Formula 1 | Red Bull, Horner concorda con Kvyat: “Valutiamo l’abolizione delle libere del venerdì”

"Se estendiamo il campionato, ovviamente dovremo pensare a qualcosa per condensare il programma delle gare", ha aggiunto

Il Manager inglese ha parlato della proposta lanciata da Daniil Kvyat qualche giorno fa, sottolineando come l'idea sarebbe attualmente al vaglio dello Strategy Group
Formula 1 | Red Bull, Horner concorda con Kvyat: “Valutiamo l’abolizione delle libere del venerdì”

In un’intervista rilasciata alle colonne di Speed Week, Christian Horner ha parlato della proposta lanciata qualche giorno fa da Daniil Kvyat, sottolineando come l’abolizione delle libere nella giornata di venerdì non sia una cattiva idea, soprattutto se Liberty Media dovesse espandere il calendario a ventitré/ventiquattro appuntamenti.

Secondo quanto riportato dal Team Principal della Red Bull, infatti, un calendario così ampio porterebbe le squadre ad affrontare un impegno estremamente gravoso, soprattutto dal punto di vista della logica, e un problema di questo tipo sarebbe affrontabile modificando i week-end di gara, condensando il tutto in sole due giornate.

Così facendo le squadre recupererebbero giorni di riposo e ci sarebbe la possibilità di far arrivare il personale con qualche ora di ritardo rispetto a quanto avviene tutt’ora.

“Forse dovremmo limitate il lavoro delle libere al sabato mattina”, ha affermato Christian Horner. “Se estendiamo il campionato, ovviamente dovremo pensare a qualcosa per condensare il programma delle gare. Abbiamo visto a Baku che il format con una sola sessione al venerdì può essere una buona idea. In questo modo ogni squadra potrebbe portare in pista il proprio personale più tardi. Ritengo che una sessione di libere a week-end sia sufficiente”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Zac

    8 Maggio 2019 at 14:29

    Per me non cambierebbe nulla, tanto in chiaro non le mandano.

  2. Zac

    8 Maggio 2019 at 14:50

    Se poi sei costretto a saltare le libere del sabato mattina, ti ritrovi al buio nelle qualifiche, che, tra l’altro, si svolgerebbero su una pista poco gommata. Formula roulette.
    Ma bisogna capire anche che pagare la trasferta a centinaia di persone per squadra, senza porre nessun limite, e senza che lo spettacolo ne sia minimamente influenzato, ha causato tutta una serie di ripercussioni negative.
    Anche un solo giorno in meno di hospitality fa una grande differenza.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati