Formula 1 | La Red Bull non ha ancora capito i problemi avuti a Singapore

A dirlo è Sergio Perez in conferenza stampa: "Sicuramente abbiamo scelto un assetto sbagliato sin dall'inizio"

Formula 1 | La Red Bull non ha ancora capito i problemi avuti a Singapore

La Red Bull ha avuto un weekend disastroso a Singapore. Dopo un campionato letteralmente dominato in lungo e in largo, e nel quale si pensava che la squadra di Milton Keynes potesse davvero vincerle tutte, è arrivata una batosta tanto inaspettata quanto pesante, con Verstappen e Perez in grossa difficoltà sin dalla prima sessione di prove libere. La sensazione è che a Suzuka le cose torneranno alla normalità, con la RB19 in grado di mettere alle spalle tutte le altre monoposto. A sperarlo è lo stesso Checo, il quale non ha ancora capito, insieme agli ingegneri, i problemi avuti dalla vettura a Marina Bay.

“Ci auguriamo di tornare competitivi qui a Suzuka – ha dichiarato Perez. Non abbiamo ancora capito cosa sia successo a Singapore, quando ci riusciremo, lo terremo all’interno del team. La cosa è certa che sia stato sbagliato l’approccio del weekend di Marina Bay, adottando un assetto errato. Ci sono delle buone sensazioni per Suzuka dopo le prove fatte al simulatore, speriamo che possa essere così anche in pista. Vincere il campionato costruttori in Giappone sarebbe speciale, qua davanti a tutti i tifosi della Honda. Come team ci siamo espressi ad un livello altissimo in tutti i settori”.

5/5 - (2 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati