Formula 1 | McLaren lancia la colorazione Spark Papaya: ecco le caratteristiche tecniche della nuova livrea della MCL33

Peso e tempo di verniciatura dimezzati del 50%

Formula 1 | McLaren lancia la colorazione Spark Papaya: ecco le caratteristiche tecniche della nuova livrea della MCL33

Una delle novità più importanti della nuova MCL33 è certamente la colorazione papaya. Dopo il passaggio all’arancione della passata stagione, infatti, la Scuderia di Woking ha scelto di tornare alla proprie origini, riproponendo la colorazione creata da Bruce McLaren nel lontano 1968. L’arancio papaya, però, non è una novità per la recente gestione Zack Brown. Nell’ultima avventura alla 500 Miglia di Indianapolis col team Andretti, infatti, McLaren scelse di verniciare la Dallara DW12 di Fernando Alonso proprio con questa colorazione, riportando a galla un abbinamento cromatico quanto mai storico come il blu e il giallo arancio.

Oltre a delle motivazioni storiche, però, lo staff tecnico ha elaborato questo tipo di verniciatura per una serie di vantaggi nella realizzazione della vettura. Secondo quanto riportato nel comunicato ufficiale, la colorazione prende il nome di Papaya Stark e grazie alla sua composizione ha permesso alla Scuderia di risparmiare il 50% del tempo durante la fase di verniciatura. Una vera e propria novità che ha consentito allo staff di Tim Goos di dedicare più tempo alle ore in galleria del vento per lo sviluppo aerodinamico.

Il secondo vantaggio tecnico, invece, è da ricercare nel peso stesso della vernice. Studiate insieme alla AkzoNobel, partner del team, le colorazioni denominate Spark Papaya, Burton Blue e Cerelean Blu hanno delle costruzioni particolari che, inoltre al tempo, hanno permesso un netto risparmio nel peso globale della vettura. Con l’arrivo del nuovo sistema Halo, infatti, i tecnici hanno dovuto attingere a tutte le proprie conoscenze per ridurre al minimo gli ingombri del corpo auto e uno di questi fattori era proprio la verniciatura.

McLaren è riuscita a ottenere questa colorazione eseguendo un numero minore di passate rispetto allo standard, riducendo quindi gli strati di vernice sopra la scocca. Secondo quanto riportato nel comunicato stampa, lo Spark Papaya ha diminuito del 50% il peso del colore, permettendo alla McLaren uno studio più “tranquillo” del sistema di protezione Halo. Una vera e propria rivoluzione con cui la McLaren ha cercato di massimizzare il potenziale della MCL33. Dopo la presentazione e le classiche parole di rito, spetterà adesso alla pista dare il voto finale. Appuntamento al 26 febbraio per la prima sessione di test a Barcellona.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. _frank_

    24 febbraio 2018 at 08:23

    “inoltre al tempo” è bellissima, complimenti!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati