Felipe Massa a Spa: Spingere al massimo, senza arrendersi

Felipe Massa a Spa: Spingere al massimo, senza arrendersi

Dopo essersi scusato, scherzando, perché non aveva niente di interessante da raccontare sulle proprie vacanze, trascorse in tranquillità a casa con la famiglia, il primo incontro, dalla domenica di Budapest, di Felipe Massa con i giornalisti nell’umido paddock di Spa è presto tornato al suo tradizionale svolgersi.

E la prima domanda è stata subito diretta: con sette gare alla fine, Felipe ha centrato gli obiettivi che si era prefissato a inizio stagione? “No, non li ho raggiunti”, è stata l’onesta riposta del pilota brasiliano. “Solo se sei in testa al campionato potresti dire di sì. Se così fosse stato, avremmo detto che era necessario continuare nella stessa direzione nelle corse rimanenti. Ma non siamo primi in entrambi i campionati, sebbene stiamo ancora spingendo al massimo senza arrenderci”. La Red Bull è stato il team più forte in ogni gara, ha vinto più Gran Premi e centrato più pole position. Anche la McLaren ha fatto un buon lavoro, soprattutto nella prima parte di stagione. Ci troviamo in una situazione in cui per noi è più facile combattere contro la McLaren piuttosto che contro la Red Bull. In ogni caso, stiamo facendo tutto quello che possiamo per affrontare tutti gli avversari in pista e migliorare la nostra monoposto, cercando di battere tutte le altre monoposto.

Questo deve essere il nostro obiettivo per il resto della stagione”. Alla domanda sulle possibilità della Scuderia di vincere il Campionato Costruttori, Felipe ha riposto: “Fin quando la matematica lo consente, vincere il titolo è ancora una possibilità. All’atto pratico dobbiamo continuare a sviluppare la monoposto, specialmente cercare di renderla più veloce in qualifica, momento importante per il proseguo del weekend”. In chiusura, un’ultima parola sulle prospettive del Gran Premio del Belgio di domenica. “Adoro molto questo tracciato, così come tutti i piloti credo”, ha detto Felipe. “Punto a un buon fine settimana e a una grande gara, ma molte cose possono accadere qui, la maggior parte legate alle condizioni atmosferiche, poiché c’è la possibilità che la pioggia crei situazioni inusuali. Spero che le modifiche sulla monoposto portate per questa pista, specialmente il diffusore rivisto, ci consentiranno di avere un po’ di carico aerodinamico in più”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

6 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati