Ferrari: Cena di Natale come da tradizione con i giornalisti italiani

Ferrari: Cena di Natale come da tradizione con i giornalisti italiani

E’ una tradizione lunga quanto la Presidenza di Luca di Montezemolo: la cena di Natale con la stampa italiana di Formula 1 si svolge come tradizione a Maranello ed è l’occasione per fare il punto sulla stagione appena conclusa e gettare lo sguardo su quella che sta per cominciare.

A tavola con Luca di Montezemolo, Piero Ferrari e Stefano Domenicali si sono seduti a tavola una quarantina di giornalisti italiani, preceduti a pranzo da una quindicina di colleghi stranieri, che hanno avuto l’opportunità di scambiarsi auguri, pensieri e parole, tutti caratterizzati dal colore rosso Ferrari. Era però anche una ricorrenza speciale, perché proprio in queste settimane – per la precisione il 15 dicembre – di vent’anni fa Luca di Montezemolo prese possesso del ruolo di Presidente della Ferrari che gli era stato assegnato un mese prima dal Gruppo FIAT. Per celebrare in maniera diversa l’anniversario è stata regalata a tutti i partecipanti un’edizione speciale della tombola, con i novanta numeri legati ad un episodio o un personaggio della storia della Scuderia dell’ultimo ventennio: dall’1 – il numero che la Ferrari vuole avere su una delle sue monoposto nel 2013 – al 90, la paura provata per i due gravi incidenti di cui furono vittima Michael Schumacher (Silverstone 1999) e Felipe Massa (Budapest 2009).

Fra giudizi sul 2011 della Scuderia – “Un’annata molto deludente, con la sola grande soddisfazione della vittoria di Silverstone – e su quello dei due piloti – “Alonso ha fatto una grande stagione: è il pilota più forte in Formula 1 e non da oggi. Massa è il primo a non essere contento della sua annata, come non lo siamo stati noi ma spero e credo che, con una macchina più veloce e che scaldi meglio le gomme, Felipe tornerà ad essere competitivo: non dimentichiamoci che è stato spesso più veloce di Michael e di Kimi, quando era il loro compagno di squadra” – Luca di Montezemolo ha fatto anche una veloce carrellata storica: “Nel 1991 vendevamo 2300 macchine, oggi sono più di 7000. Esportavamo in 20 Paesi, sono diventati 58, con fatturato dieci volte più grande. Abbiamo un parco tematico ad Abu Dhabi e stiamo trattando per costruirne altri due, uno in Corea, anche se non c’è ancora nulla di deciso. Dobbiamo essere molto contenti del lavoro che abbiamo fatto e i prossimi vent’anni vedranno una Ferrari ancora molto innovativa nel campo delle vetture stradali e che continuerà a correre fino a quando le corse, a cominciare dalla Formula 1, daranno la possibilità di fare ricerca avanzata per le nostre automobili.”

Non potevano mancare anche alcuni riferimenti alla situazione politica presente e futura della Formula 1. “Siamo usciti dalla FOTA, per nostra iniziativa e senza consultarci con nessun altro, perché eravamo stanchi di compromessi al ribasso” – ha spiegato Montezemolo – “Poi parliamoci chiaro: se uno sta in un club tutti devono essere rispettosi delle regole, altrimenti che ci si sta a fare? Peraltro, sono tuttora convinto che ci sia la possibilità di avere una visione comune fra i team più importanti sul futuro e io spingerò al massimo per individuare obiettivi comuni: quello che voglio sono solamente regole chiare ed interpretazioni chiare. Non si possono ripetere situazioni come quella di Silverstone, quando si sono cambiate le regole tre volte in un Gran Premio: in quel caso la Ferrari ha deciso di sacrificare i suoi interessi per evitare una rottura che avrebbe fatto del male alla Formula 1, con tutti che si sarebbero scatenati a dire che non volevamo l’accordo perché non eravamo competitivi… Invece qualcun altro ha preferito pensare solamente al proprio interesse.”

La giornata di Maranello è servita anche per mettere alla prova la capacità dei giornalisti di guidare una monoposto di Formula 1, anche se soltanto in maniera virtuale. Nel box della pista di Fiorano era stato installato il simulatore costruito dalla AllInSports su licenza Ferrari e i primi tre classificati hanno avuto anche l’opportunità di cimentarsi col fratello maggiore, vale a dire il simulatore usato abitualmente – l’ultima volta la scorsa settimana – da Fernando Alonso e Felipe Massa per lo sviluppo della monoposto. A trionfare nella sfida contro il cronometro – il circuito prescelto era ovviamente Fiorano – è stato Giulio Delfino, inviato di Radio Rai, nettamente il più veloce sia al piccolo che al grande simulatore: per tutti, che si sono potuti avvalere di un tutor d’eccezione come Andrea Bertolini, un’occasione per divertirsi e per avvicinarsi di più ad una realtà in cui basta un niente per vedere sfumare la pole position, la vittoria in una gara o il trionfo in un campionato in uno sport così competitivo come la Formula 1. E’ sempre questione di millesimi….

Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

23 commenti
  1. frederick

    23 Dicembre 2011 at 13:27

    Ma avete rotto! Con Montezemolo col Natale in casa Ferrari! E’ il quarto articolo su Monteprezzolo che mettete in due giorni, andate in ferie e passate il Natale in pace invece di mettere sul sito sempre le stesse cose…

    • Chi io?

      23 Dicembre 2011 at 13:55

      Caro Frederick sei sempre fuori posto!!! ti scrivo questa lettera con l’augurio di passare le feste in pace e SPECIALMENTE FUORI DAI… AUGURONI!!!! 😀 😉

      • frederick

        23 Dicembre 2011 at 14:55

        E invece sono qui 😀

    • Enzo

      23 Dicembre 2011 at 15:20

      E tu schiatta .

    • Mattia

      23 Dicembre 2011 at 17:28

      Sono i soliti comunicati stampa della Ferrari che questo sito pubblica tutto l’anno.

    • エマニュエル

      23 Dicembre 2011 at 19:24

      Frederick, sempre il primo a commentare gli articoli che riguardano la Ferrari LOL
      Ebbasta con la solita acidità, almeno a Natale.
      Auguri a tutti!

      • frederick

        24 Dicembre 2011 at 10:40

        Auguri anche a te XD

  2. strige

    23 Dicembre 2011 at 22:09

    @federick: sicuramente è solo un intervista spezzettata in più parti, l’hanno fatto con lauda, con schumy, villeneuve e così via…serve per coprire i buchi a causa della mancanza di notizie.

    • TIFOSO ALONSO E RAIKKONEN

      24 Dicembre 2011 at 11:58

      esatto, è un’unica intervista che l’hanno divisa in più articoli a seconda dei temi affrontati

  3. Frenk

    23 Dicembre 2011 at 22:40

    Frederick,ma non hai una famiglia da angosciare?
    Una settimana bianca da fare…una fidanzata da trombare…una vita sociale insomma?
    C’è un posticino dove fare moscacieca,così per stare fuori dai maroni,si chiama autostrada,beh,vacci quando c’è un bel nebbione mi raccomando…

    • frederick

      24 Dicembre 2011 at 10:38

      Si si ho tutte queste cose, ma quando ho un attimo vengo qui. Problemi?

    • TIFOSO ALONSO E RAIKKONEN

      24 Dicembre 2011 at 11:59

      ahahah grande frenk soprattutto quella sull’autostrada ..

      • frederick

        26 Dicembre 2011 at 18:57

        No grazie ho la ragazza 😀

  4. un meccanico della Dacia Logan

    24 Dicembre 2011 at 11:29

    Ho trovato piu interessanti le discussioni su Frederick che la notizia dell’articolo
    Una bella lettura di bloggers creativi.
    Auguri a tutti anche dal freddo est

  5. anonima

    24 Dicembre 2011 at 11:33

    Ragazzi Buon Natale a tutti,e tantissimi auguri alle persone che lavorano per questo fantastico sito.

    • TIFOSO ALONSO E RAIKKONEN

      24 Dicembre 2011 at 12:00

      buon natale anche a te e a tutti gli altri ..

      • Frenk

        24 Dicembre 2011 at 13:21

        E questa volta sono d’accordo,auguroni anche a te!

  6. Frenk

    24 Dicembre 2011 at 13:01

    Ciao ragazzi,auguri sinceri a tutti indistintamente,con la speranza che i nostri confronti-scambi di opinioni diventino meno acidi,avremmo tutti da guadagnare.
    BUONE FESTE!!! 🙂 🙂 🙂

  7. anonima

    24 Dicembre 2011 at 18:09

    Grazie anche a te 😉

  8. Polemiche

    26 Dicembre 2011 at 10:32

    Mai 1, dico 1 Giornalista con gli attributi che faccia domande SCOMODE a Montezemolo. Tutti se la fanno sotto. Del fatto che il 99,9% dei ferraristi non vuole da subito + massa e domenicali.. se ne guardano bene dal dirlo…

    • Anonima

      26 Dicembre 2011 at 11:47

      Quello che dici e’giustissimo,ma onestamente non vedere piu’ne Domenicali ne Massa in Ferrari,mi dispiacerebbe,non chiedermi il perche’non ti saprei rispondere,senza di loro (per me)e’come se la Ferrari perde un qualcosa.Anche se non la tifo,mi fa piacere che Domenicali rimanga..

      • Polemiche

        27 Dicembre 2011 at 22:04

        Infatti lo sperano anche RedBull e McLaren.. che rimangano a lungo….. 😉 Guarda quando hanno cambiato Dennis e messo Whitemarsh (loro hanno capito che Dennis era deleterio per l’immagine mclaren che ora appare addirittura amica ferrari!).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati