F1 | Sticchi Damiani sul GP d’Italia: “Difficile fare previsioni”

"Vorremmo aspettare ancora qualche settimana prima di prendere una decisione ufficiale", ha aggiunto

Possibile un Gran Premio a porte chiuse e con paddock ridotto al minimo
F1 | Sticchi Damiani sul GP d’Italia: “Difficile fare previsioni”

Intervistato da Radio Rai, Angelo Sticchi Damiani ha parlato della situazione relativa al Gran Premio d’Italia sul tracciato di Monza, sottolineando come gli organi competenti non abbiano ancora preso nessuna decisione ufficiale per la gara in programma a settembre.

Secondo quanto dichiarato dal Presidente dell’ACI, gli organizzatori si concederanno qualche altra settimana prima di prendere una decisione ufficiale, così da valutare attentamente l’evoluzione dei contagi in Lombardia e nella zona di Milano.

“I paddock durante l’era Coronavirus saranno meno affollati, con una riduzione del 30 o 40 percento delle persone impegnate”, ha affermato Angelo Sticchi Damiani. “Per elaborare un protocollo, oltre ad avere un gruppo di lavoro medico, ci siamo rivolti a un importante virologo. La figura in questione ci assisterà durante questa fase preparatoria e ci fornirà tutte le informazioni per ospitare il GP d’Italia”.

“Adesso è difficile fare previsioni”, ha aggiunto. “Vorremmo aspettare ancora qualche settimana prima di prendere una decisione ufficiale. Dobbiamo capire quale sarà la situazione a settembre. Naturalmente ci stiamo preparando a rinegoziare il rapporto con Liberty Media“.

Conclusione infine sulle perdite economiche: “Una gara senza pubblico ci creerebbe un problema, ma al momento voglio evitare questa ipotesi. Spero nel profondo del mio cuore che non si verifichi uno scenario di questo tipo”.

Leggi altri articoli in News F1

Articoli correlati