I piloti di F1 preoccupati per il degrado delle Pirelli

I piloti di F1 preoccupati per il degrado delle Pirelli

Tre top drivers hanno espresso preoccupazione per il degrado mostrato dalle gomme Pirelli.
Questa l’opinione di Vettel, dichiarata all’austriaca Servus TV: “Il problema è che degradano troppo velocemente. Verso il giro 16 o 17 si distruggono”.

Il tedesco ha spiegato che il degrado potrebbe rallentare i piloti di 10 secondi a giro “o anche di più”, e che ora la Pirelli non ha tempo per riprogettare nuovi pneumatici per il 2011.

Il pilota della Red Bull ha continuato, affermando che è sbagliato dire che certi piloti più “gentili” con le gomme avranno un vantaggio con gomme che si deteriorano più facilmente: “Il fatto è che dopo un certo numero di giri la gomma si finisce, non importa quello che fa il pilota”.

El Pais riporta le parole di Alonso: “Le dure si comportano esattamente come le morbide”.
Adrian Sutil, pilota Force India, ha raccontato ad Auto Motor und Sport che quando le Pirelli decadono “E’ come essere su una vettura turismo. O guidare con le intermedie. Ho provato a guidare in modo diverso, risultando un 20% più lento che a inizio stint, e in questo modo le gomme forse sono durate un giro in più. Probabilmente entreremo ai box tutti insieme e abbastanza spesso.”

Sutil ha ipotizzato che, dato il limitato numero di gomme da asciutto a disposizione dei piloti, probabilmente ci sarà meno azione durante le libere.

E ha concluso: “Una volta che le gomme si finiscono, non ha più senso continuare a girare per provare altre componenti”.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

25 commenti
  1. Gianni

    2 Marzo 2011 at 13:26

    vado fuori dal coro. niente ABS (voglio vedere le gomme che si inchiodano se uno non è capace di dosare/osare!), niente servoguida (inutile peso in macchina visto che i piloti sono molto ben preparati fisicamente, potrebbe fare la differenza verso fine gara).
    Se poi me lo concedete vorrei il vecchio cambio ad H con frizione, la si il pilota si vedeva, sia in partenza, sia nello gestire lo stesso cambio/frizione per tutta la gara (pensate a montecarlo).

    Si darebbe meno spazio al compartimento meccanico ma sicurmanete maggior spessore alle doti fisico/tattiche dei piloti….

    Gianni

  2. Arturo

    2 Marzo 2011 at 13:31

    F1,

    il gp fu stupendo ma non per i 69 pit stop. Fu stupendo per l’impresa di Ayrton. Nessun gp con 69 pit stop può essere stupendo, soprattutto se sull’ascciutto e con macchine che arrancano. Il 2011 sarà interessante quanto il 2010 ma solo perchè ci sono piloti di qualità eccelsa.

    Arturo

  3. Marco

    2 Marzo 2011 at 22:22

    Ma siamo sicuri che alla Pirelli lo hanno fatto apposta per aumentare lo spettacolo? …

    Ho forse NON sono stati tanto bravi come si diceva inizialmente?

  4. lettore

    3 Marzo 2011 at 09:54

    @attila
    e a tutti quelli che vedono nei freni una soluzione
    è un’ottima idea… ma purtroppo rimane il problema che se si cambiano i freni e si ritorna a quelli in acciaio si deve seguire una involuzione su tutta la macchina le f1 di oggi possono frenare solo con freni in carbonio.
    per quanto riguarda il kers ben venga, ma il fatto è siamo pronti a rivedere auto che giravano 20 anni fa? ovvero auto che potevano permettersi di girare senza elettronica e senza carbonio?

  5. Più che gomme Cingomme

    24 Aprile 2011 at 21:17

    Brava Pirelli te si che fai le cingomme per tutti… ma alla Pirelli si sono bevuti un Whisky oppure stanno dietro alle pseudo-cazza-te di Ecclestone???
    La formula 1 per me è finita, ed ho poco più di 30 anni, due palle…
    -le uniche cose da fare per ritrovare una via d’uscita sono:
    -1) liberalizzare le scelte delle case sui motori (2 cilindri-4 cilindri 16 cilindri)
    -2) gare più corte, basta gare di 2 ore che pall-le.
    -3) si parte e sia arriva in massimo 50 minuti e senza cambi gomme obbligatori, basta imposizioni assurdi.
    -4) ma tanto scrivere queste cose non serve a nulla- continuate così in f1 siete come la politica Italiana, estraniati dai tifosi la f1 , ed estraniati dai cittadini la politica !!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

Sutil lascia la Williams

Il tedesco sarebbe vicino ad un accordo per correre in un'altra serie
Adrian Sutil ha deciso di guardare altrove. Il tedesco, chiamato dalla Williams a ricoprire il ruolo di tester dopo i
News F1

Sauber citata in giudizio da Adrian Sutil

Un episodio analogo a quello dello scorso anno che vide protagonisti la scuderia di Hinwil e Van der Garde
Si prospetta un inverno caldo per la Sauber. Per la seconda stagione consecutiva il team di Hinwil è al centro
News F1

Sutil torna a Suzuka per ricordare Bianchi

Il 5 ottobre di un anno fa la gru contro cui andò a sbattere la Marussia stava rimuovendo la Sauber del tedesco
Poco meno di un anno fa si era trovato ad essere impotente spettatore a bordo pista del fatale incidente che