F1 | Taffin risponde a Symonds: “I motori a combustione interna hanno ancora un futuro in F1”

"Per il futuro dobbiamo scegliere che strada seguire: aumentare la parte ibrida o gettarci nello sviluppo dei carburanti ecologici", ha affermato

Taffin ha parlato del motore a combustione interna, sottolineando come la configurino continuerà a segnare i prossimi anni di F1
F1 | Taffin risponde a Symonds: “I motori a combustione interna hanno ancora un futuro in F1”

In una chiacchierata concessa alle colonne di Auto Motor Und Sport, Remi Taffin ha risposto alle provocazioni lanciate da Pat Symonds qualche settimana fa, sottolineando come il motore a combustione interna abbia ancora un gran futuro in Formula 1.

Nonostante la politica “sostenibile” lanciata da Liberty Media, l’attuale responsabile power unit del team Renault ritiene che i motori a combustione interna abbiano ancora molto da dire in Formula 1, visto che lo sviluppo portato avanti negli ultimi anni ha permesso a queste unità di risultare non solo ben performanti, ma anche in linea con le aspettative in termini di emissioni.

“Non rivelo un grande secreti quando affermo che il 50% delle nostre risorse sono già indirizzate sul 2021”, ha affermato Remi Taffin. “Molte persone affermano che il motore a combustione interna finirà nella tomba, ma in realtà penso che abbia ancora un futuro a lungo termine. Guardiamo le unità attuali: il sistema ibrido offre una gran mano, ma la configurazione attuale brucia il carburante nel modo più efficace possibile”.

“Per il futuro dobbiamo scegliere che strada seguire: aumentare la parte ibrida o gettarci nello sviluppo dei carburanti ecologici”, ha concluso l’ingegnere francese.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati