F1 | Renault a podio dopo nove anni: “Godiamoci questo momento”

"Adesso è il momento di rispettare la scommessa con Ricciardo", ha detto Abiteboul

F1 | Renault a podio dopo nove anni: “Godiamoci questo momento”

E’ un momento speciale per la Renault, che al Nurburgring è tornata sul podio dopo oltre nove anni, da quel doppio terzo posto di Petrov e Heidfeld nelle prime due gare del 2011, rispettivamente conquistati a Melbourne e Sepang. Dopo quel momento, tra l’addio a favore della Lotus e il ritorno nel 2016, la squadra francese non è più riuscita a tornare nella top 3 in Formula 1. Ce l’ha fatta Daniel Ricciardo, che insegue questo risultato da due anni e mezzo, quando ancora correva per la Red Bull. Una prestazione maiuscola sua e del team, in incredibile e netta crescita in questo 2020, quando sembrava invece che la squadra fosse in procinto di abbandonare di nuovo il Circus. Adesso il team principal Cyril Abiteboul dovrà rispettare la scommessa fatta con Ricciardo a inizio mondiale: al primo podio della stagione, il capo del muretto della Renault dovrà farsi un tatuaggio scelto proprio dal pilota australiano. Non possiamo che fare i nostri migliori auguri al francese.

“E’ una bella sensazione, e vorrei condividere questa emozione provata in pista con tutti i membri della squadra – ha detto Abiteboul. E’ stato un viaggio lunghissimo, e arrivare fin qui è una pietra miliare. Ci siamo guadagnati questo podio, lo aspettavamo da tanto tempo e oggi si sono create le giuste circostanze. Abbiamo una vettura in grado di approfittare di questo tipo di opportunità e la squadra è quella giusta. Daniel ha fatto una gran gara, se lo è meritato e adesso dobbiamo rispettare quella scommessa! C’è un po’ di amaro in bocca per il ritiro di Esteban, stava facendo una bella gara fino a quando non ha riscontrato quel problema idraulico, e senza questa noia tecnica avremmo preso molti più punti. L’affidabilità sarà una chiave da qui ad Abu Dhabi. Adesso festeggiamo, godiamoci questo momento”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati