F1 | Red Bull, Coulthard: “Albon siede su uno dei sedili più difficili della F1”

L'ex pilota della McLaren loda il lavoro del pilota 24enne della Red Bull

F1 | Red Bull, Coulthard: “Albon siede su uno dei sedili più difficili della F1”

È un’opportunità importante, per Alexander Albon, quella di correre per la Red Bull. Il 2019 non se lo immaginava certo così, con il passaggio dalla Toro Rosso a metà stagione per affiancare Max Verstappen, andando a punti in 8 delle 9 gare corse con la Red Bull.

Punti non banali, perché Alexander arriva 5° in Belgio, 6° in Italia e a Singapore, ancora 5° in Russia, addirittura 4° in Giappone (miglior risultato stagionale fra Toro Rosso e Red Bull), per poi piazzarsi 5° in Messico e in USA e 6° nella gara conclusiva di Abu Dhabi. Unico neo il 14° posto in Brasile, unica gara senza punti nella sua esperienza alla Red Bull.

Il totale dice 76 punti, ai quali aggiungere i 16 conquistati nella prima metà di stagione con la Toro Rosso per 92 punti complessivi che gli sono valsi l’ottavo posto nella classifica piloti. Considerando che tutto ciò è avvenuto al primo anno in F1, un risultato niente male.

Di questo avviso è David Coulthard, che a GPBlog ha espresso tutta la sua ammirazione per il giovane pilota: “Siede su uno dei sedili più difficili in Formula 1, con Verstappen al suo fianco. Max è un grande talento e un vincitore che conosce la sua squadra fino in fondo. Alex è fantastico e ha molta perseveranza”. 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti

Articoli correlati