitivi per poter assicurare al 100% la sicurezza del pilota e di chi lavora in mezzo al circus, le piste sono ormai troppo appariscenti e poco utili allo sport ai massimi livelli… troppi soldi per fare troppe gare quando i mesi dell’anno son sempre 12 e a pagarne le spese sono le case costruttrici venendole impedito di evolversi sia in prestazioni che in sicurezza, per non parlare di troppe case entrate a gareggiare in F1 sia questa stagione che nella scorsa senza però esserne all’altezza… con questo è tutto cordiali saluti FABRI.

  5. riccardo

    16 luglio 2010 at 10:53

    gran bella fregatura per Ferrari

  6. Gaetano

    16 luglio 2010 at 11:25

    Come si può essere così ottusi…

  7. Jedan

    16 luglio 2010 at 11:58

    ma è cosi costoso permettere ai team 2 giorni ogni 2 settimane di test privati??

  8. F1fan

    16 luglio 2010 at 12:02

    basterebbe anche restare in loco, qnd fanno i gp, per permettere i test, magari non tutti gp ma ogni 3 gp…o aumentare il tempo del turno dll libere, visto che l’autodromo è cmq coperto per i weekend… è solo politica gestionale del caro max 😀

    speriamo che ritornino a fare i test, altrimenti altro che innovazioni…saranno le auto di ogni giorno a portare innovazioni alla F1 ahah

  9. luca

    16 luglio 2010 at 13:32

    pensare che fino a qualche anno fa dalle mie parti se ci andava di vedere una f1 girare in pista ci bastava andare a fiorano con una mezzoretta di macchina.. la fia fa sempre di piu cosa sbagliate.. dice che lo fa per abbassare i costi poi fanno riprogettare le auto tutti gli anni cambiando i regolamenti e fa abbandonare il kers dopo ke le squadre hanno speso centinaia di milioni di euro per svilupparlo… che PAGLIACCI!!!!

  10. Big.Geo

    16 luglio 2010 at 13:50

    Secondo voi è davvero economico evitare i classici test e spendere soldi per nuove e sofistivate gallerie del vento o costosissimi simulatori che costringono ingegneri a lavorare più intensamente per trovare qualche fortuita configurazione nei soli test a disposizione?
    Dov’è lo sviluppo dell’alta tecnologia in F1?

  11. altair

    16 luglio 2010 at 14:41

    non ha senso estendere la durata delle prove libere, tanto non girerebbe nessuno visto che i motori sono contingentati, già nelle 3 ore del Venerdì per almeno un’ora abbondante non gira nessuno, sarebbe più logico tornare a fare un certo kilometraggio di test durante la stagione come una volta, ovviamente usando altri motori rispetto a quelli punzonati per la stagione,inoltre come si fa definire inutile un sistema di recupero di ernergia come il kers che è già usato, seppure con scopi diversi, in alcune auto di produzione (ibride) e lo sarà sempre di più in futuro.

  12. D-Lord

    16 luglio 2010 at 17:10

    si è usato su quella Ferrari verde, auto che tutti i comuni mortali si possono permettere… speriamo venga usato sul serio sempre di più, ma ricordo di aver visto un servizio in tv di parecchi anni fa e tutt’ora di kers non ne sento minimamente parlare.

    @luca: concordo pienamente prima test aboliti poi un “giocattolo” da 35 mln di euro!

    @Big.geo: qui sta la differenza: chi ha i soldi li spende cmq, chi non li ha non li spende lo stesso, quindi tanto vale rimetterli i test!

  13. F1fan

    16 luglio 2010 at 17:37

    ovviamente l’estensione delle libere comporterebbe l’utilizzo di altri motori…è ovvio, visto che è tutto rapportato da regolamenti assurdi…proprio sui motori poi non l’ho mai capito, spendono miliardi con le gallerie del vento, e provare un motore non credo che costi quanto il consumo di una galleria del vento…bha

  14. luciano

    16 luglio 2010 at 18:15

    e una vita che dico che la formula uno e in mano dei piu grossi incompetenti in circolazione,chinon ha soldi va in altre categorie,la formula uno dovrebbe essere la massima espressione tecnica dell auto un laboratorio di ricerca limitare i test o lo sviluppo dei motori se non e una grandissima stronzata trovatemi voi un altro aggettivo

  15. MIk

    16 luglio 2010 at 22:54

    str…ata è un sostantivo non un aggettivo.
    Per il resto concordo, costerebbe pochissimo permettere i test con altri motori, magari anch’essi contingentati (es. 4) che so, il lunedì successivo ad un GP ogni 3.

  16. giacomo

    17 luglio 2010 at 17:39

    decisione idiota , ma necessaria dopo che la squadretta di montezumolo aveva fatto la furbetta…e poi sono gli altri i furbi…

  17. Motore Asincrono Trifase

    17 luglio 2010 at 23:08

    giacomo ha espresso il commento in modo un po’ truce ma sostanzialmente esatto. La ferrari passa meta’ tempo a lavorare e l’altra meta’ ad accusare gli altri.Chissa’ se l’avessero fatto gli altri che putiferio avrebbero fatto monteze’ e alonso poi.Minimo se non li penalizzavano c’era una congiura capitanata dai servizi segreti

  18. Daniele

    19 luglio 2010 at 13:59

    Gruppi BMW e VW stanno portando il kers sulle stradali. Un po’ quello che è successo per cambi, launch control freni carboceramici per le supersportive e altre diavolerie..

    Comunque, tornando alla notizia, i team si sono messi d’accordo sulla cosa sbagliata, come sempre.
    Dovevano accordarsi per far si che ogni team durante la stagione facesse almeno tre test ‘pubblicitari’.
    Cosi’ poteva andare, invece rimaniamo sullo sport senza allenamenti, e soprattutto, come diceva Luca, si perderanno per la strada tanti appassionati che andavano a seguire le giornate di test.

  19. scorpio

    22 luglio 2010 at 08:21

    Io ritengo che negli ultimi anni la f.1 è stata rivoluzionata in peggio, distrugendo lo spirito per il quale essa è nata.
    Spero che la Federazione, al di la della crisi economica mondiale, comprenda attraverso il suo nuovo Presidente, che non si possono mantenere tutti i limiti e le restrizioni che oggi esistono.
    Credo che una F.1 che ritorni a sviluppare sistemi, progetti innovativi, motori e quant’altro, vedasi la F,1 degli anni “70, sarebbe molto più bella ed interessante. Oggi è piatta e poco attraente, con macchine prerssochè tutte uguali, con pochissime novità.
    Non è possibile continuare a concepire questo sport senza test privati e senza veri sviluppi.
    DIO SALVI LA VERA f.1

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati