F1 | Red Bull, Horner frustrato dopo l’Ungheria: “Ci aspettavamo di più”

"Vanno fatti i complimenti a Lewis e alla Mercedes", ha aggiunto

Horner ha parlato del GP d'Ungheria, sottolineando come l'olandese abbia fatto il massimo per mantenere la leadership della corsa
F1 | Red Bull, Horner frustrato dopo l’Ungheria: “Ci aspettavamo di più”

Frustrazione in casa Red Bull per il secondo posto raccolto da Max Verstappen nell’ultimo Gran Premio d’Ungheria, dodicesimo appuntamento di questo mondiale 2019 di Formula 1.

Nonostante la pole position conquistata al sabato e l’ottimo ritmo gara espresso con gomme soft e medie, infatti, l’olandese non è riuscito a conquistare il successo sul tracciato dell’Hungaroring, perdendo una ghiotta occasione di rilancio nei confronti di Lewis Hamilton.

Una domenica amara che Christian Horner, intercettato dal sito ufficiale della Red Bull al termine della corsa, ha commentato con frustrazione, visto che l’obiettivo dopo la qualifica era quello di conquistare il terzo successo di questo mondiale 2019.

“E’ stato frustante vedere il modo in cui sono andate le cose”, ha affermato Christian Horner al termine della corsa di ieri. “Max ha fatto tutto ciò che gli abbiamo chiesto. Ha chiuso una buona partenza ed è riuscito a controllare senza problemi la prima parte di gara”.

“Siamo rientrati per coprire l’eventuale pit di Hamilton, ma quest’ultimo è riuscito ad allungare il suo stint di sei giri, tenendo un buon ritmo. Hanno spinto e nonostante questo siamo stati in grado di difendere la posizione”, ha aggiunto. “A ventidue giri dalla fine, però, Mercedes ha giocato il tutto per tutto, richiamando Hamilton al pit per una supplementare. In quel frangente ci siamo trovati con le mani legate, visto che un’ulteriore sosta non ci avrebbe permesso di restare davanti ai nostri rivali”.

“A Mercedes e Lewis vanno le mie congratulazioni”, ha proseguito. “Sono riusciti a chiudere il distacco dopo il primo stint in due/tre giri e a fine gara avevano più ritmo di noi. Una volta chiuso il sorpasso abbiamo scelto di montare soft nuove per effettuare il giro veloce”.

Conclusione infine sulla gara di Gasly: “Pierre ha perso alcune posizioni durante la prima tornata, ma con la strategia è riuscito a risalire fino alla sesta piazza. I piazzamenti ottenuti oggi sono frustranti, visto che prevedeva di raccogliere ben altri risultati”.

F1 | Red Bull, Horner frustrato dopo l’Ungheria: “Ci aspettavamo di più”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    6 agosto 2019 at 12:17

    A ventidue giri dalla fine, però, per un giro, dovevano inserire la mappatura motore da qualifica e richiamarlo ai box. Nessuno può dire se ci hanno provato, ma a parità di gomme sarebbe stata tutta un’altra storia, magari con tanto di ruotate nel finale.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati