Formula 1 | Ecclestone: “Un mondiale senza Ferrari? Non riesco neppure a pensarci”

"Marchionne potrà sempre contare sul mio supporto" ha aggiunto

Formula 1 | Ecclestone: “Un mondiale senza Ferrari? Non riesco neppure a pensarci”

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Bernie Ecclestone ha parlato del bonus che annualmente gli organizzatori rilasciano a Ferrari, spiegando perchè la propria amministrazione, durante la stesura del precedente Patto della Concordia, decise di garantire questo denaro extra alla Scuderia di Maranello. Secondo Ecclestone, infatti, la Ferrari è un punto cardine dell’attuale sistema F1, qualcosa di cui il Circus non può assolutamente fare a meno. Essendo la squadra più longeva (Maranello è presente in Formula Uno dalla nascita del campionato.ndr), l’inglese decise di premiare la fedeltà del team, garantendogli un premio di partecipazione.

Liberty Media, ricordiamo, vuole eliminare questo incentivo, puntando su una distribuzione paritaria dei soldi legati ai diritti. Un modello americano simile a Indy e Nascar. Ecclestone ritiene questa mossa un grande errore dato che uno scenario di questo tipo potrebbe scalfire un sistema che, tra tante difficoltà, riesce comunque a portare soldi a tutti i partecipanti.

Ecco le parole di Bernie Ecclestone: Quello a Ferrari non è un bonus, ma un premio di partecipazione. Loro ci sono da sempre e durante la stesura del precedente Patto ci è sembrato giusto premiare la loro fedeltà. Si sono impegnati fino al 2020 e nella loro storia sono sempre stati all’interno del Circus. Ecclestone non regala mai soldi, ma se offre dei premi state ben certi che c’è un motivo dietro. Ferrari è una garanzia per questo sport: noi, infatti, sapevamo di poter contare sul loro appoggio. E lo stesso discorso valeva per tv, sponsor e tutto quello che circonda l’organizzazione di una corsa. I patti erano molto chiari”.

“Voglio essere preciso: la F1 senza la Ferrari non sarebbe il prodotto che conosciamo oggi. Io stesso ho creato questo business appoggiando sempre la Ferrari e loro, ovviamente, hanno sempre supportato me. Anche in futuro, semmai dovessero esserci dei problemi, Sergio Marchionne potrà sempre alzare la cornetta e parlarne con me. Qualunque cosa accada, starò con lui. Darà fastidio a qualcuno, ma la loro presenza in pista ha calamitato tantissimi soldi che poi si sono divisi anche gli altri. Un mondiale senza Ferrari? Non riesco neppure a pensarciha aggiunto.

Roberto Valenti

Formula 1 | Ecclestone: “Un mondiale senza Ferrari? Non riesco neppure a pensarci”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti
  1. PirozziF1

    21 marzo 2018 at 14:18

    sei vecchio ma ragioni ancora bene. F1 senza Ferrari andranno in tunnel senza vie di fuga!!!

  2. morriss

    morriss

    21 marzo 2018 at 15:05

    Concordo pienamente con bernie, quale vecchio marpione che ê sempre stato sa di certo l importanza della ferrari in F1 e dei soldi in teemini di sponsor che maranello porta. Togliere la ferrari significherebbe svuotare definitivsmente la F1 con inevitabile perdita di odiens e rientri pubblicitari. Lui questo lo sa bene ed ha sempre appoggiato il team ovviamente per il suo tornaconto personale. Adesso che la palla ê passata a LM potrebbe cambiare tutto ed a rimetterci maggiormente sarebbero proprio i nuovi proprietari. Senza la Ferrari non esisterebbe la F1 almeno come è stata sin ora ed a questo LM deve pensarci seriamente!!!

  3. Daytona

    22 marzo 2018 at 08:00

    Chi l’avrebbe mai detto..Liberty Media in una sola stagione è già riuscita a farci rimpiangere il vecchio Bernie!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati