GP Malesia, Prove Libere 2: venerdì targato Hamilton

Raikkonen secondo tra le due Mercedes. Settimo tempo per Vettel, Alonso sedicesimo

GP Malesia, Prove Libere 2: venerdì targato Hamilton

Ancora Mercedes anche nella seconda sessione di Prove Libere del venerdì a Sepang, ma questa volta è Lewis Hamilton a mettere a segno il miglior crono, chiudendo in testa la prima giornata con il tempo di 1:39.790.
Il pilota britannico, nonostante l’assenza per gran parte delle Libere 1, i problemi alla power unit, e una seconda perdita completa della telemetria di bordo – già accaduta al mattino – è riuscito a strappare la vetta alla Ferrari di Raikkonen, che si era a sua volta portato davanti dopo l’iniziale leadership di Rosberg nelle prime fasi della sessione.
La monoposto del Cavallino rampante conferma l’ottima prestazione del mattino, rimanendo salda al secondo posto tra le due Mercedes, mentre Vettel scivola in settima posizione. Quarto tempo per Kvyat, prima di essere costretto a rientrare ai box a pochi minuti dalla fine, per un problema alla trasmissione. Dietro al russo le due Williams, rispettivamente di Bottas e Massa, mentre Toro Rosso, Sauber e Red Bull chiudono la top ten.
Sedicesimo tempo per la McLaren-Honda di Fernando Alonso: non potendo sperare in piazzamenti migliori, lo spagnolo si consola macinando chilometri e raccogliendo più dati possibili.

Cronaca – La Manor di Stevens è la prima a lasciare i box al pomeriggio e far segnare il primo crono delle Libere 2, 1:46.705. A fargli compagnia arriva la Ferrari di Kimi che al secondo giro lanciato passa in testa con 1:41.002, subito scavalcato a sua volta da Vettel, in 1:40.980.
Al terzo posto si infila Hulkenberg, mentre velocemente la classifica si rimpolpa, con Sainz e Grosjean che si portano davanti al tedesco della Force India. Il terzo tempo appartiene a Ricciardo, ma poco dopo è il “piccolo” di casa, Verstappen, a piazzarsi alle spalle delle due Ferrari. A rimescolare le carte ci pensano però le due Williams, rispettivamente di Bottas e Massa, che si piazzano al terzo e quarto posto.
Dopo i primi 20 minuti Rosberg passa in testa, con 1:40.438, subito limato a 1:40.282. Il tedesco è di nuovo il leader seguito da Vettel, Raikkonen, Bottas, Massa, Verstappen, Ricciardo, Ericsson, Sainz e Grosjean.

Kimi e Vettel sono i primi a montare la mescola medium. Poco dopo lo stesso fa Ericsson. Ma ecco che sventola la prima bandiera rossa, per un’uscita di pista da parte della Manor di Mehri alla curva 11. Rimossa la ex Marussia, si torna a girare, con Hamilton che riporta in pista la sua Mercedes, una volta risolti i problemi ad un iniettore, che lo avevano messo fuori gioco nelle Libere 1. Poco dopo l’uscita di Mehri anche Vettel viene tradito alla curva 11 e finisce in testacoda., riuscendo però a tornare a girare.
Con la mescola media Raikkonen passa al comando, girando in 1:40.163, mentre Hamilton viene richiamato ai box: sulla sua W06 è di nuovo scomparsa completamente la telemetria. Problemi anche per la Lotus di Grosjean, che aveva lamentato una perdita di potenza e che abbandona così la sessione prima del previsto. Hamilton e Ricciardo sono gli unici due piloti a non aver ancora montato la mescola media, quando se ne va la prima ora di test. Kimi è leader seguito da Rosberg, Kvyat, Bottas, Massa, Vettel, Hamilton, Verstappen, Ericsson e Ricciardo.

Hamilton torna a girare dopo aver montato le medium e porta la sua Mercedes al comando in 1:39.790. Ricciardo intanto è costretto a rientrare ai box per un problema sulla sua RB11. In pista i piloti sono impegnati con le prove sulla distanza, con la classifica che non subisce quindi variazioni significative: Hamilton è il pacesetter davanti alla Ferrari di Kimi, Rosberg, Kvyat, Bottas, Massa, Vettel, Verstappen, Ericsson, Ricciardo e Maldonado.
Nelle fasi finali della sessione Kvyat viene richiamato ai box per un problema di trasmissione sulla sua Red Bull. Il russo si dà il cambio con Ricciardo; la sua RB11 sembra a posto ora.
Il tempo a disposizione è scaduto e a Sepang cala il sipario su questa prima giornata di prove. Hamilton è il più veloce davanti a Raikkonen e Rosberg.

F1 GP Malesia 2015 – Tempi e risultati Prove Libere 2

Pos. N. Pilota Team Distacco Tempo Giri
1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’39″790 16
2 07 Kimi Raikkonen Ferrari +00″373 1’40″163 29
3 06 Nico Rosberg Mercedes +00″428 1’40″218 26
4 26 Daniil Kvyat Red Bull +00″556 1’40″346 17
5 77 Valtteri Bottas Williams +00″660 1’40″450 31
6 19 Felipe Massa Williams +00″770 1’40″560 27
7 05 Sebastian Vettel Ferrari +00″862 1’40″652 29
8 33 Max Verstappen Toro Rosso +01″430 1’41″220 30
9 09 Marcus Ericsson Sauber +01″471 1’41″261 30
10 03 Daniel Ricciardo Red Bull +02″009 1’41″799 08
11 13 Pastor Maldonado Lotus +02″087 1’41″877 15
12 12 Felipe Nasr Sauber +02″198 1’41″988 30
13 11 Sergio Pérez Force India +02″452 1’42″242 24
14 55 Carlos Sainz Toro Rosso +02″501 1’42″291 31
15 27 Nico Hulkenberg Force India +02″540 1’42″330 28
16 14 Fernando Alonso McLaren +02″716 1’42″506 25
17 22 Jenson Button McLaren +02″847 1’42″637 24
18 08 Romain Grosjean Lotus +03″158 1’42″948 07
19 28 Will Stevens Manor +05″946 1’45″736 12
20 98 Roberto Merhi Manor +07″439 1’47″229 06

Nina Stefenelli

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati