F1 | Williams, Dave Robson: “Cercheremo di massimizzare le prestazioni e sviluppare la nostra auto”

"Il Bahrain è una pista più convenzionale rispetto a Melbourne", ha aggiunto

F1 | Williams, Dave Robson: “Cercheremo di massimizzare le prestazioni e sviluppare la nostra auto”

La Williams come da pronostico ha ottenuto una prestazione disastrosa a Melbourne, con le due macchine doppiate di due e tre giri, con un Kubica costretto a una sosta in più per la rottura dell’ala nel primo giro. La FW42 è una sottospecie di aborto, e dopo averlo creato Paddy Lowe ha deciso bene di abbandonare la nave (non è mai troppo tardi, ndr). Adesso i tecnici e gli ingegneri sono al lavoro per dare quantomeno un po’ di dignità a questa stagione, che dopo appena una gara sembra già del tutto compromessa per la Williams e destinata all’ultimo posto con zero punti.

“Dopo la gara di apertura a Melbourne adesso ci dirigiamo verso una pista più convenzionale in Bahrain – ha detto Dave Robson, capo ingegnere di gara della Williams. Il circuito di Sakhir è un mix di quattro rettilinei e curve impegnative, tra le quali la chicane ad alta velocità presente alla fine del primo settore, oltre al tornante di curva 8. Le qualifiche e la gara si svolgeranno in condizioni più fresche, nonostante il circuito sia tradizionalmente molto duro per le gomme posteriori, con una costante minaccia di surriscaldamento. Per il 2019 la Pirelli ha optato per le mescole più dure tra quelle disponibili, e questo porterà a ulteriori sfide per piloti e ingegneri. Cercheremo di sfruttare quanto appreso in Australia per massimizzare le prestazioni della nostra vettura e allo stesso tempo continuare a studiare nelle aree più produttive in modo da sviluppare in futuro le due macchine. Entrambi i piloti hanno familiarità con il circuito del Bahrain, Robert è salito anche sul podio nel 2008. George invece ci ha corso lo scorso anno nella gara inaugurale del campionato di Formula 2″.

F1 | Williams, Dave Robson: “Cercheremo di massimizzare le prestazioni e sviluppare la nostra auto”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati